News

Face2Face With FCA: Formula SAE a Balocco

Anche quest’anno FCA ha ospitato i giovani studenti di ingegneria delle università impegnate nella Formula SAE con un Warm up in vista della tappa italiana della Formula SAE: Face2Face with FCA, è stato l’evento svoltosi sul proving ground di Balocco.

Può una grande realtà industriale come FCA interessarsi a stretto giro ad un campionato universitario? Sì, ed anche in modo piuttosto attivo. Beh, c’è da dire che chiamare la Formula SAE un semplice “campionato universitario” è riduttivo, poiché è una realtà che esula dalla classica concezione di automobilismo sportivo che siamo abituati a vedere: gli studenti universitari impegnati nei progetti non devono semplicemente pilotare le auto durante le competizioni, ma hanno bisogno prima di progettarle e produrle, affrontando quelle che sono le dinamiche (e le difficoltà, ndr) di un processo industriale, quali lavoro in team, rispetto di scadenze, rispetto dei budget e non per ultimo sviluppo di prodotto. Insomma, durante gli eventi ciò che si vede è solo la punta dell’iceberg, considerando che il 90% è tutto sommerso, avete presente?

Ma l’evento italiano sulla pista di Varano de’ Melegari, durante il quale vi proietteremo sulla monoposto del team UniNa Corse della Federico II, è vicino, 11-14 Settembre, così FCA ha offerto ai team italiani la possibilità di affinare l’addestramento dei propri piloti in vista della competizione, ospitandoli all’interno del proving ground di Balocco.
L’idea di fondo del Face2Face with FCA è stata di far divertire i partecipanti, aspetto questo che non deve mai mancare poiché la serenità porta un apprendimento nozionistico più veloce e duraturo. Ma soprattutto di metterli in guardia su tutta la dinamica dell’evento in pista, offrendo consigli e suggerimenti.
A Balocco c’era la presenza nello staff di ex membri di team universitari come quelli di Milano e Torino, che grazie anche al percorso formativo hanno trovato sbocco all’interno di una delle eccellenze italiane come Maserati, così come la speciale partecipazione di Davide Rigon, collaudatore Ferrari e pilota di Ferrari GT2 e GTE, hanno dato un quadro completo di cosa voglia dire per un pilota affrontare una gara: dedizione, alimentazione controllata, concentrazione, esercizio, controllo fisico, test. Pensavate fosse facile? Mica si pettinano bambole…

Alla parte teorica, che sul finale ha incluso accenni sul regolamento, per la gioia dei ragazzi ha fatto seguito la pratica, con la possibilità di guidare una Alfa Romeo 4C sul percorso Misto Alfa, uno dei tracciati presenti nella struttura, o di fungere da passeggeri su Maserati MC Stradale, Abarth 695 Biposto, Jeep Wrangler, Giulietta Quadrifoglio Verde e Alfa Romeo 8C Spider guidate al limite dai collaudatori. Occhi che brillavano un po’ ovunque, scambio di pareri e tanta passione hanno fatto vivere al meglio la giornata a tutti i ragazzi, che non hanno accusato l’agonismo della gara ma anzi hanno trasformato la giornata anche in un’occasione per mettere a confronto le scelte tecniche fatte da ogni team, discusse poi serenamente in gruppo con annessi consigli.

Non manca molto all’evento di Varano stay tuned!

CALENDARIO FORMULA SAE 2015

Tags

Articoli Simili

Close