Notizie auto

Dirigibile Goodyear torna a volare in Europa lo Zeppelin

Il dirigibile Goodyear torna a volare in Europa. Un nuovo Zeppelin solcherà i cieli europei. Il primo dirigibile Goodyear operativo al di fuori degli Stati Uniti era stato l’Europa di base a Roma.

Dopo quasi dieci anni, il mitico dirigibile Goodyear torna a sorvolare i cieli europei, grazie piano di rinnovamento dell’attività di Goodyear in Europa, che comprende il ritorno nel motorsport europeo e l’introduzione di nuovi pneumatici come l’EfficientGrip Performance 2 e il Vector 4Seasons Gen-3.

Il nuovo dirigibile Zeppelin NT di Goodyear

Il dirigibile Goodyear che torna operativo in Europa è il nuovo modello Zeppelin NT (siglato N4A), caratterizzato da una livrea interamente dedicata al marchio del piede alato è movimentato dall’azienda tedesca Deutsche Zeppelin-Reederei GmbH di Friedrichshafen (Germania), la stessa che ha costruito il velivolo, confermando così la collaborazione quasi centenaria tra Goodyear e Zeppelin.

Dirigibile Goodyear Zeppelin NT
Dirigibile Goodyear Zeppelin NT

Il dirigibile semirigido Zeppelin NT misura oltre 75 m in lunghezza, quasi tre quarti di un campo da calcio, e quasi 18 m di altezza. E’ lo stesso modello utilizzato dai tre nuovi dirigibili Goodyear già operativi negli Stati Uniti dal 2014. Eletto come brand ambassador per Goodyear in Europa, fornirà una eccezionale copertura aerea dei principali eventi sportivi, come le principali gare europee rimanenti nel calendario del mortorsport 2020, inoltre opererà voli turistici in Germania essendo di stanza presso la base di Friedrichshafen.

Grazie a questa aeronave la Goodyear vuole dare un forte e significativo impulso al ritorno di Goodyear alle competizioni internazionali. L’azienda infatti è fornitore ufficiale di pneumatici per la classe LMP2 del WEC, della European Le Mans Series, del British Touring Car Championship (BTCC) e tramite un nuovo media partner , l’emittente sportiva europea Eurosport, della FIA World Touring Car Cup (WTCR) e della Pure ETCR, la prima categoria riservata alle vetture turismo multimarca completamente elettriche.

Goodyear torna le competizioni
Goodyear torna nelle competizioni come Le Mans

L’azienda Goodyear

Goodyear è un’azienda statunitense fondata nel 1898, tra le principali costruttrici di pneumatici del mondo. Il nome deriva da quello di Charles Goodyear inventore della gomma vulcanizzata. Oggi la ditta di pneumatici ha un organico di circa 63.000 dipendenti e fabbrica i suoi prodotti in 47 stabilimenti sparsi in 21 paesi del mondo. Due sono i Centri di Innovazione, il primo nella storica sede di Akron, nell’Ohio (USA), e l’altro a Colmar-Berg, in Lussemburgo. Da qui i tecnici ottimizzano i prodotti e realizzano servizi all’avanguardia, che sono alla base per la ricerca delle migliori prestazioni e tecnologie.
Per maggiori informazioni su Goodyear e i suoi prodotti, puoi visitare il sito www.goodyear.eu.

Tipologie dirigibili

  • I dirigibili veri e propri, in altre parole i modelli flosci (detti Blimp) senza struttura rigida, si basano esclusivamente sulla pressione interna del gas di sollevamento per mantenere la forma dell’involucro. Le uniche parti solide della struttura sono la gondola e le “pinne caudali” cioè i timoni. Appartengono a questa categoria tutti i precedenti dirigibili della Goodyear operativi fino al 2017.

  • I dirigibili semirigidi di solito hanno una chiglia inferiore rigida e una sacca pressurizzata sopra di essa. La chiglia può attaccarsi direttamente all’involucro o essere appesa sotto di esso. Tra i più famosi citiamo il Norge progettato dall’ing. e Generale Umberto Nobile, il primo a raggiungere il Polo Nord, e i modelli Astra-Torres impiegati durante la Prima guerra mondiale dagli eserciti francese e britannico. Anche tutti e quattro i nuovi dirigibili Goodyear Zeppelin NT sono di questa tipologia.

  • I dirigibili rigidi hanno telai interni. Questa struttura rigida, tradizionalmente una lega di alluminio, mantiene la forma del dirigibile al cui interno sono contenute numerose celle riempite di gas (idrogeno prima ed elio poi). In generale, i dirigibili rigidi sono efficienti solo se sono più lunghi di 110 metri. Questo perché i dirigibili hanno bisogno di rapporti peso/volume bassi.

    Per i dirigibili di piccole dimensioni, un telaio solido è semplicemente troppo pesante. Tipici di questa categoria sono gli Zeppelin (primo prototipo LZ 1 del 1900) dei primi del ‘900 tra cui il tragicamente famoso Hindenburg che con l’incidente in fase di atterraggio mise fine a questi velivoli. Citiamo inoltre i primi Goodyear-Zeppelin costruiti per la US Navy ovvero l’Akron e il Macon entrambi andati distrutti durante una tempesta sull’oceano.

Video costruzione dirigibile Goodyear

Scheda Tecnica dirigibile Zeppelin NT

Equipaggio: 1-2 piloti (omologato per operare con singolo pilota)
Capacità: 15 passeggeri
Volume involucro: 8.425 m3
Gas: elio
Lunghezza: 75,10 m
Larghezza massima: 19,75 m
Larghezza massima involucro: 17,20 m
Altezza complessiva: 17,55 m
Peso massimo: 8.972 kg
Motori: 3 Textron-Lycoming IO-360-C1G6 (200 CV) 4-cilindri a benzina
Eliche: 3 Hoffmann vettoriali 2.7 m tripala; 1 Hoffmann 2.2 m tripala per spinta laterale
Carburante: 835 kg (302.5 kg per ogni serbatoio sinistro e destro, serbatoio 230 kg)
Velocità massima: 125,5 Km/h
Autonomia: 24 ore
Galleggiamento: 1333,5 kg
Massima forza di spinta dinamica: 500 kg
Zavorra massima, atterraggio/decollo: 400 kg
Zavorra massima, in volo: 500 kg
Carico utile: 2,350 kg
Altitudine di volo massima: 10.000 piedi (3,048 m)

Commenta

Tags
Back to top button
Close