Notizie auto

Rabbia Covid-19, rivolta in autostrada, proteste ristoratori e aziende in crisi

Proteste a Roma e scioperi, la rivolta di esercenti, ristoratori, partite iva e aziende in crisi: bloccata l'autostrada A1 Orte e Attigliano con stop totale durato fino a notte fonda. Aziende allo stremo chiedono di riaprire al più presto

Negozianti, ristoratori, ambulanti, titolari di palestre, partite iva e commercianti sono arrivati da tutta Italia per protestare contro le chiusure forzate delle attività commerciali e non, con diverse manifestazioni prima a Roma e poi in autostrada. La protesta del 13 aprile è partita dagli esercenti fiorentini alla quale si sono uniti altri titolari di aziende, molti dei quali allo stremo: chiedono di riaprire le attività chiuse forzatamente con di DCPM a causa della pandemia Covid-19.

Proteste a Roma contro le chiusure forzate delle attività a causa della pandemia da Covid-19

A Roma si sono registrati attimi di tensione quando, all’improvviso, i manifestanti hanno provato a lasciare il presidio per tentare di dirigersi verso piazza Montecitorio. L’iniziativa però è stata bloccata sul nascere dalla Polizia, schierata in tenuta antisommossa.

I manifestanti: “Siamo una piazza tranquilla, pacifica, non siamo qui per fare scontri, siamo qui a testimoniare il disagio di una categoria dopo un anno“.

Le proteste a Roma dei commercianti e titolari di aziende contro le chiusure forzate per la pandemia

La giornata di proteste a Roma si è conclusa con un dialogo tra il portavoce della protesta e il sottosegretario per i Rapporti con il Parlamento, Deborah Bergamini che ha invitato i manifestanti a lasciare il campo.

Proteste Covid-19, commercianti e titolari di aziende allo stremo

La tensione è tornata a salire il 13 aprile, quando i ristoratori, commercianti e titolari d’azienda hanno deciso di bloccare un tratto autostradale della A1 compreso nel tratto tra Orte e Attigliano. Le proteste sono durate fino a notte fonda creando non pochi disagi alla circolazione. Un manifestate ha raccontato: “Abbiamo con noi sacchi a pelo e coperte, siamo pronti a fermarci qui per tutta la notte“.

In Campania ambulanti bloccano l’autostrada Roma-Napoli

I ristoratori in crisi bloccano l’autostrada: chiuso il tratto Orte Attigliano

Sulla A1 tra Orte ed Attigliano il tratto è rimasto chiuso con il traffico bloccato e 2 chilometri di coda. Chi viaggiava in direzione Firenze è stato costretto ad uscire ad Orte con lunghe code sulla Strada Statale 675 Viterbo-Montefiascone per poi rientrare in autostrada ad Orvieto. Il traffico pesante dopo l’uscita di Orte ha percorso la E45 direzione Perugia con rientro a Valdichiana.

Autostrada A1 bloccata fino a notte fonda per le proteste di commercianti, risoratori, titolari di aziende e partite iva COVID-19

Chi viaggiava in direzione Firenze è dovuto uscire ad Orte e proseguire attraverso la strada statale 675 per Viterbo-Montefiascone per poi rientrare in autostrada ad Orvieto.

Proteste contro le chiusure forzate della attività commerciali, bloccata l’autostrada A1 già a gennaio 2021

Cosa chiedono ristoratori, commercianti, titolari di aziende e partite ive in crisi

La situazione economica è molto difficile per imprese, aziende, ristoratori, titolari di palestre, il mondo dello spettacolo, ecc ecc. Si salvano fino ad adesso per lo più i dipendenti molti dei quali dovranno fare però i conti a giugno quando saranno sbloccati i licenziamenti.

Proteste in tutta Europa per la chiusura delle attività con il lockdown

Il fatturato per molte imprese è in sceso anche dell’80% delle imprese, con ordini in calo. Le previsioni sono fortemente negative per la seconda parte dell’anno soprattutto per la filiera del turismo e del commercio, maggiormente in sofferenza.

Crisi aziende, ristoratori, partite Iva, ecc per la pandemia Covid 19, previsioni

Secondo la CNA la prospettiva soprattutto del primo semestre 2021 rimane negativa per la maggior parte delle imprese: oltre il 60% prevede un ulteriore calo di ordini e fatturato, mentre il 33% prevede una riduzione del personale. Meno pessimismo tra le imprese manifatturiere mentre nel commercio e nel turismo, il 75% delle aziende prevedono un peggioramento del 75% ed il 51% effettuerà una riduzione del personale.

Leggi anche STOP AIUTI ALLE IMPRESE

Tutte le notizie in cui abbiamo parlato di problematiche legate alla Pandemia 2020-2021 del Covid-19

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.
👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM!

Commenta

Flavio De Juliis

Mi chiamo Flavio e sono laureato in Scienze Politiche. Fin da piccolo ho sempre coltivato la passione per le auto. Sono stato sempre affascinato dai dettagli, interessandomi alle uscite dei nuovi modelli, e tenendomi sempre aggiornato riguardo alle novità del mercato automobilistico. Ho lavorato per un periodo nel settore commerciale di Mercedes Benz Roma. Attualmente gestisco un b&b a Roma. Appassionato di viaggi sempre pronto a esplorare nuovi posti e nuove realtà.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto