Sanzione Ue Sullo Smog

Violate le disposizioni sull'inquinamento e sui protocolli attuativi di stato, regioni e comuni in caso di superamento dei limiti. Il Codacons ha presentato un esposto preventivo alla Corte dei Conti.

Social

Parole Chiave

2 febbraio, 2017

Il Codacons denuncia: dovranno essere gli amministratori pubblici inadempienti verso la UE a pagare le sanzioni in caso di infrazioni comunitarie. Non è colpa dei cittadini, specie di quelli che utilizzano la bicicletta o auto ecologiche, se l’inquinamento non è adeguatamente combattuto.

Intanto il Codacons in via preventiva manda un esposto alla Corte dei Conti. In caso di sanzioni UE – e si parla di sanzioni fino al miliardo di Euro -, dovranno essere gli amministratori che non hanno previsto un adeguato piano anti-inquinamento a pagarle.

Dopo 14 giorni di superamento dei livelli di smog e di assoluta inattività delle amministrazioni comunali e regionali competenti per l’inquinamento, è evidente la responsabilità di omissione e di risarcimento. Non possono certo essere i cittadini con le tasse a dover pagare il costo sociale delle politiche nulla facenti della politica e della pubblica amministrazione.

Tutto su News

Tutto su codacons

Seguici su Youtube

Seguici in TV

newsautoTV logo
fiat 500 forever young su newsautoTV