Notizie auto

Autostrada Tirrenica, la prima pietra l’aveva messa Matteoli

Presentazione dell'Autostrada Livorno Civitavecchia "Tirrenica" che si svilupperà lungo il tracciato dell'Aurelia

AUTOSTRADA TIRRENICA CIVITAVECCHIA-LIVORNO

L’autostrada “Tirrenica” si svilupperà lungo il tracciato dell’Aurelia che sarà allargato per realizzare due distinte carreggiate,
Il primo tratto autostradale collegherà Civitavecchia con Tarquinia. Una lunghezza di 15 chilometri con un investimento di 174 milioni di euro per ampliare l’attuale asse stradale, creare un’area di esazione e realizzare tre svincoli.
Presenti all’inaugurazione anche il Prefetto e il questore di Viterbo, oltre ai vertici delle forze dell’ordine.
Ad aprire il discorso nella cerimonia è stato il sindaco di Tarquinia, Mauro Mazzola. «Il Comune si è impegnato e continuerà a farlo – ha detto il sindaco – affinché nel progetto rientrino anche le sistemazioni delle numerose complanari, la costruzione funzionale di nuove strade e, nel caso della Litoranea, di un vero e proprio ampliamento per assicurare ai cittadini una migliore viabilità locale».
Poi è intervenuto Giovanni Castellucci, amministratore delegato di Autostrade per l’Italia. «La realizzazione dell’autostrada tirrenica – ha detto – con un investimento di 2 miliardi di euro, interamente autofinanziato e quindi senza nessun contributo pubblico, determinerà benefici diretti pari a circa 2,5 miliardi di euro, di cui 2 miliardi andranno allo Stato».
Ha poi preso la parola il ministro Matteoli. «Non si può aspettare quarantatre anni per realizzare un’opera che io considero fondamentale per l’imprenditoria della zona, della Regione Lazio e quella Toscana e naturalmente per il turismo stesso. Questo territorio – ha detto Matteoli – è ricco di bellezze naturali e archeologiche e non è pensabile che sia privo di un collegamento veloce».
Non sono mancate le associazioni ambientaliste e i comitati del luogo che hanno manifestato il loro dissapore sulla costruzione dell’opera.
All’arrivo in piazza Matteotti del ministro Matteoli sono volate parole forti per un progetto che vuole ottimizzare il tracciato stradale al fine di minimizzare il traffico della viabilità ordinaria, in modo che la maggior parte dei flussi finisca sull’autostrada a pagamento. Per i manifestanti non esiste un piano di viabilità alternativa perché si dovrà pagare un pedaggio autostradale e si sarà costretti ad usufruire dell’autostrada per spostarsi di pochi chilometri. «Tutti i Comuni che hanno voluto tenere trasparente il piano del progetto autostradale — affermano i comitati – non devono fare orecchie da mercante.
Tra Civitavecchia e Tarquinia esistono sul progetto tre punti di esazione e l’autostrada sarà pagata dai cittadini.

Purtroppo è recente la notizia di un altro incidente mortale sull’Aurelia dove ha perso la vita proprio il Ministro Altero Matteoli (vedi qui)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.

Leggi anche

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto