MazdaNotizie autoSubaruSuzukiToyota

Auto connesse, accordo Mazda, Suzuki, Subaru, Daihatsu e Toyota

I brand giapponesi Suzuki, Subaru, Daihatsu, Toyota e Mazda annunciano l’accordo per lo sviluppo congiunto di dispositivi di comunicazione per i veicoli di nuova generazione.

Suzuki, Subaru, Daihatsu, Toyota e Mazda hanno raggiunto un accordo per sviluppare congiuntamente le specifiche tecniche per i dispositivi di comunicazione dei veicoli di nuova generazione e promuovere l’uso comune dei sistemi di comunicazione, utilizzando servizi connessi per collegare automobili e società.

Auto del futuro connesse e autonome

Nell’ambito CASE (connected, autonomous/automated, shared, and electric cioè connesso, autonomo, condiviso ed elettrico), che si sostiene stia generando importanti trasformazioni nell’industria automobilistica, si stanno compiendo rapidi progressi nella sfera della connessione, in riferimento a comunicazioni e dati per quanto riguarda sia la tecnologia che il business, inclusi i servizi cloud, IoT, big data e AI.

Infotainment touchscreen abitacolo Mazda CX-5 2021
Auto di nuova generazione sempre più connesse

Le singole case automobilistiche stanno sviluppando in modo indipendente i dispositivi di comunicazione dei veicoli e, anche nei casi in cui vengono forniti gli stessi servizi di connessione come le funzioni di azionamento a distanza, ciascuna azienda sta adottando un proprio approccio nel procedere con lo sviluppo e l’impiego delle risorse pertinenti.

Mazda, Suzuki, Subaru, Daihatsu e Toyota infrastruttura comune

Da questo momento Suzuki, Subaru, Daihatsu e Mazda, pur integrando nei veicoli proprie soluzioni nell’ambito delle tecnologie di comunicazione di base sviluppate da Toyota, costruiranno insieme sistemi per le auto connesse di prossima generazione con specifiche di connessione comuni sia per i veicoli sia per le reti e per il centro dei dispositivi di comunicazione dei veicoli.

Schema dell’infrastruttura comune fra Mazda, Suzuki, Subaru, Daihatsu e Toyota

Di conseguenza, stabilizzando ulteriormente la qualità della comunicazione tra i veicoli e il centro dei dispositivi di comunicazione, sarà possibile fornire servizi di connessione più convenienti, come chiamate più chiare tra clienti e operatori e velocità di connessione più elevate.

Allo stesso tempo, per ciascuna azienda coinvolta sarà possibile ridurre gli oneri di sviluppo e semplificare sia il funzionamento del sistema che gli aggiornamenti comprendenti nuove funzioni aggiuntive, ottimizzando così le risorse come strutture e personale.

Potrebbero interessarti (anzi te lo consiglio!)

👉 Listino prezzi MAZDA  👉 Annunci usato MAZDA

👉 Listino prezzi SUBARU 👉 Annunci usato SUBARU

👉 Listino prezzi SUZUKI 👉 Annunci usato SUZUKI

👉 Listino prezzi TOYOTA 👉 Annunci usato TOYOTA

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.
👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM!

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto