News

APP bloccata “Uber-po” in Italia

E' stata bloccata l'app UBER, il servizio di trasporto automobilistico privato che mette in collegamento passeggeri e autisti

UBER il servizio di mobilità privato che tramite un’app (Uber-po) mette in collegamento passeggeri e autisti  è sbarcato anche in Italia. Adesso l’app è bloccata in Italia, scopriamo perché.

Il blocco dell APP  “Uber-po” in Italia, è stato disposto dal Tribunale di Milano che interrotto l’erogazione del servizio con il blocco dell’applicazione dell’app Uber su tutto il territorio nazionale con inibizione dalla prestazione del servizio, accogliendo il ricorso presentato dalle associazioni di categoria dei tassisti.

“Un regalo alla lobby dei tassisti – ha commentato Massimiliano Dona, Segretario dell’Unione Nazionale Consumatori – se le leggi sono antidiluviane e non riescono a stare al passo con l’innovazione, vanno interpretate con senso logico. È evidente che c’è un vuoto normativo in materia, ma questo vuoto non può essere colmato dai giudici. Per questo chiediamo al Governo di intervenire e al Parlamento di legiferare sul punto. Ricordiamo che proprio dal ddl concorrenza, ora in discussione, il capitolo sul Trasporto pubblico non di linea è stato accantonato, guarda caso per le proteste dei tassisti. L’UNC chiede di reintrodurlo e di potenziarlo, disciplinando servizi come quelli di Uber. Una legislazione moderna – conclude – non può prescindere dall’esistenza della sharing economy, che rappresenta il nuovo che avanza ed una nuova frontiera per i consumatori”.

Ricordiamo che nella prima bozza del ddl concorrenza era prevista l’eliminazione dell’obbligo, per il servizio di noleggio con conducente, di avere la rimessa nel comune che ha rilasciato l’autorizzazione ed il fatto che l’inizio ed il termine di ogni servizio dovesse avvenire alla rimessa.

UBER-PO CHE COS’È – UBER è un servizio di mobilità privato che tramite un’app mette in collegamento passeggeri e autisti. In poche parole è come un taxi senza licenza, un servizio di noleggio auto con conducente perché quasi tutti possono diventare autista: basta la patente, un’automobile, almeno 21 anni di età, fedina penale pulita e patente non sospesa da almeno 10 anni.
Il servizio Uber è stato fondato da Travis Kalanick e Garrett Camp nel 2009. E’ stato lanciato a San Francisco nel 2010. Si stratta di una azienda americana, con sede a San Francisco, che attraverso un app per smartphone fornisce servizio di trasporto automobilistico privato, mettendo in collegamento diretto passeggeri e autisti.
Il servizio è presente in tutto il mondo e dopo la sentenza di Milano è sospeso in Italia.
Praticamente le auto possono essere prenotate con l’invio di un messaggio di testo o usando l’applicazione mobile, tramite la quale i clienti possono inoltre tenere traccia in tempo reale della posizione dell’auto prenotata.

Tags

Marco Savo

Classe 1983, giornalista, grandissimo appassionato di motori e calcio... !

Articoli Simili

Close