GT

Famiglia modelli Mercedes-AMG GT

La famiglia Mercedes-AMG GT da settembre 2014 costante ampliamento della gamma di modelli, che attualmente comprende sei vetture di serie (quattro coupé e due roadster) e le due vetture da corsa AMG GT3 e AMG GT4 per i team clienti. Lo studio AMG GT Concept, anteprima di una AMG GT di serie a quattro porte, lascia presagire un’ulteriore espansione della gamma.

Modelli Mercedes-AMG GT | MECCANICA – I modelli della famiglia Mercedes-AMG GT sono spinte dal potente V8 biturbo da 4,0 litri in quattro classi di potenza comprese tra 350 kW (476 CV) e 430 kW (585 CV) | tra 630 Nm e 700 Nm di coppia massima. Struttura compatta, tempo di risposta rapido, grande capacità di ripresa già ai bassi regimi grazie al turbocompressore interno (nella “V interna calda”). Motore della famiglia V8 adatto alle vetture sportive con lubrificazione a carter secco che favorisce il montaggio del motore molto in basso e che garantisce l’alimentazione d’olio anche in presenza di accelerazioni trasversali estreme. Produzione artigianale “One Man ‑ One Engine” ad Affalterbach
Il potente V8 biturbo è associato ad un cambio a 7 marce SPEEDSHIFT DCT AMG sull’asse posteriore. Di seguito alcuni dati sulle prestazioni dei modelli della famiglia AMG GT: il consumo nel ciclo combinato è di 11,4-9,3 l/100 km, le emissioni di CO2 combinate sono 259-216 g/km, l’accelerazione è da 0-100 km/h in 3,6-4,0 secondi, la velocità massima è di 302-318 km/h.
Il gruppo cambio-differenziale segue uno schema di base con motore anteriore centrale, cambio sull’asse posteriore, collegamento tramite torque tube resistente alle torsioni in cui è alloggiato un albero di trasmissione in carbonio.
L’intera struttura della scocca della Mercedes-AMG GT è in struttura d’alluminio intelligente. L’obiettivo, infatti, era assicurare la migliore dinamica trasversale e longitudinale possibile e la massima precisione dello sterzo grazie a una carrozzeria molto leggera e allo stesso tempo estremamente rigida. A fronte di un peso di soli 231 kg lo spaceframe in alluminio soddisfa questa esigenza e allo stesso tempo offre la sicurezza tipica di Mercedes-Benz. Anche la carrozzeria in alluminio e il ricorso a componenti in carbonio e in materiale composito contribuiscono a ridurre il peso.

Modelli Mercedes-AMG GT | TELAIO – Il portellone posteriore del coupé è in acciaio: modificando lo spessore della parete in base alla sezione del componente da realizzare è possibile ottenere un peso inferiore rispetto a un portellone posteriore equivalente in alluminio. Il cofano bagagliaio del roadster è in vetroresina con fibre di carbonio. Vantaggi: peso ridotto, stabilità elevata e qualità eccellente delle superfici.
Per quanto riguarda l’areodinamica di questi modelli il sistema attivo di regolazione dell’aria AIRPANEL (lamelle verticali dietro la grembialatura anteriore si aprono e si chiudono in circa un secondo) e l’alettone posteriore estraibile migliorano l’aerodinamica. La AMG GT R ha anche un profilo aerodinamico attivo nel sottoscocca e un alettone posteriore fisso con aletta regolabile manualmente.
L’asssetto segue il concetto dei doppi bracci trasversali, la famiglia Mercedes-AMG GT presenta una dinamica traversale e una stabilità di marcia eccellenti alle alte velocità. Il passo lungo assicura grande stabilità in rettilineo e basso trasferimento di carico sulle ruote, con conseguente netta riduzione della tendenza al beccheggio in accelerazione e decelerazione. La carreggiata larga riduce il trasferimento di carico dalla ruota interna alla ruota esterna alla curva. Gli pneumatici hanno, di conseguenza, una presa maggiore sull’asfalto. Il grande angolo di incidenza aumenta la campanatura negativa in curva e quindi l’aderenza degli pneumatici e la stabilità nelle frenate brusche.

Modelli Mercedes-AMG GT | FRENI – L’impianto frenante è in materiale composito AMG ad alte prestazioni, con i suoi dischi dei freni di grandi dimensioni, autoventilanti, scanalati e forati, assicura valori di decelerazione eccellenti e una modulabilità precisa. I freni in tecnologia composita (AMG GT e AMG GT Roadster: dischi dei freni integrali sull’asse posteriore) hanno una maggiore resistenza al fading anche in condizioni estreme e riducono le masse non sospese sulle ruote.
I tre programmi di marcia preimpostati «C», «S», «S+» e il programma di marcia personalizzato «I» permettono di variare a piacimento la dinamica di marcia agendo su alcuni parametri come l’accelerazione, il sistema di innesto delle marce e l’assetto. I modelli AMG GT S, AMG GT C, AMG GT C Roadster e AMG GT R vantano massime prestazioni in gara grazie al programma aggiuntivo «RACE».

Modelli Mercedes-AMG GT | COME SONO – Al centro del frontale spicca la mascherina del radiatore Panamericana AMG. Altri stilemi sono il cofano motore lungo con powerdome pronunciati, la grembialatura anteriore larga, la parte superiore della vettura molto arretrata, i cerchi di grandi dimensioni e la coda larga con design fastback.
All’interno per quanto riguarda la postazione di guida, dominano il profilo aerodinamico della plancia portastrumenti e la DRIVE UNIT AMG sulla consolle centrale, dove sono alloggiati gli elementi di comando AMG più importanti, disposti in configurazione V8 stilizzata. Sono di serie a partire dal modello di base i sedili sportivi AMG e il volante Performance AMG in pelle nappa.

Mercedes-AMG GT

Gamma: modello base accattivante.

Motore: V8 biturbo da 4,0 litri con V interna calda e lubrificazione a carter secco da 350 kW (476 CV) di potenza e 630 Nm di coppia massima.

Dati: consumo di carburante combinato 9,6-9,3 l/100 km, emissioni di CO2 combinate 224-216 g/km, accelerazione 0-100 km/h in 4,0 secondi,
Vmax 304 km/h.

Concetto: come in tutte le vetture della famiglia Mercedes-AMG GT, il concetto del motore anteriore centrale e la struttura leggera intelligente in alluminio creano le basi per esperienze di guida di massimo livello.

Assetto: grazie all’assetto sportivo AMG e al concetto dei doppi bracci trasversali, la Mercedes-AMG GT presenta una dinamica traversale e una stabilità di marcia eccellenti alle alte velocità. I programmi di marcia DYNAMIC SELECT AMG permettono di modificare il comportamento in modo ideale in base ai propri desideri. Il differenziale meccanico sull’asse posteriore assicura più trazione e maggiori velocità in curva.

Freni: valori di decelerazione eccellenti grazie a dischi dei freni di grandi dimensioni, tutti autoventilanti, scanalati e forati. Asse anteriore: dischi in materiale composito di 360 x 36 mm di diametro con pinze fisse a 6 pistoncini, asse posteriore: dischi integrali di 360 x 26 mm di diametro con pinze a pugno a 1 pistoncino; pinze dei freni verniciate in argento con scritta «AMG».

Mercedes-AMG GT S

Gamma: indole coupé chiaramente più sportiva con numerose modifiche apportate a motore, assetto, freni, design e interni.

Motore: V8 biturbo da 4,0 litri con V interna calda e lubrificazione a carter secco da 384 kW (522 CV) di potenza e 670 Nm di coppia massima.

Dati: consumo di carburante combinato 9,6-9,4 l/100 km, emissioni di CO2  combinate 224-219 g/km, accelerazione 0-100 km/h in 3,8 secondi,
Vmax 310 km/h.

Assetto: assetto RIDE CONTROL AMG con sospensioni a regolazione elettronica per conciliare il maggiore dinamismo di marcia e il tipico comfort nei lunghi viaggi. Premendo un tasto o selezionando il programma di marcia, il guidatore può regolare manualmente l’impostazione dell’assetto scegliendo fra i tre livelli «Comfort», «Sport» e «Sport Plus». Il sistema di sospensioni lavora in maniera continua, migliorando così la sicurezza di marcia e il comfort di rotolamento. Lo smorzamento idraulico viene regolato singolarmente per ogni ruota. Un ulteriore vantaggio in termini di Driving Performance viene dal programma di marcia RACE. Il differenziale posteriore autobloccante a regolazione elettronica assicura una regolazione ancora più sensibile della trazione.

Freni: i freni in materiale composito AMG ad alte prestazioni sono stati modificati per far fronte alle maggiori performance della AMG GT S. Asse anteriore: dischi in materiale composito di 390 x 36 mm di diametro con pinze fisse a 6 pistoncini, asse posteriore: dischi in materiale composito di 360 x 26 mm di diametro con pinze a pugno a 1 pistoncino; pinze dei freni verniciate in rosso con scritta «AMG».

Esterni: molti sono i dettagli degli esterni che accentuano il dinamismo, come ad esempio i cerchi in lega leggera da 19/20 pollici a 10 razze o le pinze dei freni rosse dell’impianto frenante in materiale composito AMG ad alte prestazioni.

Interni: anche l’abitacolo promette prestazioni spettacolari con la DRIVE UNIT AMG. Il bracciolo centrale con stemma AMG stampato, la strumentazione AMG specifica e il volante Performance AMG con impugnatura in microfibra DINAMICA completano l’esclusività degli interni.

Impianto di scarico Performance AMG: Due valvole regolabili gradualmente modulano il sound dell’impianto. Le valvole si aprono e si chiudono in funzione del programma di marcia DRIVE SELECT AMG selezionato, ma possono essere comandate anche indipendentemente, tramite un tasto separato.

Mercedes-AMG GT C Edition 50

Gamma: la AMG GT C rappresenta il terzo livello di potenza nell’ambito della famiglia AMG GT e debutta come modello speciale esclusivo Edition 50. Due vernici speciali e applicazioni cromate esclusive in nero conferiscono un tocco del tutto particolare. La superficie dei cerchi fucinati AMG a razze incrociate si intona perfettamente agli elementi esterni neri cromati. Negli interni domina il contrasto tra il nero e l’argento. Anche l’equipaggiamento abbraccia questo stile, come il volante Performance AMG nero in microfibra DINAMICA con cucitura di contrasto grigia.

Motore: V8 biturbo da 4,0 litri con V interna calda e lubrificazione a carter secco da 410 kW (557 CV) di potenza e 680 Nm di coppia massima.

Dati: consumo di carburante combinato 11,4 l/100 km, emissioni di CO2 combinate 259 g/km, accelerazione 0-100 km/h in 3,7 secondi, Vmax 317 km/h.

Esterni: coda più larga per una carreggiata più ampia e maggiore trazione. Le nuove fiancate regalano alla parte posteriore della AMG GT C 57 millimetri in più rispetto alla AMG GT o alla AMG GT S. Si viene così a creare lo spazio per ruote più grandi e per una carreggiata più larga, con conseguente miglioramento della trazione e velocità maggiori in curva.

Interni: equipaggiamento più esclusivo in pelle nappa Exclusive STYLE argento pearl/nero con cucitura di contrasto grigia e impuntura a rombi, volante Performance AMG in pelle nappa/microfibra DINAMICA, stemma AMG stampato sulla consolle centrale, strumentazione AMG con tachimetro fino a 360 km/h e dettagli rossi, oltre che pacchetto Night AMG per gli interni.

Assetto: assetto sportivo RIDE CONTROL AMG con sospensioni attive, asse posteriore sterzante, differenziale autobloccante posteriore a regolazione elettronica, grandi dischi dei freni anteriori con diametro di 390 x 36 mm e pinza fissa a 6 pistoncini; asse posteriore: dischi in materiale composito di 360 x 26 mm di diametro con pinze a pugno a 1 pistoncino; programma di marcia supplementare RACE. L’asse posteriore sterzante AMG, con ruote posteriori che sterzano in direzione contraria o nella stessa direzione a seconda della velocità di marcia, stabilizza la vettura alle alte velocità, aumentando l’agilità alle velocità più moderate.

Impianto di scarico Performance AMG: Due valvole regolabili gradualmente modulano il sound dell’impianto. Le valvole si aprono e si chiudono in funzione del programma di marcia DRIVE SELECT AMG selezionato, ma possono essere comandate anche indipendentemente, tramite un tasto separato.

Mercedes-AMG GT R

Gamma: auto da corsa omologata per l’impiego su strada. Ampio trasferimento di tecnologie da gara nella produzione di vetture di serie. Base per la AMG GT4 da gara per i team clienti.

Motore: V8 biturbo da 4,0 litri con V interna calda e lubrificazione a carter secco da 430 kW (585 CV) di potenza e 700 Nm di coppia massima.

Cambio: cambio a 7 marce SPEEDSHIFT DCT AMG sull’asse posteriore con la prima marcia più lunga e la settima più corta.

Dati: consumo di carburante combinato 11,4 l/100 km, emissioni di CO2 combinate 259 g/km, accelerazione 0-100 km/h in 3,6 secondi, Vmax 318 km/h.

Esterni: grazie ai parafanghi anteriori e posteriori larghi la carreggiata è più larga e, di conseguenza, si hanno una trazione ottimale e velocità in curva ancora più elevate. La nuova grembialatura anteriore con elementi aerodinamici attivi, il grande alettone posteriore e la nuova grembialatura posteriore con doppio diffusore aumentano l’efficienza aerodinamica e contribuiscono a un’aderenza ottimale.

Interni: anche gli allestimenti interni, con i sedili sportivi a guscio AMG di serie, accentuano la determinazione e il fascino della vettura.

Assetto: assetto RIDE CONTROL AMG con ammortizzatori a ghiera, che consente un setup individuale. AMG Traction Control per la migliore trazione possibile in uscita dalle curve, adattabile in nove livelli alle condizioni della strada e degli pneumatici. L’asse posteriore sterzante AMG, con ruote posteriori che sterzano in direzione contraria o nella stessa direzione a seconda della velocità di marcia, stabilizza la vettura alle alte velocità e aumenta l’agilità alle velocità più moderate.

Struttura leggera: impiego di materiali hi-tech come il carbonio (p. es. parafanghi anteriori, torque tube, elemento del tunnel a croce) e titanio (silenziatore e terminale dell’impianto di scarico Performance AMG).

Aerodinamica: il profilo aerodinamico attivo, sviluppato appositamente per la Mercedes-AMG GT R, fuoriesce dal sottoscocca tra l’asse anteriore e la grembialatura anteriore e riduce la portanza, mentre l’alettone posteriore fisso con aletta regolabile assicura, a seconda dell’angolo di regolazione, una deportanza ancora maggiore sull’asse posteriore. Come in tutti i modelli della famiglia AMG GT anche qui trova impiego l’AIRPANEL con le sue 14 lamelle.

Impiego in pista: AMG Track Package a richiesta anche con sistema di protezione in caso di capottamento dietro i sedili e comprensivo di cinture a 4 punti.

Mercedes-AMG GT Roadster

Gamma: seconda variante di carrozzeria del modello AMG GT per gli amanti della guida “en plain air”.

Carrozzeria: roadster biposto con spaceframe e carrozzeria in alluminio. Struttura della scocca rinforzata: sottoporta a più camere con spessori della parete incrementati, rinforzi supplementari tra il quadro strumenti e il telaio del parabrezza, barra duomi aggiuntiva tra la capote e il serbatoio. Una traversa posta dietro i sedili serve da sistema fisso di protezione in caso di capottamento.

Novità mondiale: per la prima volta a bordo di una vettura di serie trova impiego una nuova combinazione di materiali. Il cofano bagagliaio è in vetroresina con fibre di carbonio. Vantaggi: peso ridotto, stabilità elevata e qualità eccellente delle superfici.

Capote: capote in tessuto a tre strati con base in magnesio/acciaio/alluminio. Grazie al suo peso ridotto concorre ad abbassare il baricentro della vettura. Si apre e si chiude in 11 secondi fino ad una velocità massima di 50 km/h, si piega a Z ottimizzando gli spazi ed è disponibile nelle tonalità nero, beige e rosso.

Motore: V8 biturbo da 4,0 litri con V interna calda e lubrificazione a carter secco da 350 kW (476 CV) di potenza e 630 Nm di coppia massima.

Dati: consumo di carburante combinato 9,6-9,4 l/100 km, emissioni di CO2 combinate 224-219 g/km, accelerazione 0-100 km/h in 4,0 secondi,
Vmax 302 km/h.

Sedili: i sedili Performance AMG (a richiesta) sono disponibili per la prima volta con riscaldamento per la zona della testa AIRSCARF e climatizzazione del sedile. A richiesta l’AIRSCARF è disponibile anche per i sedili sportivi AMG di serie.

Sound System: grazie all’External Coupled Subwoofer (ECS) di nuovo sviluppo il sistema di altoparlanti consente una riproduzione dei bassi particolarmente efficace. Dopo aver esordito per la prima volta a bordo di un roadster, da aprile trova impiego in tutti i modelli AMG GT. Al posto di un tradizionale alloggiamento l’ECS sfrutta come subwoofer l’intero abitacolo attraverso una speciale apertura nel passaruota posteriore destro. Il subwoofer è collegato con la scocca tramite questa apertura, attraverso la quale trasmette le sonorità piene.

Mercedes-AMG GT C Roadster

Gamma: variante potente in cui trovano impiego molti componenti, rilevanti ai fini delle prestazioni, della sportiva di punta AMG GT R.

Esterni: coda più larga per una carreggiata più ampia e maggiore trazione. Le nuove fiancate regalano alla parte posteriore della Mercedes-AMG GT C Roadster complessivamente 57 millimetri.

Interni: allestimenti più esclusivi per gli interni in pelle nappa, volante Performance AMG in pelle nappa/microfibra DINAMICA, stemma AMG stampato sulla consolle centrale, strumentazione AMG con scala tachimetrica fino a 360 km/h e dettagli rossi.

Motore: V8 biturbo da 4,0 litri con V interna calda e lubrificazione a carter secco da 410 kW (557 CV) di potenza e 680 Nm di coppia massima.

Dati: consumo di carburante combinato 11,4 l/100 km, emissioni di CO2 combinate 259 g/km, accelerazione 0-100 km/h in 3,7 secondi, Vmax 316 km/h.

Assetto: assetto sportivo RIDE CONTROL AMG con sospensioni attive e differenziale autobloccante posteriore a regolazione elettronica. L’asse posteriore sterzante AMG, con ruote posteriori che sterzano in direzione contraria o nella stessa direzione a seconda della velocità di marcia, stabilizza la vettura alle alte velocità, aumentando l’agilità alle velocità più moderate.

Impianto frenante: grandi dischi dei freni anteriori di diametro 390 x 36 mm con pinze fisse a 6 pistoncini; asse posteriore: dischi in materiale composito di 360 x 26 mm di diametro con pinze a pugno a 1 pistoncino. Regolazione della dinamica di marcia: programma di marcia supplementare «RACE».

Sound: impianto di scarico Performance AMG di serie. Due valvole regolabili gradualmente modulano il sound dell’impianto. Le valvole si aprono e si chiudono in funzione del programma di marcia DRIVE SELECT AMG selezionato, ma possono essere comandate anche indipendentemente, tramite un tasto separato.

Mercedes-AMG GT Concept

Gamma: prototipo che anticipa un futuro modello AMG GT a quattro porte e cinque posti.

Carrozzeria: coupé quattro porte con cinque sedili, fastback dinamica, pratico portellone posteriore, abitacolo e vano bagagli versatili.

Motore: sistema ibrido ad alte prestazioni EQ Power+ con V8 biturbo da 4,0 litri e motore elettrico potente. Potenza complessiva di 600 kW.

Motorizzazioni: trazione integrale completamente variabile 4MATIC+ Performance AMG cui si affianca anche il motore elettrico, posizionato sull’asse posteriore, che agisce direttamente sulle ruote posteriori esercitando una spinta aggiuntiva.

Torque vectoring: a ogni ruota può essere trasmessa una coppia diversa. Il vantaggio per il guidatore è un aumento percepibile della potenza e un comportamento in curva eccellente con una trazione ottimale.

Batteria: ibrida ricaricabile agli ioni di litio orientata alle prestazioni. Secondo il principio modulare, il sistema è scalabile verso l’alto. Ricarica alla presa di corrente, attraverso il recupero dell’energia in frenata e, all’occorrenza, anche con l’aiuto del motore a combustione interna.

Strategia di ricarica: ripresa dal motore ibrido della vettura da corsa di Formula 1 Mercedes-AMG Petronas

Mercedes-AMG GT3

Gamma: vettura da gara per il customer sport

Motore: V8 da gara AMG da 6,3 litri ottimizzato. Il potente motore aspirato ad alti regimi di rotazione da 404 kW (550 CV) con lubrificazione a carter secco si contraddistingue per un’erogazione di potenza lineare, grande affidabilità e lunghi intervalli di manutenzione.

Cambio: per ottenere massime prestazioni in pista il cambio sequenziale a sei marce da gara ad azionamento elettroidraulico è montato in configurazione transaxle sull’asse posteriore, come nelle vetture di serie. Il risultato è una ripartizione ottimale dei pesi.

Transaxle: schema di base con motore anteriore centrale, cambio sull’asse posteriore, collegamento tramite torque tube resistente alle torsioni in cui è alloggiato un albero di trasmissione in carbonio.

Struttura leggera: come le versioni stradali della gamma di modelli Mercedes‑AMG GT, la struttura è costituita da uno spaceframe d’alluminio molto leggero ed estremamente rigido. Inoltre la carrozzeria completa (cofani, portiere, parafanghi e fiancate) è in carbonio, materiale altamente resistente ed estremamente leggero.

Assetto: assi a doppi bracci trasversali con ammortizzatori regolabili in estensione e compressione su quattro livelli.

Trazione: per andare a caccia dei migliori tempi sul giro la Mercedes-AMG GT3 è dotata di differenziale autobloccante a lamelle e di un sistema di controllo della trazione regolabile su dodici livelli. Un ABS regolabile su undici livelli assicura una trazione in frenata ottimale.

Esterni: la carrozzeria allargata, le possenti prese d’aria, il diffusore anteriore e posteriore, i flic e un alettone posteriore regolabile aumentano le prestazioni aerodinamiche.

Interni: nell’abitacolo regnano ergonomia e funzionalità. Tutto è al servizio della massima visibilità e accessibilità: dalla scritta fluorescente che facilita la lettura dei comandi di notte fino al volante con le levette di innesto ergonomiche. Il pilota è inoltre protetto dal robusto guscio del sedile in carbonio e da un roll-bar integrato in acciaio ad alta resistenza.

Mercedes-AMG GT4

Gamma: auto da corsa per i team clienti vicina alla produzione di serie basata sull’AMG GT R. Amplia il programma Customer Racing con una classe di autovetture che ha buone prospettive per il futuro.

Motore: V8 AMG da 4,0 litri a iniezione diretta con sovralimentazione biturbo. A seconda della classificazione Balance-of-Performance, potenza fino a 375 kW (510 CV) e coppia massima di oltre 600 Nm.

Cambio: cambio sportivo sequenziale a sei marce da gara, a gestione pneumatica, montato sull’asse posteriore in configurazione transaxle. Il differenziale autobloccante regolabile dall’esterno ottimizza il comportamento della vettura in gara.

Struttura leggera: la struttura si basa, come nei modelli di serie, su uno spaceframe d’alluminio molto leggero ed estremamente rigido. Alcuni componenti della carrozzeria specifici per l’impiego in gara come il cofano motore, la grembialatura anteriore o lo splitter anteriore, sono in un materiale composito particolarmente leggero. Già nel modello di serie AMG GT R il carbonio viene usato come materiale per il parafango anteriore o il torque tube.

Assetto: assi a doppi bracci trasversali con ammortizzatori regolabili in estensione e compressione. Potente impianto frenante da gara con ABS regolabile su più livelli.

Sicurezza: la AMG GT4 riprende il classico concetto di sicurezza della AMG GT3, definendo nuovi parametri per la sua categoria. Roll-cage in acciaio ad alta resistenza, avvitata allo spaceframe in alluminio. La cellula di sicurezza in carbonio corrisponde all’ultima omologazione FIA, è dotata di un poggiatesta integrato ed è compatibile con il sistema HANS (Head and Neck Support). Apertura di sicurezza nel tetto, potente impianto antincendio.

Esterni: il frontale piatto con la mascherina del radiatore inclinata in avanti riduce la pressione dinamica sulla vettura, con conseguente miglioramento dell’aerodinamica e migliore incanalamento del flusso di aria fredda nel cofano motore. L’alettone posteriore ha un ampio range di regolazione che permette di dosare con precisione una bassa resistenza aerodinamica ed elevati valori di deportanza. Uno splitter largo riduce la portanza sull’asse anteriore, coadiuvato dai flic apposti lateralmente sulla grembialatura anteriore.

Interni: tutti gli elementi, i sistemi e i display sono disposti in modo da risultare velocemente comprensibili anche ai piloti meno esperti. Il volante e la pedaliera sono ampiamente regolabili. Gli elementi di comando al volante e i tasti della consolle centrale sono illuminati. L’aria esterna fluisce efficacemente all’interno dell’abitacolo; a richiesta è disponibile anche il climatizzatore.

Tags

Redazione Web

La Redazione WEB di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, di tecnica motoristica e del mercato italiano.
Le prove delle auto sono realizzate dal Test Team di cui fanno parte tester/piloti che vantano una elevata sensibilità grazie ad una lunga esperienza di guida maturata su strada ed in pista dopo anni di prove realizzate anche per magazine Elaborare GT Tuning Sport Racing ed Elaborare 4×4. Dello staff fanno parte fotografi ed operati video professionali. Lo staff si avvale di strumenti di misura dedicati per i rilevamenti delle prestazioni e dei consumi.

Articoli Simili

Close