FotogalleryGinevraMazdaMazda6Video

Nuova Mazda6 novità Ginevra 2018

Al Salone di Ginevra 2018 debutta in anteprima mondiale la nuova Mazda6 e per la prima volta in Europa la versione berlina

MAZDA GINEVRA 2018 – Al Salone di Ginevra 2018 debutta in anteprima mondiale la nuova Mazda6 Wagon mentre la Berlina è alla sua prima europea.

La nuova evoluzione di Mazda6 si caratterizza per la maggiore qualità praticamente in ogni. La vettura presenta un design esterno più maturo, elegante e raffinato, ed estese modifiche all’interno, che comprendono frontale e sedili posteriori totalmente rinnovati.
Nuove tecnologie potenziano le prestazioni di tutti i propulsori Skyactiv, ed è stata migliorata la dinamica di guida tramite maggiore rigidità della scocca, revisioni ai sistemi di sterzo e sospensioni, maggiore efficienza aerodinamica e ridotti disturbi NVH.

Anche la sicurezza è stata migliorata, e la nuova Mazda6 offre una gamma ancora più ampia di sistemi di supporto per il conducente tramite l’adozione di avanzate dotazioni di sicurezza i-Activsense come il Cruise Control Adattivo (Mazda Radar Cruise Control) con funzione Stop & Go, e monitoraggio a 360° attorno alla vettura (360° View Monitor).

FOTO Mazda6 al Salone di Ginevra 2018

FOTO Mazda6 WAGON al Salone di Ginevra 2018

Mazda Ginevra 2018 Nuova Mazda6 | Com’è

La Mazda 6 presenta un nuovo design del frontale, che adotta un aspetto più possente, scolpito profondamente accentuandone l’orizzontalità, un baricentro basso e una impostazione più larga.
La nuova calandra anteriore presenta un bordo inferiore più basso e le tipiche ali sembrano sottolineare i fari. La grigliatura è posizionata più in profondità all’interno del contorno e il design della trama è costituito da motivi a piccoli blocchi più articolati che accentuano la tridimensionalità del frontale.

I nuovi fari sono di forma più ampia e slanciata. Gli indicatori di direzione a LED formano una linea lungo il lato superiore del gruppo ottico, e la firma luminosa penetra nel faro per dargli un’espressione più vivida quando illuminato. I fendinebbia, ora integrati nei fari, rendono il design più orizzontale verso gli angoli del paraurti, enfatizzando la larghezza della vettura.

Al posteriore i terminali di scarico sono ora posizionati più vicino ai bordi esterni del veicolo e hanno un diametro maggiore.
I cerchi in lega da 17” e 19” hanno un nuovo design* che conferisce loro un aspetto più scolpito da farle sembrare di diametro maggiore. Nella gamma colori la tinta Soul Red Crystal sostituisce la Soul Red.Mazda Ginevra 2018 Mazda6

Mazda Ginevra 2018 Nuova Mazda6 | Interni

L’abiatacolo è molto tecnologico, dove spicca la nuova tecnologia Active Driving Display, che proietta le informazioni veicolo direttamente sul parabrezza.
Un display centrale da 8” fa la sua prima apparizione su una Mazda6. Sugli allestimenti top di gamma è presente anche un display LCD TFT da 7” al centro della strumentazione davanti al conducente.

Gli inediti sedili anteriori e posteriori di nuovo design presentano una imbottitura più spessa e cuscini più larghi, e un maggiore impiego di pelle e tessuto, unendo al miglioramento del comfort la qualità che si addice a una ammiraglia.
Gli interni totalmente in pelle introducono per la prima volta su una Mazda i sedili anteriori con sistema di ventilazione.

Il design di plancia e rivestimenti portiere sono stati affinati, mentre le bocchette centrali e laterali sono posizionate alla stessa altezza per una maggiore fluidità della plancia.Mazda Ginevra 2018 Mazda6

Mazda Ginevra 2018 Nuova Mazda6 | Motori

La nuova Mazda6 è equipaggiata con i motori a benzina Skyactiv-G 2.0 e Skyactiv-G 2.5, e diesel Skyactiv-D 2.2.
Questi proulsori si caratterizzano per una coppia ai bassi regimi più elevata per avere una risposta più rapida in accelerazione da fermo, ottimizzata quando si varia la pressione sul pedale dell’acceleratore.

Lo Skyactiv-D 2.2 adotta la combustione Rapida Multistadio. Un nuovo design per i pistoni di forma ovale si combina con gli iniettori multiforo a risposta ultrarapida per aumentare l’efficienza della combustione.
Le valvole di scarico riempite di sodio migliorano il trasferimento del calore e le valvole di controllo del liquido di raffreddamento aumentano l’efficienza nel riscaldamento del motore per migliorare i consumi reali.
Un nuovo sistema di riduzione catalitica selettiva (SCR) aurea riduce significativamente le emissioni di NOx. Il nuovo turbocompressore a geometria variabile a due stadi aumenta la potenza massima da 129 a 135 kW, e la coppia massima da 420 a 445 Nm.
Il controllo sovralimentazione DE di alta precisione sulla risposta di coppia in reazione all’azione sul pedale dell’acceleratore offre prestazioni che corrispondono maggiormente alle intenzioni del conducente.

Il motore Skyactiv-G 2.0 dispone di nuove luci d’aspirazione ad alta portata con altezza ottimizzata per migliorare il flusso di aria in aspirazione, pressione carburante più alta e iniettori multiforo con punta di nuova forma, nuovo pistone e nuovo profilo a botte del mantello del pistone, una valvola di controllo del liquido di raffreddamento per ottimizzare l’efficienza nel riscaldamento del motore e segmenti raschiaolio asimmetrici.
Così la coppia ai bassi regimi è salita del 6,2%, e la maggiore efficienza porta a emissioni che soddisfano agevolmente i nuovi cicli di test WLTP/RDE, restando ben sotto i limiti di particolato senza complessi trattamenti allo scarico.

Lo Skyactiv-G 2.5 offre un rapporto di compressione elevato (13,0:1), monoblocco in lega d’alluminio di peso ridotto e un nuovo albero di equilibratura che riduce la rumorosità di bassa frequenza. Un nuovo sistema di disattivazione dei cilindri riduce i consumi a velocità costante tra 40 e 80 km/h.Mazda Ginevra 2018 Mazda6

Mazda Ginevra 2018 Nuova Mazda6 | Assetto

Il sistema di sospensioni è stato aggiornato e offre ora un comportamento del veicolo più uniforme e innalza la qualità di marcia. I giunti sferici esterni per i fusi a nodo anteriori dello sterzo sono stati abbassati per migliorare le caratteristiche dello sterzo in posizione neutra. I supporti del mozzo posteriore sono di nuova progettazione ed è stato alzato il punto di montaggio del braccio inferiore.

Le boccole delle barre stabilizzatrici anteriore e posteriore ora usano una struttura unita, ed è stato ottimizzato il modo in cui il carico viene applicato sulle molle anteriori, conferendo alla sospensione una corsa più fluida. Le caratteristiche dei finecorsa sono stati rivisti al fine di estendere l’ampiezza della loro corsa lineare e agli ammortizzatori anteriori sono state aggiunte delle molle di riestensione. Il diametro degli ammortizzatori anteriori stessi è stato aumentato da 32 a 35 mm.

Per la prima volta su una Mazda, un nuovo supporto superiore in gomma dell’ammortizzatore posteriore riduce la costante elastica della molla. Il risultato di questi significativi miglioramenti della sospensione è una forza di smorzamento lineare nella risposta anche per sollecitazioni di piccola entità, un movimento molto più dolce con forze G ridotte, e prestazioni più stabili e significativamente più fluide con forze G elevate.
Per offrire una risposta più precisa ai piccoli interventi sul volante in curva o alle alte velocità, la scatola guida è ora collegata alla traversa della sospensione con supporti rigidi.
In questo modo aumenta la rigidità del sistema per ottenere una sensibilità dello sterzo più lineare, che si combina con la sospensione rivista per contribuire ad avere una sensazione di sterzata neutra.Mazda Ginevra 2018 Mazda6

Mazda Ginevra 2018 Nuova Mazda6 | Tecnologia

Sulla nuova Mazda6 è ora disponibile il sistema di monitoraggio 360° View Monitor, che utilizza quattro telecamere per mostrare sul display centrale l’intera zona lungo il perimetro dell’auto.

Il Cruise Control Adattivo (MRCC – Mazda Radar Cruise Control) combina un radar a onde millimetriche con una telecamera di rilevamento anteriore, riducendo da 30 a 0 km/h la velocità di funzionamento minima. Il sistema ora funziona a tutte le velocità e può seguire l’auto che precede anche in ripartenza da fermo.
ISA (Intelligent Speed Assistance) è un sistema per la limitazione della velocità che lavora in combinazione con il riconoscimento dei segnali stradali (TSR – Traffic Sign Recognition) per aiutare il conducente a non superare inavvertitamente o involontariamente i limiti.

Le prestazioni dei fari a LED adattivi (ALH – Adaptive LED Headlights) sono state migliorate. Ciascun gruppo ottico a LED è ora maggiormente frazionato in 20 blocchi per un controllo più preciso della diffusione della luce, mentre gli abbaglianti sono stati potenziati per illuminare fino a 80 metri in più rispetto al modello attuale.
La nuova Mazda6 ora adotta la funzione di auto-hold Mazda, che mantiene momentaneamente ferma la vettura anche dopo che il conducente ha sollevato il piede dal pedale del freno.Mazda Ginevra 2018 Mazda6

Vai allo Speciale Salone di Ginevra 2018 link QUI

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button
Close