GUIDE CONSIGLI

Visita oculistica patente, quando farla

E' importante tenere la vista sotto controllo e fare un check con una frequenza maggiore rispetto alla scadenza del rinnovo patente. Quando è obbligatorio indossare gli occhiali alla guida

VISITA OCULISTICA PATENTE – Quando guidiamo, il senso che sforziamo ed utilizziamo di più è certamente quello della vista. Tenerla sotto controllo, grazie alle giuste visite mediche, ci aiuta a prevenire incidenti indesiderati dovuti al non aver visto un certo ostacolo. Scopriamo come ed ogni quanto effettuare visita oculistica per la patente ed in quali casi è obbligatorio indossare gli occhiali alla guida. 

Visita oculistica patente, quando farla

Prendersi cura della propria vista, è molto importante soprattutto se il vostro lavoro vi obbliga ad usare continuamente l’auto. Perché bisogna fare una visita oculistica patente? Il motivo è molto semplice: tenere sotto controllo periodicamente lo stato del nostro apparato visivo è indispensabile per la nostra salute, ma anche per quella degli altri. Come in molti sapranno, la visita oculistica patente, si effettua già al momento del rinnovo della patente, ma consigliamo un check visivo con frequenza maggiore, almeno ogni 2 anni quando si supera l’eta dei 50 anni.

Visita Oculistica Patente Perchè Farla

E’ consigliabile fare un controllo della vista una volta l’anno e, in caso di fastidi o problemi causati da rossori od appannamenti della vista, consigliamo caldamente di rivolgervi al vostro oculista di fiducia. In un esame della visita oculistica patente, non basta dimostrare di possedere una vista pari a 10/10: la presenza di alcuni problemi legati alla vista, come il glaucoma o dei difetti neurologici o endocrinologici, potrebbero limitare la vista e rendere la guida più difficile, oltre che pericolosa. Il consiglio, quindi, non può che essere quello di procedere con un check up completo, in grado di fornire una panoramica perfetta del proprio status. Nel complesso, una visita oculistica per la patente non è molto differente da un controllo di routine e diventa un ottimo modo per mettere a fuoco determinate patologie o imparare a gestirle.

Visita oculistica patente, gruppi e requisiti

Il codice della strada riporta i requisiti visivi necessari per il rilascio ed il rinnovo della patente di guida per i gruppi I e II. Andiamo a scoprire i requisiti minimi necessari per superare la visita oculistica patente nei due gurppi.

  • PATENTE GRUPPO I: Per le patenti del gruppo I (AM,A, B, BE, BS) possono essere abilitati sia i soggetti con visione binoculare che monoculare. I soggetti con visione monoculare, devono raggiungere un’ acuità di almeno 8/10 nell’occhio residuo, con eventuale correzione ottica. I soggetti con visione binoculare devono possedere una visione complessiva con almeno 7/10 e con non meno di 2/10 con l’occhio peggiore. Con un campo visivo di 120° sul piano orizzontale e non deve a vere difetti in sede centrale
  • PATENTE GRUPPO II: Per le patenti del gruppo II (C, D, K, CQC) sono necessari dei requisiti di acuità maggiori, rispetto quelli del gruppo precedente. Bisogna raggiungere i 12/10 complessivi, con almeno 4/10 al peggiore e non meno di 8/10 al migliore (es: 7/10 per ciascun occhio non è sufficiente). Il campo visivo anche in questo caso deve essere più esteso, ammontando a 160° sul piano orizzontale.

Visita oculistica patente, obbligo di guida con gli occhiali, rischi e sanzioni

L’obbligo di indossare gli occhiali mentre si è alla guida di un veicolo, viene stabilito successivamente ad una visita oculistica. Nel momento in cui viene rilasciata o rinnovata la patente, l’obbligo di guida con le lenti a contatto o con gli occhiali da vista sarà riportato nella stessa con il codice 01.

CODICE 01 PATENTE & OCCHIALI

Il decreto ministeriale del 4 novembre 2016 ha recepito la direttiva UE n. 2015/653 modificando l’elenco dei codici unionali che figurano sul retro delle patenti card, con l’introduzione di nuovi codici.
Comunque chi ha l’obbligo di guidare con gli occhiali può utilizzare anche le lenti a contatto senza infrangere alcuna legge come stabilita dal decreto legislativo numero 285/1992 che conferma l’impiego legittimo di lenti a contatto anche al posto degli occhiali. Ad un controllo le Forze dell’Ordine potranno verificare la presenza di lenti a contatto.

Questi sono i codici che riguardano la vista:

  • 01.01 Occhiali

  • 01.02 Lenti a contatto

  • 01.03 Occhiali protettivi

  • 01.04 Lente opaca

  • 01.05 Occlusore oculare

  • 01.06 Occhiali o lenti a contatto

  • 01.07 Aiuto ottico specifico

E ci sono anche

  • 02 Apparecchi acustici/aiuto alla comunicazione

  • 03 Protesi/ortosi per gli arti

  • 03.01 Protesi/ortosi gli arti superiori

  • 03.02 Protesi/ortosi gli arti inferiori

patente-guida-controllo

Coloro che hanno l’obbligo di guidare il proprio mezzo muniti del codice 01 sul retro della loro patente e saranno colti in flagrante, andranno incontro ad una sanzione da parte della autorità. L’ articolo 173 del Codice della Strada, stabilisce che chi non rispetta la condizione di indossare gli occhiali alla guida dovrà pagare una multa che va da un minimo di 70 euro fino ad un massimo di 285 euro, a seconda del deficit visivo. Oltre alla sanzione pecuniaria al conducente che infrange l’obbligo verranno decurtati anche 5 punti dalla patente.

VISTA E GUIDA SICURA GrandVision

In questi giorni si è conclusa la ricerca “VISTA E GUIDA SICURA”, condotta in due fasi, promossa da GrandVision Italy in collaborazione con l’Istituto EDRA. Ha coinvolto un totale di oltre 3.200 italiani su tutto il territorio nazionale, per stabilire quanto gli italiani tengono sotto controllo la propria vista. Da tale studio, è emerso che il 58% degli italiani trascura la propria vista, ed il 10% degli intervistati ha dichiarato di non aver mai effettuato una visita specialistica alla vista. Inoltre, il 60% ritiene di avere una vista perfetta, ma in realtà necessita di lenti correttive. Il risultato della ricerca ha avuto quindi un esito negativo e, in molti, sottovalutano l’importanza di avere una vista sana. Come ovviare al problema?

Patente di guida scadenza ed anni di validità
TABELLA RIASSUNTIVA VALIDITÀ PATENTE DI GUIDA

Categoria patente Età
meno di
50 anni
più di
50 anni
più di
60 anni
più di
65 anni
più di
70 anni
più di
80 anni
Anni di validità della patente
AM, A1, A2, A, B1, B, BE 10 5 5 5 3 2
C1, C1E, C, CE 5 5 5 2(*)
1 fino a 68 (**)
2(*) 2(*)
D1, D1E, D, DE (*****) 5 5 5(***)
1 fino a 68 (****)
5(***)
1 fino a 68 (****)
3(***) 2(***)
Patenti speciali (******)
AMS, A1S, A2S, AS, B1S, BS
5 5 5 5 3 2
Patenti speciali (******)
C1S e CS
5 5 5 2(*) 2(*) 2(*)
Patenti speciali (******)
D1S e DS
5 5 5(***)
1 fino a 68 (****)
5(***)
1 fino a 68 (****)
3(*) 2(*)

LEGGI ANCHE TUTTO SULLA PATENTE

PATENTE CON REALTA’ VIRTUALE NELLA SCUOLA GUIDA

PATENTE DI GUIDA SCADENZA E RINNOVO 2018

Tags

Raffaello Caruso

Mi presento: sono Raffaello Caruso, classe '94, da sempre appassionato di motori, e condivido questa grande passione dall'età di 3 anni. Amo le auto, qualunque esse siano, basta che abbiano un buon treno di gomme ed un motore da portare al limite!
Close