FotogalleryGUIDE CONSIGLINewsRenaultZoe

Noleggio auto elettriche a Bologna, come funziona

Auto elettriche a Bologna: ora è possibile noleggiarle grazie al Car Sharing “Corrente” prenotando le Renault Zoe con autonomia di 300 km.

NOLEGGIO AUTO ELETTRICHE a BOLOGNA A Bologna arriva il car sharing elettrico 100%“Corrente” che sarà operativo dal prosimo 27 ottobre, giorno dal quale sarà possibile noleggiare un’auto elettrica Renault Zoe con batteria Z.E. 40 da 41 kWh e tanta autonomia (300 km). Vediamo le novità di questo nuovo car sharing elettrico, i costi, le modalità di prenotazione e dove è possibile andare con l’auto noleggiata e dove parcheggiare a Bologna. In molte città ormai si sta passando al noleggio di vetture elettriche come abbiamo già visto a FIRENZE con Peugeot ed in numerose altre città d’Italia e soprattutto d’Europa.  "Corrente" car-sharing elettrico a Bologna con Renault Zoe

Car Sharing auto elettriche a Bologna: come funziona?

Come prenotare l’auto elettrica del car sharing a Bologna? Quali sono le procedure per noleggiarle?
Siediti, tranquillo è tutto molto semplice, basta avere una carta di credito ed ovviamente la patente di guida!
Già da oggi è possibile per tutti gli utenti registrarsi sulla piattaforma online (corrente.bo.it) o scaricare la App su Play Store o Apple Store. Dall’app sulla mappa si possono visualizzare le auto disponibili più vicine alla propria posizione (o di un altro indirizzo d’interesse), la ricarica residua (e percorrenza disponibile).

Quanto costa?

Parliamo ora anche dei costi da sostenere per noleggiare un’auto elettrica a Bologna come la Zoe. Dal momento della prenotazione, si avranno a disposizione 15 minuti gratuiti per raggiungere l’auto e il pagamento avverrà in modo semplice e sicuro attraverso la propria carta di credito per i soli minuti di effettivo utilizzo.
Fino al 31 dicembre 2018, sarà in vigore una speciale tariffa di lancio di 20 centesimi al minuto, tariffa che dal 2019, sarà applicata anche agli abbonati annuali Tper; numerose, inoltre, le forme di convenzione già in fase di sottoscrizione con le imprese e operatori pubblici e privati.

Auto elettriche Bologna, dove posso andare? Parcheggio?

L’auto elettrica gode sempre di una grande agevolazione in città. Così anche per le Renault Zoe del car sharing “Corrente” alle quali è consentito l’accesso alle zone a traffico limitato (ZTL) di Bologna (ad eccezione delle aree pedonali), la possibilità di percorrere le corsie preferenziali, la sosta gratuita sui parcheggi a pagamento comunali (parcheggio strisce blu), negli parcheggi con strisce bianche riservati ai residenti e nei posti auto riservati al car sharing.
I veicoli disponibili si trovano su aree pubbliche o in parcheggi dedicati messi a disposizione all’interno di un’area di 45 km2, all’interno della quale si può iniziare e terminare la corsa come avviene in altri tipi di car sharing come per esempio Enjoy di Roma con le 500.

Come ricaricare auto elettrica a Bologna?

Alla ricarica delle batterie dell’auto elettrica Zoe a noleggio pensa il gestore del servizio. Grazie ad un monitoraggio in tempo reale dell’autonomia residua in ciascuna auto viene  programmato l’intervento di ricarica per riportare l’autonomia a 300 Km.

"Corrente" car-sharing elettrico a Bologna con Renault Zoe

Car Sharing “elettrico” Bologna cosa è

Sono ben 120 Renault Zoe acquistate dal consorzio Omnubus (pubblico-privato che riunisce Tper, Cosepuri e Saca) che ha scelto l’auto elettrica francese per l’avvio di questo car sharing “elettrico” ecosostenibile: le Zoe diventeranno 240 entro Pasqua 2019, arricchendo l’offerta di mobilità con un’alternativa pubblica, condivisa e sostenibile, per i cittadini e le imprese del territorio che potranno utilizzarle al momento del bisogno senza pensare a costi di manutenzione e mantenimento dell’auto, arrivati a livelli esagerati soprattutto in Italia considerando un confronto con la Germania.

Alla presentazione di questo nuovo car sharing elettrico hanno partecipato a Bologna l’Assessore Regionale alla Mobilità Raffaele Donini, l’Assessore alle Politiche per la Mobilità del Comune di Bologna, Irene Priolo, il Presidente di Tper Giuseppina Gualtieri e il Direttore Generale di Renault Italia, Xavier Martinet.

"Corrente" car-sharing elettrico a Bologna con Renault Zoe

Ricarica veloce auto elettrica Renault Zoe

La Renault Zoe del car sharing di Bologna monta la batteria Z.E. 40 da 41 kWh che gli consente un’autonomia di ben 300 km come certificato dal WLTP (Worldwide harmonized Light vehicles Test Procedure). Ma bisogna pure ricaricarle! Come? A Bologna viene utilizzato il caricatore veloce Caméléon che consente a Zoe una ricarica più veloce sulle infrastrutture a corrente alternata, le più diffuse, adattandosi automaticamente a tutte le potenze monofase e trifase.

Per la sua grande autonomia la Zoe è l’auto elettrica preferita per i car sharing elettrici in via di sviluppo, car sharing pubblici o privati, aziendali o universitari: da Milano a Palermo, da Napoli a Padova, dal Lazio alla Puglia, dall’Umbria alla Toscana."Corrente" car-sharing elettrico a Bologna con Renault Zoe“La regione Emilia Romagna e la città di Bologna sono la dimostrazione di come una forte sensibilità al tema della mobilità elettrica possa tradursi in fatti concreti per la cittadinanza – ha dichiarato il Direttore Generale di Renault Italia, Xavier Martinetma per me, questo è solo l’inizio di una sfida che dobbiamo rilevare insieme. Sta a noi disegnare la mobilità del futuro e ciò si fa costruendo le relazioni, sviluppando l’offerta dei servizi di mobilità, consolidando la partnership con tutti gli attori coinvolti, i Costruttori, le istituzioni, le utility energetiche. Mi auguro vivamente che questo esempio possa essere replicato in molte altre città italiane, per contribuire concretamente allo sviluppo su larga scala della mobilità elettrica, nei centri urbani e nelle smart city”.

Xavier Martinet, Direttore Generale di Renault Italia

“CORRENTE” Car Sharing BolognaCorrente Car Sharing Bologna presentazioneNella foto da sinistra, Gabriella Favuzza di Renault Italia, il presidente di Saca Alessio Passini, Irene Priolo (assessore alla Mobilità), il sindaco (Virginio Merola), il presidente di Tper Giuseppina Gualtieri. A destra il direttore generale di Cosepuri Alessandro.

(foto Viaelettrico.it)

ANNUNCI USATO ZOE – LISTINO PREZZI RENAULT ZOE

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Close