GUIDE CONSIGLIJaguarLand Rover

Mal d’auto, cause e rimedi

Consigli per un viaggio senza fastidio con accortezze prima di partire facendo uso anche di menta, zenzero e fascette per ridurre almeno del 60% gli effetti della chinetosi che colpisce dai giovani fino agli anziani.

Il mal d’auto (ma anche quello in mare (nave, motoscafo) o d’aria (aereo) è un vero e proprio disturbo neurologico che in medicina si chiama chinetosi.

Le cause? Perchè si soffre di mal d’auto?

Viene provocato da un disallineamento tra le percezioni visive e quelle dell’apparato vestibolare, collocato nell’orecchio interno, che raccoglie informazioni legate al movimento. Questo tipo di disturbo è assai diffuso e affligge il 70% della popolazione.

Quando e come si manifesta la chinetosi

La chinetosi (o cinetosi) si manifesta in seguito a spostamenti irregolari ripetuti ritmicamente del corpo come quando si sta su una altalena, durante un viaggio a bordo di una nave, automobile, aereo, ecc.
I sintomi sono vertigini, mancanza di equilibrio, nausea e vomito.

Mal d’auto cause

Una delle cause del mal d’auto è quando le informazioni fornite dalla vista differiscono da quelle provenienti dall’orecchio interno, o dalle sollecitazioni che agiscono sul corpo o sull’epidermide – una situazione tipica della lettura.

Mal di testa provocato da mal d'auto
Mal di testa provocato da mal d’auto

Mal d’auto, rimedi

Uno dei principali rimedi contro il mal d’auto è quello di sedersi davanti accanto al guidatore, in modo da concentrarsi sulla strada e sul viaggio, dimenticandosi la cinestosi.
E’ importante viaggiare non a digiuno. L’ideale è mangiare poco prima di partire, facendo uno spuntino con un frutto oppure con qualche grissino, cracker o fetta biscottata. In macchina si deve anche di bere poco, preferendo bevande a temperatura ambiente e non gassate.

Per non soccombere al mal d’auto è meglio anche evitare di leggere libri o tablet. Se trasmettiamo al nostro corpo informazioni contraddittorie, ossia movimento causato da sbalzi, accelerazioni, curve, e fissità dello sguardo, rischiamo di fare “corto circuito” e di provocare quel senso di nausea.

Ascoltare la musica in alcuni casi potrebbe alleviare il mal d’auto
Ascoltare la musica in alcuni casi potrebbe alleviare il mal d’auto

Alla noia in auto si può ovviare con una bella chiacchierata, possibilmente senza distrarre il guidatore, oppure lasciandosi andare ad un pisolino in particolare se si viaggia di notte.

Menta contro nausea e mal d’auto

Uno dei rimedi naturali contro il mal d’auto è l’olio di menta piperita: esercita un’importante azione miorilassante sulla muscolatura liscia dell’intestino, calmandone gli spasmi e sedando l’ansia. L’olio essenziale di menta può essere assunto per via orale nella dose di 1 goccia su una zolletta di zucchero, in alternativa se ne versano un paio di gocce su un fazzolettino di carta e se ne aspira l’aroma.

Zenzero contro il mal d’auto

Altro rimedio naturare contro il mal d’auto è lo zenzero: i suoi principi attivi, tra cui il gingerolo, sarebbero in grado di bloccare i recettori implicati nel vomito. Può essere assunto prima del viaggio sotto forma di caramelle, compresse, gomme masticabili, pezzetti canditi, oppure come olio essenziale in alternativa a quello di menta.

Lo zenzero agisce contro la nausea e mal d'auto
Lo zenzero agisce contro la nausea e mal d’auto

Le fascette da applicare sui polsi

Ci sono anche altri rimedi come le fascette elastiche da indossare ai polsi prima del viaggio su entrambi i polsi.
Si acquistano in farmacia e vengono posizionate in modo da esercitare una leggera pressione sui punti antinausea dei meridiani energetici, in particolare sul punto P6, considerato dalla medicina tradizionale cinese il punto elettivo contro la nausea.

Fascette antinausea e contro mal d'auto
Fascette antinausea e contro mal d’auto

Mal d’auto guida autonoma Jaguar Land Rover

Con la guida autonoma il mal d’auto è destinato a scomparire? Secondo Jaguar Land Rover si! Spencer Salter, ricercatore Jaguar Land Rover nel campo delle tecnologie del benessere, sottolinea che “in passato poco si sapeva sulle sue cause e sul modo di attenuarla”.

In Jaguar Land Rover dicono che in futuro l’auto saprà riconoscere il mal d’auto, l’insorgere del “mal d’auto” e ottimizzare le regolazioni per combatterlo.

Le nuove auto Jaguar Land Rover sapranno riconoscere il mal d'auto
Le nuove auto Jaguar Land Rover sapranno riconoscere il mal d’auto

Oggi grazie a questa ricerca, all’avanguardia nel settore, Jaguar Land Rover ha messo a punto un algoritmo che genera un “punteggio benessere” per ciascun passeggero. Questo a sua volta può essere impiegato per personalizzare automaticamente le regolazioni di guida e dell’abitacolo e ridurre anche del 60% gli effetti del mal d’auto.

Jaguar Land Rover ha già raccolto dati sulla chinetosi lungo un percorso di 25.000 chilometri, verificando i suoi effetti nello svolgimento di determinati compiti, quali, ad esempio, la lettura delle e-mail durante il viaggio. Ciò ha consentito di determinare le basi per lavorare a uno stile di guida per veicoli autonomi, minimizzando le correzioni di sterzo e, di conseguenza, il rischio per i passeggeri sia che riposino sia che lavorino.

Spiega Salter: “Poiché in futuro i passeggeri dei veicoli autonomi avranno più tempo per lavorare, leggere o rilassarsi sui lunghi percorsi, è importante progettare veicoli che possano predisporsi per ridurre gli effetti del mal d’auto, in modo personalizzato, per ogni passeggero.”

Il ‘punteggio benessere’ calcola quanto il guidatore e i passeggeri siano predisposti al mal d’auto, grazie a sensori biometrici che ne registrano i segnali fisiologici. Combinando il ‘punteggio’ con i dati relativi al moto ed alla dinamica, il veicolo rileverà in modo affidabile quando un passeggero o il pilota stanno per sentirsi male – ancora prima che questo accada.

Veicoli Jaguar e Land Rover progettati per il confort

Gli odierni veicoli Jaguar e Land Rover sono già progettati per contrastare la sensazione di nausea. La Jaguar E-Pace, ad esempio, presenta 26 differenti configurazioni dei sedili, in modo che i passeggeri possano trovare quella che posizioni lo schermo dell’infotainment all’altezza degli occhi ed anche regolare la funzione di raffreddamento dei sedili.

Entrambi questi fattori hanno dimostrato di ridurre sensibilmente le probabilità soffrire il mal d’auto. Il sistema Adaptive Dynamics della E-Pace elimina anche il moto a bassa frequenza dovuto alla strada, altra causa di nausea, variando l’altezza di marcia ogni 10 millisecondi e assicurando così elevati livelli di comfort per i passeggeri.

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Close
Close