GUIDE CONSIGLI AUTONotizie auto

Incendio dell’auto, perché prende fuoco, le cause

Perché un'automobile prende fuoco: le cause, cosa fare in caso esca fumo dal motore o sotto l'auto. Consigli per evitare gli incendi delle nostre auto.

L‘incendio di un’auto è molto più frequente d’estate con il clima torrido. Le temperature elevate, infatti, possono innescare un incendio in presenza di difetti e anomalie. Ma a volte gli incendi si registrano anche sulle auto ferme, con le fiamme che si sviluppano mentre sono in sosta e con motore spento.
Secondo le statistiche le auto più sicure sono quelle elettriche con appena 25 casi di incendi ogni 100.000 vetture, seguono le auto non elettrificate con 1.529 e le auto ibride con maggior numero di incendi, ovvero 3.474 ogni 100.000 unità. Cerchiamo di capire perché, come e quando un’auto può prendere fuoco.

Cause incendio dell’auto

Le cause dell’incendio di un’auto possono essere diverse, dal dolo ad altri motivi tecnici spesso riconducibili a corto circuiti elettrici che innescano le fiamme. Se scorriamo la cronaca ritroviamo frequenti casi di incendi con automobili in sosta ed a motore spento.

auto incendiata, una Jaguar I-Pace elettrica andata a fuoco
Una Jaguar I-Pace distrutta dalle fiamme, auto incendiata

Incendio auto le cause, perché l’auto va in fiamme

Gli incendi delle automobili possono svilupparsi per diversi motivi:

  1. Guasti al sistema elettrico: le auto termiche, ma soprattutto le ibride ed elettriche hanno sistemi elettrici complessi che possono presentare guasti. I cortocircuiti o i malfunzionamenti elettrici possono causare un surriscaldamento e, in alcuni casi estremi, un incendio.
  2. Problemi al sistema di batterie: le auto ibride ed elettriche utilizzano batterie ad alta tensione per alimentare il motore elettrico. Se queste sono danneggiate o difettose, possono verificarsi perdite di liquido elettrolitico o cortocircuiti interni che possono provocare l’incendio. La percentuale di questi incendi sulle vetture totalmente elettriche è molto più bassa.
  3. Perdite di carburante: anche se le auto ibride sono equipaggiate con un sistema di propulsione elettrica, hanno comunque un motore a combustione interna che utilizza carburante come benzina o diesel. Le perdite di carburante possono verificarsi a causa di tubi o connessioni difettosi, guarnizioni difettose o incidenti che causano danni al serbatoio del carburante. Se il carburante entra in contatto con parti calde o con un sistema elettrico difettoso, può innescare un incendio.
  4. Perdite di olio lubrificante: la perdita di olio lubrificante può essere un’altra causa di incendio nelle auto escluse le elettriche. Le perdite di olio possono verificarsi per via di guarnizioni difettose, guasti ai componenti del motore e alle tubazioni dell’olio, un filtro olio allentato o danni accidentali. Se l’olio lubrificante entra in contatto con parti calde del motore o con il sistema di scarico, può causare rapidamente un incendio. È importante prestare attenzione a eventuali segni di perdite di olio, come macchie sotto il veicolo o odori sospetti, e prendere le misure correttive necessarie.
    Il consiglio, prima di partire per un viaggio, è far eseguire un controllo presso un’officina. È importante effettuare regolarmente la manutenzione preventiva dell’auto, controllare i livelli di olio e risolvere tempestivamente qualsiasi perdita o problema di lubrificazione per ridurre il rischio di incendio.
  5. Incidenti stradali: gli incidenti stradali possono causare danni meccanici alle auto con perdite di carburante, mentre sulle ibride possono provocare danni al sistema elettrico e alla batteria.
  6. Incendio doloso: in alcuni casi, le automobili vengono incendiate intenzionalmente da persone che commettono atti vandalici o criminali.

Una corretta manutenzione può scongiurare questo problema.

Come evitare l’incendio di un’auto ed il propagarsi delle fiamme?

CONTROLLO VISIVO Per evitare che l’auto prenda fuoco quando è in sosta è importante un attento esame visivo dei cablaggi dell’impianto elettrico per individuare fili con segni di danneggiamento. Affidati ad un buon meccanico che, grazie alle ripetute ispezioni, potrà controllare bene lo stato generale della tua auto. Spesso la vettura viene trascurata. Quanti automobilisti mettono solo benzina e non si ricordano neanche di cambiare l’olio? Non lamentiamoci poi se improvvisamente ci abbandona, dovendo poi affrontare conti salati per la riparazione che potevano essere evitati.

CALO TENSIONE BATTERIA Cerca di capire se la batteria presenta un calo di tensione, lo puoi notare all’accensione con il motore che gira più piano: in questo caso sono presenti assorbimenti anomali se la batteria è in buone condizioni, ovvero con età non superiore a 2 anni.
Se l’auto deve restare parcheggiata per molto tempo è consigliabile staccare la batteria, che tra l’altro così non si scarica per via dei diversi assorbimenti da dispositivi sempre alimentati.

Purtroppo non c’è una ricetta risolutiva che possa individuare le cause di un incendio: le fiamme possono svilupparsi da un’auto parcheggiata nelle vicinanze di altre che rimangono coinvolte in un incendio di massa.

Perché l’auto prende fuoco quando è parcheggiata?

Salvo i casi dolosi, la causa di un incendio su una vettura in sosta è quasi sempre riconducibile ad un problema di natura elettrica. Sono colpite le auto più vecchie ed obsolete anche se si registrano diversi casi anche di vetture più recenti soprattutto ibride. L’incendio “statico” di veicoli elettrici, termici e ibridi è comunque un evento raro e generalmente causato da circostanze eccezionali o incidenti gravi.

  1. Auto termiche: le auto termiche, alimentate da motori a combustione interna che utilizzano carburanti come benzina o diesel, possono prendere fuoco a causa di perdite di carburante, olio lubrificante, guasti del sistema elettrico o problemi meccanici. In caso di incendio in un’auto termica, è importante allontanarsi dal veicolo, cercare un luogo sicuro e chiamare i soccorsi.
  2. Auto ibride: le auto ibride combinano un motore a combustione interna con un sistema di propulsione elettrica. Gli incendi nelle auto ibride possono essere causati da malfunzionamenti del sistema elettrico o da perdite di carburante e lubrificante. In caso di incendio di un’auto ibrida, è importante seguire le stesse precauzioni menzionate in precedenza: allontanarsi dal veicolo e chiamare i soccorsi.
  3. Auto elettriche: le auto elettriche sono alimentate da batterie agli ioni di litio ad alta tensione. Sebbene le batterie agli ioni di litio siano generalmente sicure, accade, ma molto più raramente delle due precedenti tipologie di auto, che possono incendiarsi in circostanze estreme come un cortocircuito interno o un danno meccanico significativo sulla batteria. In caso di incendio in un’auto elettrica, è consigliabile allontanarsi dal veicolo e chiamare immediatamente i soccorsi.

Incendi e fiamme su auto parcheggiate in sosta

Video auto che prende fuoco, intervento pompieri francesi

👉 Notizie curiose sulle automobili
👉 Tutto sulla tecnica dell’auto
👉 Tempo libero cosa fare

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Redazione NEWSAUTO

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.

Leggi anche

Pulsante per tornare all'inizio

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto