EventiSaloni

Suv Elettrico Mercedes-Benz Concept Parigi 2016

Con ‘Generation EQ’ Mercedes-Benz punta decisa al futuro della mobilità. Questa affascinante concept car, ispirata nelle forme ad un SUV Coupé sportivo, anticipa una nuova generazione di vetture a trazione elettrica a batteria. Il design sportivo, caratterizzato da un dinamico ‘electro look’, rimanda alla potenza della trazione elettrica: i due motori elettrici con cui è alimentata offrono, infatti, ben 300 kW, grazie a componenti della batteria modulabili. La trazione integrale permanente contribuisce all’elevata dinamica di marcia.

Con un’autonomia di 500 chilometri e i classici punti di forza Mercedes (sicurezza, comfort, funzionalità e connettività) ‘Generation EQ’ risponde alle esigenze di una mobilità moderna e sostenibile. Anche negli interni offrono soluzioni innovative, tra cui un abitacolo completamente nuovo. ‘Generation EQ’, che debutta in anteprima al Salone dell’Automobile di Parigi, è anche il primo prodotto EQ, il nuovo marchio di Mercedes-Benz che ruota intorno alla mobilità elettrica. EQ sta per ‘Electric Intelligence’ e concilia i valori Mercedes-Benz, ‘emozione e intelligenza’.Generation EQMercedes-Benz ‘Generation EQ’ CONCEPT  La nuova generazione di veicoli elettrici si baserà su un’architettura appositamente sviluppata per i modelli elettrici a batteria, applicabile a qualsiasi modello e in maniera modulabile sotto ogni aspetto: passo e carreggiata e tutti gli altri componenti di sistema, soprattutto le batterie, sono variabili  grazie al sistema modulare. Il concetto è quindi ottimizzato per soddisfare tutte le esigenze di una famiglia di modelli elettrici a batteria orientati al futuro. L’architettura di base si adatta a qualsiasi modello, dai SUV, alle berline, dai coupé alle cabrio. In modo analogo ai moderni modelli di serie firmati Mercedes-Benz, la struttura è composta da un mix intelligente di acciaio, alluminio e carbonio. In questo modo vengono soddisfatti i requisiti in materia di costruzione leggera, stabilità ed efficienza dei costi.Generation EQ

Mercedes-Benz ‘Generation EQ’ ESTERNI – La forma di base monolitica di ‘Generation EQ’ concilia il DNA di un SUV con il carattere dinamico di un coupé, con affascinanti citazioni in stile Shooting Brake nella coda. La parte superiore della vettura, piatta e allungata, è caratterizzata da un’elegante purezza delle forme. Il nuovo ‘electro look’ si esprime nel passaggio graduale dal cofano motore nero lucido al parabrezza, per poi arrivare fino al tetto panoramico oscurato e creare così un contrasto accattivante con la vernice argento alubeam. Le impercettibili linee di giunzione della carrozzeria, tergicristalli nascosti, telecamere al posto dei retrovisori esterni e l’assenza delle comuni maniglie delle porte mettono in risalto il profilo allungato e dinamico, evidenziano l’aspetto importante del Crossover SUV e riducono la resistenza aerodinamica. La vista laterale essenziale, le spalle larghe e i grandi cerchi in lega leggera da 21 pollici conferiscono alla vettura un’immagine dinamica e sportiva. Generation EQGeneration EQ

Mercedes-Benz ‘Generation EQ’ COMANDI – Nella plancia orientata verso il guidatore l’accento è posto su comandi touch semplici e su un nuovo ‘electro look’ che prosegue all’interno senza soluzione di continuità. La plancia portastrumenti con il grande display widescreen sospeso dal design asimmetrico è fatta a misura di guidatore. I comandi digitali innovativi di ‘Generation EQ’ si differenziano dalla normale logica di comando delle auto di oggi e aprono uno spiraglio sul futuro della User Interaction in Mercedes-Benz.
Gli interni di ‘Generation EQ’ sono caratterizzati da un lusso moderno caratterizzato da un’interfaccia utente completamente nuova che concilia passione, intelligenza e semplicità d’uso e fa a meno dei classici interruttori e pulsanti, fatta eccezione per la regolazione elettrica dei sedili. In due delle tre razze sottili del volante sono installati comandi touch, integrati in display OLED (OLED = organic light emitting diode, it.: diodo luminoso organico). Nei relativi menu vengono visualizzate icone e simboli; grazie alla funzione touch il guidatore può navigare all’interno dei diversi menu e confermare la sua scelta con un clic. Il widescreen TFT da 24 pollici (53 x 11 cm) ad alta definizione visualizza direttamente nel campo visivo tutte le informazioni rilevanti come velocità, autonomia, dati di marcia, dati di navigazione e informazioni cartografiche. L’innovazione consiste nel differenziare tra una modalità di visualizzazione molto essenziale e una complessa, con la possibilità di scegliere configurazioni intermedie. Al gusto personale del guidatore viene lasciata la scelta tra una densità bassa delle informazioni, con un design conseguentemente molto pulito, o la visualizzazione di più contenuti.Generation EQGeneration EQ

Mercedes-Benz ‘Generation EQ’ INTERNI – ‘Generation EQ’ è dotata di quattro sedili singoli. Le dimensioni ridotte, il fatto che sembrano sospesi e il motivo moderno trasmettono una sensazione di grande leggerezza. Altoparlanti integrati nei poggiatesta assicurano un’esperienza acustica personalizzata. Le imbottiture laterali sono rivestite in pelle bianchissima, la perforazione effetto pioggia di pixel lascia intravedere le particelle color oro rosa. Le cuciture effetto circuito stampato sulle fasce centrali marrone scuro creano un piacevole contrasto. I monitor TFT del Rear Seat Entertainment sono integrati negli schienali dei sedili anteriori.Generation EQGeneration EQ

Mercedes-Benz ‘Generation EQ’ LUCI – La nuova configurazione delle luci, sia per gli interni che per l’illuminazione esterna anticipa la tendenza di design delle future vetture elettriche della Stella. Uno dei segni distintivi della ‘Generation EQ’ è la mascherina del radiatore Black Panel: in questo elemento di design coperto da un vetro sono integrati la Stella Mercedes, illuminata di bianco, e tutti gli elementi delle luci. La cornice illuminata in blu reinterpreta la tipica mascherina del radiatore Mercedes in modo completamente nuovo. Fibre ottiche a LED blu elettrico creano un’atmosfera coinvolgente. Anche la fascia luminosa che circonda il ‘Black Panel’ è una caratteristica di ‘Generation EQ’, segnata da fari a LED bianchi di grande intensità luminosa. Nella vista laterale la linea filante da vettura elettrica e la linea di cintura incorniciano la base della telecamera che sostituisce il retrovisore. In questo modo, grazie alle applicazioni color oro rosa nelle modanature cromate della linea di cintura e nelle razze dei cerchi da 21 pollici, interni ed esterni comunicano utilizzando lo stesso linguaggio stilistico. I designer Mercedes hanno configurato di conseguenza le luci posteriori: riprendono il profilo del ‘Black Panel’ e sono incorniciate da fibre ottiche a LED color blu elettrico che in marcia diventano rosse, assolvendo così la loro funzione di illuminazione. Anche la Stella posta al centro della coda è illuminata di bianco. Analogamente al frontale, le luci esterne di forma affusolata diventano arancione non appena vengono azionati i lampeggianti.Generation EQ

Mercedes-Benz ‘Generation EQ’ MOTORE ELETTRICO 300 kW  ‘Generation EQ’ esprime tutta la sua potenza grazie a un motore elettrico all’asse anteriore e uno all’asse posteriore e una batteria integrata nel pianale della vettura. Presupposti di un’elevata dinamica e sicurezza di marcia sono la trazione integrale elettrica con ripartizione della coppia variabile sugli assi e la batteria installata in profondità nel pianale tra i due assi. Con una potenza complessiva che può arrivare a 300 kW nel massimo livello di configurazione e una coppia massima di 700 newtonmetri ‘Generation EQ’ accelera da 0 a 100 km/h in meno di cinque secondi. ‘Generation EQ’ ha un’autonomia di 500 chilometri. Per la produzione di serie Mercedes-Benz può beneficiare, oltre che della competenza interna in materia di sviluppo e produzione, anche della strategia modulare del gruppo in materia di sistemi di propulsione alternativi, trasversale alle diverse serie di modelli, e può trarre vantaggio dall’accesso diretto a componenti chiave per la mobilità elettrica. L’efficientissima batteria agli ioni di litio proviene dalla consociata Daimler Deutsche ACCUMOTIVE. Grazie alla struttura modulare i sistemi batterie innovativi hanno una capacità complessiva specifica di oltre 70 kWh.Generation EQ

Mercedes-Benz ‘Generation EQ’ RICARICA BATTERIA  ‘Generation EQ’ concilia tecnologie di ricarica di ultima generazione. La vettura può essere ricaricata a casa tramite tecnica a induzione o wallbox, oppure con la ricarica rapida. In futuro gli accumulatori d’energia Mercedes-Benz potranno dare vita a una simbiosi ideale con il sistema di ricarica senza cavi tramite induzione o wallbox. Le famiglie dotate di un proprio impianto fotovoltaico e immagazzinano temporaneamente l’energia solare in eccesso in un accumulatore Mercedes-Benz potranno fare scorta di ‘energia verde’, disponendo di una fonte energetica ampiamente indipendente. Tempi di ricarica nettamente inferiori vanno di pari passo con l’introduzione di un sistema di ricarica rapida tramite Combined Charging System (CCS). Lo standard di ricarica europeo consente una ricarica rapida con una potenza molto maggiore. Attualmente la capacità di ricarica va già da 50 a (sporadici) 150 kW. A medio e lungo termine sono previste addirittura capacità di ricarica di 300 kW. In cinque minuti sarebbe possibile così ricaricare corrente per percorrere 100 chilometri a emissioni locali zero.Generation EQ

Mercedes-Benz ‘Generation EQ’ ASSISTENZA ALLA GUIDA – Naturalmente ‘Generation EQ’ è dotata dei più recenti sistemi di assistenza alla guida.  Insieme al materiale cartografico estremamente preciso del partner HERE, i sistemi conoscono ad esempio i raggi esatti delle curve oltre alla posizione e alle dimensioni delle rotatorie. La vettura è pertanto in grado di modificare automaticamente la velocità e la dinamica di marcia, garantendo al guidatore massimo comfort e relax. EQ compie, così, un altro passo avanti sulla strada della guida autonoma, sempre con la premessa della sicurezza e in osservanza delle norme di legge. Viene posta particolare attenzione all’interazione ottimizzata delle singole funzioni (la cosiddetta ‘sensor fusion’), vale a dire il collegamento intelligente di dati provenienti da diversi sensori. Secondo la valutazione degli esperti Mercedes-Benz, questa è uno delle premesse più importanti verso la guida automatizzata.Generation EQ

Tags

redazione

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, di tecnica motoristica e del mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate dal Test Team di cui fanno parte tester/piloti che vantano una elevata sensibilità grazie ad una lunga esperienza di guida maturata su strada ed in pista dopo anni di prove realizzate anche per magazine Elaborare GT Tuning Sport Racing ed Elaborare 4x4. Dello staff fanno parte fotografi ed operati video professionali. Lo staff si avvale di strumenti di misura dedicati per i rilevamenti delle prestazioni e dei consumi.

Articoli Simili

Close