Auto Classiche & StoricheEventiSaloni

Lancia al 40° Motor Show di Bologna

Al Motor Show di Bologna i riflettori sono puntati anche sull’affascinante Lancia Ypsilon Mya con livrea tristrato Grigio Lunare. Si tratta della serie speciale che ha ulteriormente consolidato il successo della Fashion City Car, attraverso uno stile ancora più elegante, espressione dell’originalità tipicamente Lancia. Del resto, dal 1985 stile e originalità del modello seducono gli automobilisti europei e contribuiscono, insieme alla ricchezza dei contenuti, alla sua leadership sul mercato italiano nel segmento B. La Lancia Ypsilon Mya è una vettura sofisticata che però non rinuncia a un tocco casual: i designer Lancia hanno scelto, per gli interni, l’esclusiva Alcantara abbinata al tessuto effetto denim sulle fasce laterali. L’accostamento di tessuti diversi è un trend attuale anche nell’alta moda: valorizza le singole specificità e conquista piacevolmente anche il tatto.Nuova-Lancia-Ypsilon-Mya-14

Motor Show Bologna 2016 | LANCIA CLASSIC – Al Motor Show anche la storia sportiva del marchio Lancia. Il marchio FCA nel corso dell’ultima edizione di Milano AutoClassica ha lancia il progetto Lancia Classic grazie al quale proprietari delle vetture storiche Lancia, potranno usufruire dei servizi di certificazione e restauro attivati presso le “Officine Classiche” di FCA Heritage, site nel comprensorio di Mirafiori, e del conseguente rilascio del “Certificato d’autenticità”. Ecco i modelli esposti a Bologna: Lancia Alpha Sport (1907); D 25 (1924), Stratos Alitalia (1976) e la Delta Integrale Martini (1988).Lancia_Delta_Asa_Monza_2016_26

Lancia Classic | LANCIA ALPHA SPORT (1907) – La Lancia “Tipo 51” 12 HP è la prima vettura prodotta in serie dalla “Lancia & C.”. La vettura, presentata al Salone di Torino del gennaio 1908, viene ribattezzata “Alpha” l’anno successivo su suggerimento di Giovanni Lancia, fratello del costruttore e insegnante di lettere, che propone a Vincenzo di utilizzare le lettere dell’alfabeto greco per denominare le sue automobili. Dotata di un motore a 4 cilindri in linea biblocco di 2.543 cm³, la vettura dispone di una potenza massima di 28 cv che la spinge alla ragguardevole velocità massima di 115 km/h. Venduta in oltre cento esemplari ed esportata anche in Gran Bretagna e negli Stati Uniti, l’Alpha rappresenta un grande successo commerciale per la neonata Casa Lancia. Oltre alla versione da corsa, prodotta in pochi esemplari con passo accorciato, la vettura viene realizzata anche con carrozzeria coupé, landaulet, limousine e doppio phaeton.lancia_alpha_sport

Lancia Classic | D 25 (1924) Una vera e propria rarità: si tratta infatti dell’unico esemplare esistente al mondo della Lancia D25 Sport. La vettura, perfettamente funzionante, fu approntata per permettere ad Alberto Ascari di partecipare alla Carrera Panamericana del 1955, ma la tragica morte del pilota milanese sul circuito di Monza e l’inaspettata decisione del Governo messicano di annullare l’organizzazione della gara comportarono per la vettura l’immediato trasferimento dalle officine al Museo Lancia.hp_lancia_d25

Lancia Classic | STRATOS ALITALIA (1976)  È leggendaria anche la Lancia Stratos Alitalia Gruppo 4 presente a Bologna, che ha vinto diverse competizioni tra le quali il Rally del Portogallo del 1976, oltre a classificarsi seconda nel Rally di Montecarlo del 1977. Concepita appositamente per i rally e costruita soltanto nei 500 esemplari richiesti per l’omologazione, la Stratos HF è una berlinetta a motore centrale, disegnata da Bertone ed equipaggiata con il 6 cilindri a V della Dino Ferrari. Con la Stratos HF, Lancia conquista consecutivamente tre mondiali dal 1974 al 1976.lancia-stratos-alitalia

Lancia Classic | DELTA INTEGRALE MARTINI (1988) Versione sportiva della Lancia Delta, progettata appositamente per partecipare al campionato del mondo rally. Ha gareggiato dal 1988 al 1993, ottenendo 6 titoli mondiali costruttori e 35 vittorie. La potenza del motore 1995 cm3 dotato di una turbina Garrett T3 è di 300 CV.Lancia_Delta_Asa_Monza_2016_36

FOTO LANCIA DELTA INTEGRALE TUTTO SU LANCIA DELTA
Tags

Giovanni Mancini

Ingegnere, pilota, giornalista appassionato da sempre di auto e motori.
Segue la direzione di questo portale newsauto.it ed è direttore responsabile dei magazine Elaborare, Elaborare 4×4 ed Elaborare Classic da oltre 20 anni il riferimento degli appassionati. Nell’anno 2004 ha conseguito il titolo di Campione Italiano nel Campionato Velocità Turismo. Pilota attualmente attivo su gare in pista del Campionato Italiano Turismo con Peugeot e nei monomarca con Seat e Renault.
Tra le tante auto speciali provate una in particolare (esclusiva italiana): la Mazda 787B vincitrice della 24H di Le Mans nel 1991.

Articoli Simili

Close