Eventi

70^ Edizione Roma Motor Show

Si è conclusa domenica 25 giugno l’edizione del 70enario del Roma Motor Show, la manifestazione dedicata a 360° al mondo dei motori che si è svolta presso il Centro Congressi di Vallelunga, importante struttura dell’Automobile Club d’Italia dove sono stati allestiti 18.000 mq di allestimento.
Il secondo giorno del Roma Motor Show ha visto protagoniste le vetture d’epoca appartenenti al Club ACI Storico e quelle del club tuning Team Bull Sound, che in due momenti distinti della giornata hanno dato vita ad appuntamenti che il pubblico ha dimostrato di apprezzare, senza dimenticare le 4 Aree Test che hanno permesso alle oltre 80.000 persone presenti a Vallelunga di vivere una giornata unica.

Sedici i veicoli storici del Club Aci Storico che hanno festeggiato l’edizione del 70enario dando vita alla rievocazione del Concorso di Eleganza della Carrozzeria, dal nome della prima edizione della manifestazione. Le vetture in gara sono state posizionate davanti all’ingresso del Centro Congressi in modo da farsi ammirare dal pubblico e dalla giuria che nel corso del pomeriggio hanno assegnato due riconoscimenti: il Trofeo ACI Roma e quello Michele Favìa del Core. Le vetture partecipanti sono state: una Lancia Flaminia 28 berlina del 1968, un a Citroen GS del 1977, una Lancia Fulvia 2C del 1966, una Porsche 912 del 1968, una Guerin Barchetta del 1962, una Morgan 4/4 del 1966, una Lancia Delta Evoluzione 16V del 1993, un’Alfa Romeo Duetto 1.3 del 1972, una Mercedes Benz 220D/8 del 1972 una Porsche 924 turbo del 1980, una Cisitalia Berlinetta del 1952, una Rolls Royce Phantom del 1935 di proprietà del Re Faruk, una Rover 2000 TC Mark del 1969, una Fiat 124 Spyder Sport del 1971 e una MG del 1978.roma-motor-show-2017-2

Allo stand di ACI Roma si è svolta la cerimonia di premiazione della vincitrice, la Porsche 912 del 1968 di proprietà di Giorgio Filosi Bruziches che ha ritirato il Trofeo ACI Roma per il 70enario del Roma Motor Show e per la rievocazione del Concorso d’Eleganza della Carrozzeria. Seconda qualificata, a cui è stato consegnato il Premio Motor intitolato a Michele Favìa del Core ed anche il Premio Fotografia, la Ferrari 250 SWB del 1960 di proprietà di Claudio Alfonsi. Un Premio Speciale è stato consegnato anche alla Fiat 124 Spyder Sport del 1971 di proprietà di Giuseppe Fiorenza.
A seguire tutte le vetture storiche, precedute dalla Lamborghini Gallardo della Polizia di Stato, hanno lasciato il Roma Motor Show facendo prima un giro nella pista intitolata a Piero Taruffi.

Per gli amanti invece di vetture più moderne, rombanti e colorate, il Team Bull Sound, che raggruppa vetture elaborate, ha fatto esibire le sue 23 auto nel area test del Roma Motor Show, dando vita ad uno spettacolo movimentato e rumoroso.

Aperte in continuazione le Aree Dinamiche, per un’esperienza automobilistica a 360 gradi, nelle quali il pubblico ha potuto mettersi al volante di vetture di ultima produzione accompagnati da personale altamente qualificato; sono state registrate più di 1000 prove in due giorni di test drive nelle aree dedicate Widiba, Off-Road e nel Centro di Guida Sicura, mentre nel Area Rosso Giallo Verde dedicata ai bambini dai 3 ai 12 anni sono state consegnate più di 200 prime patenti. In attesa dei loro bambini, i genitori hanno potuto assistere, nell’Area For-Get-Me-Not, a simulazioni sul trasporto corretto e sicuro di bambini e animali a bordo delle autovetture.
50 gli espositori presenti tra marchi automobilistici, Corpi dello Stato, vetture storiche, club monomarca, auto amatoriali e tuning, per un totale di 350 mezzi esposti, il tutto per una due giorni all’insegna del divertimento, della passione e della sicurezza al volante.roma-motor-show-2017-1

Tags

redazione

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori profondi conoscitori di automobili e del mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate dal Test Team composto da tester/piloti che vantano una una elevata sensibilità grazie ad una lunga esperienza di guida maturata su strada ed in pista dopo anni di prove realizzate anche per magazine Elaborare GT Tuning Sport Racing ed Elaborare 4x4. Dello staff fanno parte fotografi ed operati video professionali.

Articoli Simili

Close