AtecaCupraFotogalleryPRIMO CONTATTOVideo

Ateca Cupra 2019, prova su strada del SUV da 247 km/h

Arriva un suv ad alte prestazioni, 300 cv, trazione integrale con cockpit digitale. E' proposto da Seat sotto il nuovo brand sportivo Cupra, "Cup" "Racing"

MOTORE
2.0 Tsi
CAVALLI
300
Velocità Max.
247 km/h
PESO / POTENZA
5,38 Kg/CV

CUPRA ATECA 2019 – Il nuovo marchio sportivo Cupra presenta la sua prima “belva”, un SUV ad alte prestazioni, l’Ateca da 300 CV. Il brand Cupra, che sta per “Cup Racing”, si rivolge a persone con uno stile di vita sportivo che strizza l’occhio all’originalità con un tocco di raffinatezza e punta a coprire nel mercato quella nicchia esistente tra i marchi generalisti e i marchi premium finora scoperta. Cupra è per Seat come Abarth per Fiat. Ma ora andiamo a scoprire nel dettaglio la Cupra Ateca, le caratteristiche e come va su strada questo suv velocissimo posizionato tra l’Ateca di Seat, l’Audi S Q2, BMW M3 M ed Audi Q3 RS
Cupra_Ateca 2019 grigia scura, vista frontale

CUPRA ATECA suv sportivo

Il test del suv sportivo Ateca Cupra è avvenuto sulle strade intorno alla città di Barcellona dove abbiamo provato questa versione a trazione integrale sia in autostrada sia su una strada provinciale tortuosa per l’occasione chiusa al traffico.
Cupra_Ateca 2019 grigia scura, vista laterale

ATECA CUPRA come è fuori

A primo impatto esterno colpisce il design sportivo dell’Ateca Cupra scandito subito dal nuovo logo tribale che vede due “C” color rame su sfondo carbonio al centro della calandra anteriore a nido d’ape e sul cofano posteriore: l’Ateca Cupra si presenta subito grintosa grazie ad un assetto leggermente ribassato, l’assenza di fendinebbia che lasciano il posto a 2 prese d’aria per radiatori di raffreddamento, un disegno bellissimo del cerchio in lega “ramato”, l’impianto frenante Brembo (opzionale) con dischi forati e nella parte posteriore dagli spoiler superiore ed inferiori con un bel doppio scarico a doppia uscita.

Nella versione da noi provata, fuori dominano i dettagli in nero lucido ripresi anche su mancorrenti al tetto, specchietti esterni, cornici dei cristalli laterali, griglia anteriore e diffusori anteriori e posteriori, oltre che sullo spoiler presente sul lunotto posteriore. I cerchi sono in lega da 19” lavorati con punta diamantata e logo Cupra.
Cupra_Ateca 2019, Virtual Cockpit

ATECA CUPRA interni

Per provarla entriamo nell’abitacolo elegante e capiente, dove ci accoglie un cruscotto fantastico tutto digitale (refresh a 75 Hz, TFT a 133 dpi, 1280 x 480 pixel), molti accessori elettronici di serie per l’assistenza alla guida abbinati ad un display da 8 pollici con il massimo livello di infotainment e connettività, Full Link di ultima generazione (Apple CarPlay e Android Auto), la SEAT DriveApp, caricabatteria wireless, amplificatore del segnale GSM, Top View Camera a 360°, touchscreen da 8” per il sistema di navigazione Plus e sistema di assistenza al parcheggio.

Sul display da 8″ anche informazioni come la temperatura dell’olio e forze di accelerazione.
Spicca sulla consolle centrale la manopola per la gestione di 6 modalità di guida e la leva del cambio automatico DSG, supercollaudato e resistente, a 7 marce azionabile anche con le palette al volante. Particolarmente curati anche i sedili con un misto di Alcantara e trama in carbonio: grande cura dei dettagli con le cuciture grigie a contrasto riprese sul volante sportivo rivestito in pelle, che sfoggia al centro il logo Cupra color rame. Aprendo le portiere anteriori spiccano battitacco illuminati, la pedaliera in alluminio, le cornici delle prese d’aria e i dettagli della console centrale In nero lucido.

Cupra Ateca come va su strada

La nuova Cupra Ateca l’abbiamo provata per un tratto in autostrada e poi su una strada extraurbana chiusa per l’occasione in Spagna a Barcellona, con cerchi da 19″ e pneumatici Pirelli PZero 245/40 R19. Non c’è la chiave ma si mette in moto con un semplice pulsante. Come va? L’assetto è preciso ma non rigido in posizione “comfort“, modalità di guida che consente di viaggiare in relax con un filo di gas e consumando anche relativamente poco (7,4 litri/100 km). Ovviamente abbiamo selezionato quasi sin da subito la modalità “Cupra” per avere il massimo delle prestazioni e prontezza di risposta nel motore, sterzo ed assetto (leggermente irrigidito).
Cupra_Ateca 2019, sedili anteriori

Quando si posiziona la leva su “CUPRA” il motore 2.0 TSI quattro cilindri esprime tutti i suoi 300 CV (221 kW) della potenza massima tra i 5.300-6.500 rpm ma anche sotto si sente la “botta” della coppia di ben 400 NM che da 2000 giri tira in progressione fino a quasi il limitatore. Nella fase di accelerazione spunta un buon tempo, 0 a 100 km/h in 5,2 secondi grazie alla trazione integrale permanente 4Drive: mentre il cambio DSG snocciola le 7 marce si arriva fino alla velocità massima di ben 247 km/h.

Il cambio è perfetto ed anche veloce rispetto alle prime versioni: questo DSG è di nuova concezione, migliorato con una maneggevolezza degli innesti ancor più fluidi e precisi.
Cupra_Ateca 2019, comando 4drive trazione modalità di guida

Spettacolare la postazione di guida con i sedili che hanno il giusto compromesso tra comfort e contenimento laterale ma soprattutto la vista spettacolare del cruscotto digitale ampiamente personalizzabile con diverse possibilità di abbinamento tra contagiri, contachilometri, mappa del navigatore ed altre informazioni di guida.
Abitacolo Ateca Cupra SUV sedili carbonio e alcantara

Al termine della nostra prova restiamo ovviamente colpiti dalle prestazioni dinamiche ma anche dalla notevole precisione di guida in modalità “Cupra” nonostante siamo a bordo di un suv. Voto 10 anche all’impianto frenante che oltre al Kit Brembo da 340 mm sull’anteriore può contare su dischi ventilati alle ruote posteriori.

Trazione 4Drive

La gestione elettronica della trazione 4drive (con giunto Haldex) si adatta in tempo reale alle condizioni di aderenza della strada, alla velocità, alla posizione del volante e fornisce in ogni momento la potenza necessaria a ciascuna ruota: 6 le modalità di guida selezionabili (Normal, Sport, Individual, Snow, Off-road e, ovviamente, Cupra). Selezionando quest’ultima modalità, il propulsore reagisce immediatamente e le sospensioni adattive (DCC) vengono regolate per conferire maggiore sportività alla vettura. E’ grazie a questa trazione sulle quattro ruote motrici che l’Ateca Cupra spunta ottime doti di accelerazione e permette di percorrere agevolmente strade con scarsa aderenza come su fango e neve senza pericolo di arresti indesiderati.

Cupra_Ateca 2019, cerchi in lega 19"

CUPRA ATECA MECCANICA

Riguardo alla meccanica della Cupra Ateca scopriamo che si basa su peso giusto di 1.615 kg in ordine di marcia (con conducente) e al livello di tecnologia offerto, fa sì che la vettura riesca ad abbinare ottime prestazioni a una grande efficienza di guida. La Cupra Ateca vanta infatti un consumo nel ciclo combinato pari a 7,4 litri/100 km a fronte di soli 168 grammi/km di emissioni di CO2, grazie anche al nuovo filtro antiparticolato che permette alla Cupra Ateca di rispettare le normative più recenti in materia di emissioni Euro 6d-Temp.

La Cupra Ateca 2019 monta sospensioni indipendenti con assi di tipo MacPherson all’anteriore e sospensioni Multilink al posteriore, ma si avvale anche del sistema di sospensioni adattive Dynamic Chassis Control per regolare l’assetto in base alle esigenze del guidatore e trasferire così su strada le sue prestazioni di altissimo livello.

Foto del test a Barcellona e della presentazione stampa alla quale erano presenti Antonino Labate, Roberto Toro, Jordi Gené e Luca De Meo. 

Dotazioni di Serie Cupra Ateca

La dotazione di serie è molto ricca: Virtual Cockpit, Sistema di navigazione Plus con schermo touch da 8”, sistema di apertura e accensione senza chiave Kessy, Connectivity box, Top View Camera, regolazione adattiva dell’assetto (DCC), Park Assist e cerchi in lega da 19”. Questi equipaggiamenti vanno ad aggiungersi ad altri già noti quali Front Assist con sistema di rilevamento pedoni, Lane Assist, freno di stazionamento elettrico e Climatronic.

Fra le dotazioni a richiesta spicca il sistema frenante Brembo (2.440 €) con pinze in colore nero, i cerchi in lega Cupra Line forgiati, il sistema BeatsAudio, il tetto panoramico apribile e i sedili sportivi Bucket, che saranno disponibili entro la fine dell’anno. In più la Cupra Ateca è altamente personalizzabile anche grazie ai pacchetti Black Interior Pack, Winter Pack e Advanced Comfort&Driving Pack Plus, che comprende Traffic Jam Assist, Emergency Assist, Adaptive Cruise Control, Traffic Sign Recognition e Blind Spot Detection.

Virtual Cockpit

Nell’abitacolo della Cupra Ateca 2019 spicca la strumentazione digitale del Virtual Cockpit. Oltre a essere estremamente funzionale, la strumentazione digitale ad alta densità di pixel del cruscotto digitale permette al guidatore di visualizzare con una maggiore definizione tutte le informazioni rilevanti, dai classici quadranti analogici quali tachimetro e contagiri alle mappe a colori e alle indicazioni per la navigazione.
Cupra_Ateca 2019, Virtual Cockpit

A ciò si aggiunge il fatto che il design estremamente moderno e versatile del Virtual Cockpit si integra perfettamente con il design complessivo dell’abitacolo della Cupra Ateca. Inoltre la frequenza di refresh di 75 Hz rende fluido il passaggio tra le varie informazioni visualizzate sul display TFT a 133 dpi, 1280 x 480 pixel.

Inoltre, per il quadro strumenti digitale della Cupra Ateca è stato appositamente sviluppato un esclusivo display dall’impostazione più sportiva, in modo che i giri del motore vengano visualizzati con maggiore chiarezza ed enfasi, aumentando il coinvolgimento al volante.

Quanto costa la Cupra Ateca?

La Cupra Ateca ha un listino prezzi che parte da 44.000 euro chiavi in mano. Il Marchio Cupra si appoggia all’infrastruttura di Seat, con uno spazio di vendita riservato in 277 Concessionarie appositamente selezionate in Europa.

SCHEDA TECNICA 

ATECA CUPRA

MOTORE 2.0 TSI 300 CV
Cilindri/Valvole (totale) 4 cil. – 16 v
Cilindrata (cc) 1984
Diametro x corsa (mm) 82,5 x 92,8
Rapporto di compressione 9,3
Potenza massima (CV/kW/ /giri) 300/221/5.300-6.500
Coppia massima (Nm/giri) 400/2.000-5.200
Alimentazione Iniezione diretta TSI
Accensione elettronica
Tipo di carburante RON 98
Norma sulle emissioni EU6 BG
Alternatore (A) 110-180
Batteria (Ah) 59-68/320-380
PRESTAZIONI
Velocità max. (km/h) 247
Accelerazione 0-100 km/h (s) 5,2
EMISSIONI
CO2 nel ciclo combinato (g/km) NEDC 168
Ciclo WLTP (g/Km)                             192 – 201
 
CONSUMI
Ciclo combinato (l/100 km) NEDC 7,4
Ciclo WLTP (l/100 Km) 8,5 – 8,9
TRASMISSIONE
Cambio DSG con doppia frizione 7 rapporti
I 3400
II 2750
III 1767
IV 925
V 705
VI 755
VII 635
R 2900
Rapporto al ponte 4.812 (1) 3,667 (2)
TRAZIONE Integrale
TELAIO
Sospensioni adattive a controllo elettronico
Sospensioni anteriori Indipendenti di tipo MacPherson
Sospensioni posteriori Sospensioni Multilink
Tipo di sterzo Sterzo progressivo
Diametro di sterzata (m) 10,8
Freni anteriori ventilati (mm) 340 x 30
Freni posteriori ventilati (mm) 310 x 22
Cerchi (”) 19”’
Pneumatici 245/40 R19 94W
DIMENSIONI
Carrozzeria SUV di classe A
Lunghezza/larghezza /altezza (mm) 4.376/1.841/1.611
Passo (mm) 2631
Carreggiata anteriore/posteriore (mm) 1.573/1.547
Capacità bagagliaio (l) 485
Capacità serbatoio (l) 55
PESI
In ordine di marcia con conducente (kg) 1615
Peso max. ammissibile (kg) 2.150

OCCASIONE USATO SEATLISTINO PREZZI SEAT

POSITIVO

– Prestazioni
– Stile
– Trazione
– Spazio a Bordo
– Comfort
– Feeling di guida

NEGATIVO

– sound eccessivamente "silenziato"
Tags

Giovanni Mancini

Ingegnere, pilota, giornalista appassionato da sempre di auto e motori. Segue la direzione di questo portale newsauto.it ed è direttore responsabile dei magazine Elaborare, Elaborare 4x4 ed Elaborare Classic da oltre 20 anni il riferimento degli appassionati. Nell'anno 2004 ha conseguito il titolo di Campione Italiano nel Campionato Velocità Turismo. Pilota attualmente attivo su gare in pista del Campionato Italiano Turismo con Peugeot e nei monomarca con Seat e Renault. Tra le tante auto speciali provate una in particolare (esclusiva italiana): la Mazda 787B vincitrice della 24H di Le Mans nel 1991.
Close