C3 AircrossCitroënFotogallery

Grip Control Citroen C3 Aircross, 4×2 ma al 100%

La Citroen C3 Aircross non è l’unica, ma rilancia una moda: l’integrale “tout avant”. Grazie al Grip Control avanza anche sui terreni più difficili

GRIP CONTROL CITROEN C3 AIRCROSS – La terza generazione della classe “media” Citroën, la C3, è diventata SUV Aircross nel 2017. Questa versione Aircross è una trazione avanti, due ruote motrici, ma con un controllo di trazione totale sull’assale anteriore “live”, cioè motore. È un sistema presente da molti anni, si pensi solo alle Alfa Romeo con l’autobloccante inglese torque sensitive Quaife: in quel caso si trattava di un autobloccante pensato per la velocità su asfalto, per pennellare meglio le curve.

Oggi sono presenti sistemi elettronici di “torque vectoring” (indirizzamento della coppia motrice) tarati per la mobilità su suoli “relativamente” sconnessi. Agiscono via ruota fonica dell’ABS (in soldoni sui freni) e/o sul controllo dei differenziali “elettronici” con “frizioni” di vario tipo: tutti metodi che tendono a “ingannare” il differenziale, per non “fargli compiere” a fondo il suo lavoro a due gradi di libertà.Citroen C3_Aircross

Grip Control Citroen C3 Aircross

La Citroen C3 Aircross è l’erede di una grande innovazione di 84 anni fa, la mitica “Traction Avant”, iniziata nel 1934 con l’affascinante 7CV, disegnata dal varesino Flaminio Bertoni. La prima trazione anteriore, la prima unibody, la prima a sospensioni indipendenti sui due assali! Oggi la sua pro-pro nipote C3 Aircross aggiunge a tutto ciò l’ITC (Intelligent Traction Control), il Grip Control (la rotella che modula il controllo sui vari terreni) e Hill Assist Descent (controllo di discesa, che simula l’effetto riduttore).

Come si sa, e vedremo successivamente, due ruote motrici non assicurano affatto l’avanzamento su suoli sdrucciolevoli. Ma persino un 4×4 a trazione integrale permanente può restare fermo come un salame se una sola ruota slitta completamente. L’ITC di Citroën (come altri sistemi simili) aumenta drasticamente la mobilità fino al 100%.Citroen C3_Aircross, manopola Grip_Control

Citroen C3 Aircross 4×2

Se al Citroen C3 Aircross aggiungiamo il minor peso, minor complessità, minori costi, si vede che il vantaggio che ha un 4×4 (vero o “automatico” che sia) rispetto a questi “4×2 al 100%” si riduce radicalmente per utilizzi medi molto diffusi (sterrati e pendenze fino al 10%).

Se poi il pilota ci mette anche un po’ di “eccesso” d’intelligenza, come pneumatici efficaci, e non quelli che fanno “moda”, un minimo di controllo della loro pressione e un minimo di “piede”, c’è il caso che una di queste “traction avant 100%” vi bagnino il naso sulle strade di montagna innevate, mentre voi cercate d’avanzare con i tassellati MT belli duri a 2,5 bar e vecchi di cinque anni!

E se ve lo dico è perché li abbiamo visti fermi a mettere le catene! Insomma, la cultura della “trazione integrale” si sta diffondendo su “ogni assale”, per farci diventare più intelligenti. Purtroppo quelli del “marketing” seminano confusione con le loro sigle e acronimi. SUV, Crossover, 4×4, 4WD o AWD iniziano a perdere i loro confini ben definiti.

ANNUNCI USATO C3 AIRCROSS – LISTINO PREZZI C3 AIRCROSS

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Roberto Croci

Ingegnere, giornalista, fotografo, Roberto Croci è istruttore della Grip Academy di Nordovest4x4, nonché studioso dell’evoluzione tecnica del settore automotive. Ha pubblicato oltre 250 articoli sulla trazione integrale e un centinaio di servizi fotografici per il settore automotive.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto