CitroënDSEV DrivingOpelPeugeot - Modelli, prove, storia, listino prezzi, usato, novità, foto

Auto ibride, guida ai modelli Groupe PSA

Dal 2019 ci sarà una versione elettrica o ibrida su tutti i nuovi modelli Peugeot, Citroën, DS, Opel/Vauxhall. Guida alle auto ibride Groupe PSA

AUTO IBRIDE TRANSIZIONE ENERGETICA PSA – La mobilità del futuro e la riduzione dell’impatto ambientale dei veicoli è la sfida più grande di tutte le case auto. Fra le più attive sicuramente c’è Groupe PSA la quale sta introducendo sul mercato delle nuove catene di trazione elettrificate. La transizione energetica è in atto ed in questa delicata fase PSA offre la possibilità agli automobilisti di scegliere qualsiasi modello che abbia sia una versione termica che elettrificata (elettrica o ibrida).

A tal proposito Groupe PSA per i suoi modelli ha sviluppato due distinte piattaforme CMP1 e EMP22 in grado di integrare tutte le motorizzazioni termiche, elettriche o ibride della gamma. Queste piattaforme modulari, multi-energia e globali assicurano una flessibilità tecnologica che permette di soddisfare le diverse aspettative degli automobilisti. Infatti nei siti produttivi PSA vengono prodotti sulla stessa linea di montaggio veicoli termici, ibridi o elettrici.

Auto ibride PSA

Il futuro delle auto ibride ed elettrificate è vicino e più precisamente a partire dal 2019 perché da questa data ciascun modello PSA, proposto da Peugeot, Citroën, Ds, Opel e Vauxhall avrà una versione elettrica o ibrida. In soli due anni, saranno lanciati 15 nuovi veicoli elettrificati: 8 nuovi modelli ibridi ricaricabili tra cui DS 7 Crossback E-Tense 4×4, Peugeot 3008, Peugeot 508 e 508 SW, Citroën C5 Aircross e Opel / Vauxhall Grandland X; e 7 nuovi modelli elettrici tra cui DS 3 Crossback E-Tense, il primo veicolo della nuova generazione elettrica.

Il numero di vetture ibride ricaricabili o completamente elettriche ha superato il traguardo di 3 milioni nel mondo a fine 2017. Secondo le previsioni, dovrebbero arrivare a: 5 milioni a fine 2018; 13 milioni nel 2020. 280 milioni di veicoli elettrificati entro il 2040 (al 100% elettrici o ibridi ricaricabili), ossia il 14% del parco stimato in 2 miliardi di veicoli.
In base alle previsioni attuali per il periodo 2017-2025, il mercato mondiale dei veicoli elettrificati (100% elettrico o ibrido benzina ricaricabile) aumenterà di 10 volte in meno di 10 anni.Peugeot 508 SW 2018

Groupe PSA piattaforma EMP2

La svolta tecnica di Groupe PSA è la piattaforma EMP2 che integra le versioni termiche e ibride. Le due piattaforme CMP ed E MP2 sono in grado di produrre sulla stessa linea di produzione versioni termiche, elettriche o ibride.

La piattaforma EMP2 (Efficient Modular Platform) è dedicata ai modelli compatti e premium (berline, multispazio per il tempo libero, SUV e veicoli commerciali leggeri).
È stata lanciata per le versioni termiche nel 2013 in Europa e nel 2014 in Cina, e sostituisce la precedente piattaforma BVH2. La sua ingegnosa progettazione oggi permette di realizzare le nuove versioni ibride ricaricabili dotate delle migliori caratteristiche della tecnologia ibrida.

Prima di estendere la produzione ad altri stabilimenti, i siti di Sochaux, Mulhouse, Rennes e Eisenach sono in grado di produrre una varietà di modelli dotati di motorizzazioni benzina o diesel, ibride a 4 ruote e a 2 ruote motrici per berline a 4 e 5 porte, Station Wagon, monovolume, veicoli a tre volumi e SUV.

Sochaux: Peugeot 3008, Opel Grandland X;
Mulhouse: DS 7 Crossback E-Tense 4×4, Peugeot 508 e 508 SW;
Rennes: Citroën C5 Aircross;
Eisenach: Opel Grandland X;
E altri in futuro.Linea di produzione Groupe PSA

Guida alle auto ibride

Un veicolo ibrido utilizza almeno due fonti di energia diverse per spostarsi. Il veicolo fa appello a un carburante fossile e all’elettricità mediante due motori: uno termico e l’altro elettrico.
Questi veicoli dispongono di una batteria elettrica che si ricarica durante la marcia attraverso il recupero dell’energia di decelerazione, o da fermi collegandosi a una presa di corrente.
Questo tipo di veicolo può funzionare in modalità al 100% elettrica indipendentemente dal motore termico. Permette di conciliare i vantaggi del veicolo elettrico per i brevi tragitti quotidiani e quelli del veicolo termico per le distanze più lunghe.

I vantaggi del veicolo ibrido:
Autonomia media: fino a 50km in modalità 100% elettrico (WLTP);
Consumi: – 40% rispetto a un veicolo termico. Emissioni < 49g CO2/km;
Libertà: accesso alle zone a basse emissioni;
Abitabilità: identica a quella di un veicolo termico;
Prestazioni: fino a 300 CV.Infografica auto ibride Groupe PSA

Auto ibride ricaricabili

Le auto ibride ricaricabili di Groupe PSA offrono una potenza cumulata fino a 300 CV e un’autonomia fino a 50km in modalità al 100% elettrica (WLTP) e quelli proposti possono essere a 2 o 4 ruote motrici.
Quelli a 4 hanno un motore benzina 200 CV PureTech 1.6l già in linea con la futura norma Euro 6.3 (Euro 6.d), hanno due motori elettrici da 80KW/110 CV associati a una batteria da 90KW e 13kWh e a un cambio automatico elettrificato a 8 rapporti.

Le versioni a 2 ruote motrici dispongono di un motore benzina 180ch PureTech 1.6l già in linea con la futura norma Euro 6.3 (Euro 6.d), un motore elettrico da 80KW/110 CV abbinato a una batteria da 80KW e 12kWh e a un cambio automatico elettrificato a 8 rapporti.Gruppo propulsore ibrido Groupe PSA

Auto ibride: vantaggi e risparmio

Le auto ibride hanno mediamente un’autonomia media di 50km in modalità al 100% elettrico (WLTP) per una velocità massima di 135 km/h. Il sistema di recupero dell’energia in fase di frenata e di decelerazione del veicolo (togliendo il piede dall’acceleratore o in frenata) inoltre permette di recuperare in media il 10% di autonomia.

La batteria si ricarica in 1h45 con la ricarica rapida ed il consumo sul misto è di 2l/100km (le emissioni miste sono < 49g CO2/km WLTP). Dunque il risparmio di consumo medio è del 40% rispetto a un modello termico puro (per tutti i profili di utilizzo).
Su questi veicoli sono possibili 4 modalità di guida: 100% elettrica (ZEV), ibrida, 4×4 e sportiva. L’abitabilità viene mantenuta (spazio per i passeggeri e per il bagagliaio).

DS 7 Crossback E-Tense 4×4 è il primo veicolo ibrido ricaricabile disponibile in Europa a partire da settembre 2019. Altri sette veicoli saranno lanciati progressivamente entro il 2021 tra cui Peugeot 508 e 508 SW, Peugeot 3008, Opel / Vauxhall Grandland X e Citroën C5 Aircross.
Per un automobilista che percorre 20.000 km/anno con un ibrido ricaricabile: la guida in modalità 100% elettrica può raggiungere i 10.000km/anno (con una ricarica al giorno).Linea di produzione Groupe PSA

Tecnica auto ibride

Per quanto l’aspetto che concerne più la tecnica per funzionare in modalità ibrida, il veicolo presenta alcune evoluzioni rispetto alla versione termica. La sfida consiste nell’integrare tutti i sistemi elettrici e meccanici senza avere un impatto sulle prestazioni dei modelli che adottano la tecnologia ibrida.

FASE 1 ASSEMBLAGGIO DEL BLOCCO ANTERIORE:

– un motore benzina 4 cilindri 1.6L PureTech 200 CV/147kw. (Produzione presso La Française de Mécanique, sito di Douvrin).
– un motore elettrico dotato di una potenza di 80Kw/110 CV integrato nel cambio automatico a 8 rapporti EAT8.
design compatto grazie a un’architettura modulare: soli +3,5cm sull’avantreno rispetto a una versione termica.
facilità di assemblaggio: stesso processo utilizzato per una versione ibrida o termica.Schema tecnico auto ibrida Groupe PSA

FASE 2 ASSEMBLAGGIO DEI PRINCIPALI ORGANI MECCANICI:

Sono stati realizzati alcuni adattamenti per assicurare una compatibilità termica/ibrida per la presenza di elementi supplementari (batteria, motore elettrico, sistema di raffreddamento dedicato…) o di componenti modificati (assale posteriore, serbatoio di carburante, impianto di scarico, guarnizioni posteriori …).

– il blocco anteriore (fase 1);
– ulementi di comfort termico comandati elettricamente (riscaldamento elettrico Potenza 5kW / 300V, compressore elettrico della climatizzazione Potenza 5kW / 300V);
– ua batteria agli ioni di litio da 300V ad alta tensione posizionata sotto i sedili posteriori (per i SUV 4 ruote motrici: energia 13kWh/ potenza 90KW. La batteria alimenta le ruote anteriori e posteriori; per le berline e le Station Wagon a 2 ruote motrici: energia 12kWh/ potenza 80Kw. La batteria alimenta le ruote anteriori;
– un sistema di frenata a recupero di energia ad assistenza elettrica (i-booster) permette ai motori elettrici di recuperare l’energia disponibile nelle fasi di frenata e di decelerazione. In tal modo si può recuperare in media il 10% di autonomia grazie alla trasformazione dall’energia meccanica in energia elettrica che viene poi immagazzinata nella batteria;
– un nuovo retrotreno a bracci multipli (per la versione 4 ruote motrici, il motore elettrico supplementare è integrato in un nuovo retrotreno a bracci multipli. In questo caso si parla di retrotreno elettrificato che comprende, oltre al motore elettrico, un riduttore e un invertitore; la versione due ruote motrici è anch’essa dotata di questo nuovo retrotreno a bracci multipli; l’efficienza industriale è ottimale perché tutti i modelli ibridi ricaricabili prodotti sulla piattaforma EMP2 hanno un’architettura posteriore comune (retrotreno, serbatoio, batteria);
– un caricatore a bordo serve da interfaccia tra la presa e la batteria. Permette di convertire l’energia elettrica fornita dalla rete di distribuzione elettrica (110-220CV) in corrente continua per ricaricare la batteria;
– uno sportellino di ricarica elettrica simmetrico allo sportellino del carburante;
flessibilità della produzione grazie a una piattaforma che accoglie contemporaneamente versioni termiche (benzina e diesel) e ibride (2 e 4 ruote motrici);
semplicità di assemblaggio agevole quanto quello di un veicolo termico.

FASE 3 ASSEMBLAGGIO DELLA SCOCCA:

Il processo di produzione è automatizzato e permette alla piattaforma termica o ibrida di inserirsi nello stesso flusso della linea di montaggio, in modo sincronizzato alla scocca per l’assemblaggio finale. Modifiche minime vengono apportate alla versione ibrida rispetto alla versione al 100% termica.

Tutto ciò ha un impatto minimo sulla silhouette del veicolo:

abitabilità (passeggeri e bagagliaio) preservata grazie al posizionamento della batteria sotto i sedili posteriori;
integrazione dei nuovi componenti in modo non percepibile dai nostri clienti (batteria, elettronica di potenza, serbatoio, retrotreno a bracci multipli);
– il pianale è adattato per integrare la batteria;
l’ossatura del veicolo è rinforzata con una struttura integrata sui componenti esistenti per proteggere l’abitacolo e la batteria;
la fiancata della carrozzeria è modificata per integrare la presa di ricarica sul lato sinistro.Scocca auto ibrida Groupe PSA

TUTTO SU GROUPE PSA

ANNUNCI USATO CITROEN – LISTINO PREZZI CITROEN

ANNUNCI USATO DS – LISTINO PREZZI DS

ANNUNCI USATO PEUGEOT – LISTINO PREZZI PEUGEOT

ANNUNCI USATO OPEL – LISTINO PREZZI OPEL






ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

Pulsante per tornare all'inizio
error: © Contenuti coperti da Copyright

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto