PNEUMATICI

Vecchi pneumatici? Materia prima per batterie a litio

Gli pneumatici contengono una sostanza con proprietà simili a quelle della grafite, nota come nero di carbonio, una forma di particolato utilizzato comunemente come rinforzante della gomma e della plastica.
Grazie a una nuova tecnologia messa a punto da una équipe di ricercatori statunitensi, le vecchie gomme potranno diventare materia prima per ottenere batterie più efficienti: il nero di carbonio, infatti, potenzialmente cancerogeno nello smaltimento secondo gli esperti, può essere utilizzato come un anodo nelle batterie agli ioni di litio in dotazione ai veicoli elettrici. Queste batterie avrebbero una capacità maggiore di quelle prodotte con anodi in grafite attualmente in commercio, grazie alle proprietà singolari della microstruttura. Il laboratorio si è già attivato per rilasciare una licenza e permettere alla tecnologia di diffondersi su larga scala: delle automobili allo stoccaggio dell’energia elettrica, dalle applicazioni in campo medico a quelle militari.

 

Commenta

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto