Come Evitare e Gestire L’Aquaplaning

L’aquaplaning è uno dei fattori di rischio maggiori durante la guida autunnale. Consigli come evitare e come reagire all'aquaplaning.

Social

Parole Chiave

21 ottobre, 2016

Un’indagine di Nokian Tyres indica che nel traffico autunnale, gli automobilisti percepiscono come più alto il rischio collegato a un sorpasso pericoloso, più brevi le distanze di sicurezza rispetto all’auto che li precede, maggiori la possibilità di azioni imprevedibili di altri automobilisti, più alta la velocità e un incremento del rischio di aquaplaning. Specialmente durante i temporali improvvisi, il pericolo di aquaplaning è molto concreto. Dei buoni pneumatici con una corretta pressione di gonfiaggio aiutano a ridurre questa eventualità, ma la cosa più importante è mantenere la calma e reagire in modo corretto.nokian-consigli-acquaplaning-5

Acquaplaning | COME FARE – Durante la pioggia, l’unico approccio corretto è di ridurre la velocità in modo da permettere alle scanalature dello pneumatico di rimuovere l’acqua tra la gomma e la strada. È anche fondamentale mantenere la pressione di gonfiaggio su valori corretti. La bassa pressione di gonfiaggio aumenta il rischio di aquaplaning e ha un effetto negativo sulla manutenzione e sulla durata dello pneumatico. In una macchina a pieno carico, l’automobilista dovrebbe aumentare la pressione dello pneumatico di circa il 10-15%. Inoltre, la legge stabilisce che lo spessore minimo del battistrada consentito per gli pneumatici estivi è di 1,6 millimetri e per gli pneumatici invernali di 4 millimetri; il rischio di aquaplaning è particolarmente elevato quando gli pneumatici sono usurati. La maggior parte degli automobilisti tuttavia lamenta la difficoltà nel misurare l’effettivo tasso di usura del battistrada. Questo non avviene con Nokian Tyres. L’azienda è l’unica ad aver brevettato l’indicatore di usura DSI (Indicatore di sicurezza di guida) e il WSI (indicatore di sicurezza d’inverno) che segnalano costantemente la profondità del battistrada e le prestazioni degli pneumatici.nokian-consigli-acquaplaning-4

Pneumatico | Nokian WR D4  Uno dei fattori più importanti rimane la qualità degli pneumatici estivi e invernali. Ad esempio, lo pneumatico della Linea SUV di Nokian, uno dei migliori nei test estivi di AutoBild Allrad (4/2015), è partito in aquaplaning ad una velocità di 85,0 chilometri all’ora, mentre gli pneumatici peggiori hanno raggiunto una velocità di soli 80,1 km/h. Gli pneumatici invernali prodotti da Nokian Tyres sono completamente attrezzati per una guida invernale senza problemi, anche per evitare l’aquaplaning. Inoltre, gli pneumatici invernali Nokian Tyres non risparmiano qualità e unicità grazie a numerose innovazioni. Il Nokian WR D4 è stato identificato quest’anno come uno dei migliori pneumatici invernali sul mercato da ADAC e ÖAMTC (9/2016).nokian_wr_suv3_06

Consigli come evitare l’aquaplaning

– È necessario abbassare la velocità in caso di pioggia; anche pneumatici nuovi non possono prevenire l’aquaplaning se la velocità è troppo elevata.
– Controllare lo spessore del battistrada degli pneumatici – è necessario che sia di minimo quattro millimetri.
– Controllare la pressione degli pneumatici, pressioni troppo basse possono aumentare notevolmente il rischio di aquaplaning.
– Non guidare nei solchi pieni d’acqua sulle strade principali.

 Consigli Come reagire all’aquaplaning

– Mantenere la calma!
– Premere la frizione verso il basso e sollevare il piede dal pedale dell’acceleratore, al fine di ridurre la velocità.
– Non girare il volante da un lato all’altro; invece, puntare nella direzione di marcia desiderata fino al ripristino del grip
– Non frenare o accelerare durante l’aquaplaning, in quanto questo ridurrà solo ulteriormente l’aderenza.nokian-consigli-acquaplaning-1

Tutto su PNEUMATICI

Tutto su inverno

Tutto su Nokian

Seguici su Youtube

Seguici in TV

newsautoTV logo
fiat 500 forever young su newsautoTV