FiestaFordPROVA COMPLETA

NUOVA FORD FIESTA ST PROVA COMPLETA

Prova completa nuova Ford Fiesta ST su strada ed in pista con il nuovo 3 Cilindri EcoBoost 1.5 200 Cv - Foto, Video, Prezzi ... da provare!

NUOVA FORD FIESTA ST

FORD FIESTA ST IN SINTESI

MOTORE
1.5
Turbo

CAVALLI
200

Velocità Max.
232
km/h

PESO / POTENZA
5,9
Kg/CV

COPPIA
290
Nm a 4000 g/m

ACCELERAZIONE
6,5
sec. per 0-100 Km/h

PNEUMATICI
205/40 R18
Michelin Pilot Super Sport

EMISSIONI
EURO 6
Stage 2

Ford Fiesta ST è la sportiva compatta più attesa di quest’anno e il passaggio al motore tre cilindri ha destato molta curiosità tra gli appassionati dell’Ovale Blu. Le prestazioni: 200 CV con 290 Nm di coppia e 232 km/h di velocità massima per uno scatto 0-100 in soli 6,5 secondi; numeri che non ti aspetti da un tre cilindri. Siamo scesi in pista per mostrarvi come divora l’asfalto danzando tra i cordoli… perché la nuova Ford Fiesta ST ha tanta grinta da vendere!

ESTERNI DI FORD FIESTA ST

Gli esterni di Ford Fiesta ST sono una novità: il frontale riprende quanto già visto sull’attuale Fiesta ST line; ma non fatevi trarre in inganno, perché sulla ST spiccano griglie dal disegno specifico grigio antracite, nonché i fari full led per la prima volta sulla Fiesta. I cerchi in lega, dal design sportivo, sul mercato italiano sono da 18” (prima montava i 17”) e calzano i grintosi Michelin Pilot Super Sport 205/40 R18. Completano l’estetica degli esterni di Ford Fiesta ST: minigonne, spoiler e diffusore con doppio terminale di scarico. Disponibile sia 3 porte, sia 5 porte, per soli 20 kg e 750 Euro in più.

FORD FIESTA ST 3 PORTE

FORD FIESTA ST 5 PORTE

INTERNI DI FORD FIESTA ST

Gli interni di Ford Fiesta ST presentano finiture che ricordano la fibra di carbonio, volante con logo ST e taglio inferiore, sedili sportivi Recaro in misto pelle insieme a pomello del cambio, battitacco e pedaliera sono in alluminio. Il sistema di infotainment è il Sync 3 con schermo touch capacitivo da 8” compatibile con Apple CarPlay, Android Auto e Mirrorlink, con un impianto sound B&O da ben 675 Watt. Le tecnologie di assistenza alla guida di serie comprendono il Lane Keeping Aid, il Lane Keeping Alert e il Cruise Control con limitatore di velocità regolabile; optional sono disponibili la telecamera posteriore, i sensori per la pioggia, i fari full led, gli abbaglianti automatici e il Traffic Sign Recognition.

_MG_1902
_MG_1905
_MG_1913
_MG_1915
_MG_1920
ford-fiesta_st-1431-16x9-2160x1215-wheel-badge.jpg.renditions.extra-large
ford-fiesta_st-eu-Centre_Armrest1536_LHD-16x9-2160x1215.jpg.renditions.extra-large
ford-fiesta_st-eu-Instuments_ST1456_LHD-16x9-2160x1215.jpg.renditions.extra-large
ford-fiestaST-eu-Fiesta_ST_Red_3d_Interior_01_LHD_01a-16x9-2160x1215.jpg.renditions.extra-large
ford-fiestaST-eu-Fiesta_ST_Red_3dr_Interior_02_LHD_01a-16x9-2160x1215.jpg.renditions.extra-large
ford-fiestaST-eu-FiestaST_LHD_interior-16x9-2160x1215.jpg.renditions.extra-large

MOTORE DI FORD FIESTA ST

Il motore di Ford Fiesta ST è un Ecoboost tre cilindri da 1.5 litri e con questa tipologia di propulsori Ford conquista da anni il premio per il motore dell’anno. Questo 1.5 turbo di nuova generazione non è da meno, forte di 200 CV a 6.000 g/m e 290 Nm di coppia da 1.600 a 4.000 g/m, grazie alla turbina a bassa inerzia. Le prestazioni del motore di Ford Fiesta ST si traducono in 232 km/h di velocità massima, un’accelerazione da 0-100 Km/h in 6,5 secondi. Nel motore di Ford Fiesta ST compare per la prima volta la doppia fasatura variabile e la disattivazione del cilindro, in grado di riprendere a funzionare in soli 14 millisecondi tramite un comando elettroidraulico che disabilita il contatto del bilanciere delle valvole con le camme.

Il sistema è talmente veloce che la disattivazione in marcia è impercettibile! Non solo, ma per aumentare l’efficienza ci sono due iniettori per cilindro (tre sul lato aspirazione e tre sulla testata), pistoni con un rivestimento speciale che riduce gli attriti, collettore di scarico integrato nella testata (per raggiungere le temperature ottimali più velocemente) e un albero motore decentrato rispetto all’asse su cui lavorano i pistoni. Questo ha consentito di ridurre le emissioni di CO2 dell’11% secondo i dati Ford.

DIFFERENZIALE DI FORD FIESTA ST

Il differenziale di Ford Fiesta ST è anteriore autobloccante: si tratta di un Quaife meccanico disponibile nel Perfomance Pack in combinazione col sistema Launch Control. Questo componente limita la coppia trasferita in eccesso sulla ruota con meno trazione e la ridistribuisce a quella con più trazione, per contrastare lo slittamento della ruota che può limitare l’accelerazione e la stabilità.

Inoltre s’integra perfettamente con la tecnologia di controllo dinamico della trazione in curva (Torque Vectoring Control), che agisce sui freni per gestire la velocità di rotazione tra le ruote all’interno della svolta.

SOSPENSIONI DI FORD FIESTA ST

Le sospensioni di Ford Fiesta ST sono il MacPherson con barra antirollio da 22,5 mm all’anteriore e un ponte torcente rinforzato al posteriore (la rigidità del retrotreno è pari a 1.400 Nm/deg), con particolari molle lavorate a freddo dal passo e diametro variabili che donano maggiore stabilità in curva.

Questo particolare sistema di ruote interconnesse ha consentito un risparmio di 10 kg rispetto alla soluzione con paralellogramma di Watt. La scelta degli ammortizzatori è caduta sui Tenneco RC1, caratterizzati da una valvola che risponde alle alte frequenze (vedi buche e dossi) per migliorare il comfort, agendo meccanicamente sui passaggi dell’olio così da ammorbidire la risposta del damping.

DRIVE MODE DI FORD FIESTA ST

Sul tunnel centrale dell’abitacolo sulla Ford Fiesta ST troviamo il pulsante del Drive Mode, che consente di scegliere tre modalità di guida.

  • Modalità Normal: la mappatura del motore, il controllo elettronico della trazione e della stabilità (ESC), l’ottimizzazione elettronica del suono (ESE), il sound dello scarico e lo sterzo elettrico (EPAS) sono configurati per fornire il pieno controllo della strada.
  • Modalità Sport: la mappatura del motore e la risposta del pedale dell’acceleratore sono tarate per una maggiore immediatezza; le impostazioni dello sterzo elettrico, regolate per fornire un maggior feedback e migliorare la guida su strada veloce, rendono il comando più pesante. La valvola attiva di controllo del sound dello scarico si apre e il sistema di ottimizzazione elettronica del suono è regolato per intensificare le sonorità sportive.
  • Modalità Circuito: tutte le regolazioni elettroniche sono affinate per raggiungere i giri più alti del motore nel minor tempo possibile e assicurare un’esperienza ad alto contenuto adrenalinico; il controllo elettronico della trazione è disattivato e quello elettronico della stabilità è limitato per una guida ottimizzata su pista.

Inoltre, è possibile impostare il controllo elettronico della stabilità (ESC) su tre modalità, scegliendo così tra un intervento completo, uno limitato o disattivare completamente il sistema.

FOTO DI FORD FIESTA ST

PROVA SU STRADA DI FORD FIESTA ST

La prova su strada della Ford Fiesta ST è realizzata su un percorso di montagna. Il motore, molto progressivo ed elastico, gira rotondo e ha proprio un bel sound tanto da sembrare quasi un piccolo V6. Grazie alla turbina a bassa inerzia e al condotto con curvatura ridotta verso la chiocciola, il propulsore spinge già a partire dai 1.700 g/m con un tiro praticamente costante fino al limitatore. Il turbolag rispetto alla ST200 è ridotto notevolmente, e così il motore risulta più reattivo in ogni situazione.

In curva è puro orgasmo: inserisce in modo fulmineo, non si scompone e la Fiesta gira telepaticamente ad ogni comando, sparandoti a cannone fuori dalle curve. Che volere di più? La ST sembra pensata per i veri entusiasti della guida! In autostrada ho potuto misurare i consumi, che sono davvero ottimi. A 90 Km/h si riescono a percorrere anche 20 Km/l, mentre a 130 km/h si scende intorno ai 16 Km/l…. eccellente!

PROVA IN PISTA DI FORD FIESTA ST

La prova in pista di Ford Fiesta ST si è svolta presso il circuito ISAM. Visto che la Fiesta ST in prova è dotata del Performance Pack, approfitto del Launch Control per effettuare una bella partenza. Seleziono dal Drive Mode la modalità Circuito e, agendo sul tasto selettore della razza destra del volante e imposto la partenza assistita dall’apposita schermata con due bandiere a scacchi.

Premo il pulsante e la scritta viene evidenziata di blu ad indicare il Launch Control attivato. Il rettilineo principale della pista di Anagni è il punto ideale per testare il sistema; così, da fermo, inserisco la prima e tengo il pedale della frizione abbassato. A questo punto affondo il pedale dell’acceleratore e vedo l’ago del contagiri che ondeggia intorno ai 3.000 g/m (regime ideale per massimizzare la trazione in partenza e limitare lo slittamento delle ruote) e dallo scarico si avvertono gli scoppietti del motore. Stacco il pedale della frizione e si parte a tutto gas!

Le prime tre marce sono corte, tanto che per arrivare a 100 Km/h bisogna inserire anche la terza. Alla prima variante metto alla prova i freni che nonostante il diametro invariato dei dischi e le pinze monopompante, rispondono bene in circuito, anche dopo qualche giro tirato.

In curva apprezzo l’inserimento dell’avantreno che è più preciso rispetto al passato, in virtù anche dello sterzo (con calibrazione EPAS) più diretto del 14% rispetto al precedente e il miglioramento si sente subito!

Grazie all’autobloccante, l’uscita di curva è quasi brutale; posso subito accelerare e la Fiesta non fa una piega, mantenendo correttamente la traiettoria impostata, complici anche gli straordinari Michelin Pilot Super Sport 205/40 R18 di serie.

A mio avviso, la scelta del cerchio da 18” è azzeccata per la nuova Fiesta ST, poiché migliora la dinamica dell’auto specie nei transitori in curva, dove il maggior diametro aiuta a scaricare a terra la cavalleria. L’assetto risulta rigido, ma non estremo, e risponde bene anche in pista.

Ho modo di apprezzarlo maggiormente nel tratto misto delle “esse”, dove la Fiesta ST danza tra un cordolo e l’altro, alzando alternativamente la ruota posteriore destra o sinistra per una guidabilità impagabile. Vado a chiudere il giro affrontando la curva Mare con una velocità di percorrenza intorno ai 90 Km/h, che è davvero stupefacente per una vettura di segmento B.

Il posteriore resta incollato all’asfalto, ma basta punzecchiarlo alzando di colpo il pedale del gas che la vettura punta l’interno per farti “chiudere” al meglio la traiettoria. Questa Fiesta è facile da portare al limite, ti dà molta confidenza consentendoti di guidarla come vuoi, col volante in primis, oppure giocando col gas e i trasferimenti di carico. Al giorno d’oggi è raro trovare sul mercato una piccola sportiva che non sia filtrata dall’elettronica e dai cambi automatici; questa ST è un baluardo per chi come noi adora la vera guida!

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Close