PRIMO CONTATTOSeat

Seat Leon Cupra 290 Test La Prova

Sullo storico circuito ovale internazionale “Terramar”, a pochi passi da Barcellona, è avvenuto il nostro primo contatto con la rinnovata Seat Leon Cupra, con il 4 cilindri 2.0 TSI a doppia iniezione arrivato a 290 CV, dieci in più della precedente versione.
seat-leon-290-cupra-073Qui abbiamo potuto anche rivivere la storia dei vent’anni del marchio Cupra, toccando con mano tutti i modelli stradali e da corsa, come la bellissima Leon di Muller del WTCC.
Cresce la potenza del motore, così come la Seat che negli ultimi tre anni segna un +25%, il miglior risultato dal 2007. Nella fabbrica di Martorel hanno intensificato la produzione di tutte le versioni e assunto molto personale, un segnale che premia la serietà e l’affidabilità di questo Marchio europeo. Anche in Italia le performance brillano, con un +22,1% e 15.900 unità solo nell’ultimo anno.

seat-leon-290-cupra-151LEON CUPRA 290 CV – La versione sportiva della Leon è stata sviluppata dalla divisione Seat Sport, quella che progetta e mette a punto le vetture da corsa, le Ibiza e le Leon per Seat Motorsport, che collabora con il Gruppo Volkswagen e le auto clienti.
Come ci ricorda Jaime Puig, Direttore di Seat Sport, con queste vetture il Marchio ha vinto il Campionato Mondiale Costruttori con la Ibiza Kit Car nel ’96, ’97 e ’98 e il Campionato Mondiale Turismo Pilota e Costruttori nel ’08 e ’09. Quest’anno gli impegni vedono le auto impegnate nell’EuroCup, nel TCR e nei diversi Campionati Nazionali.
seat-leon-290-cupra-064

LEON 290 cv COME VA – I massimi esperti di prestazioni sono andati a recuperare altri 10 CV con una nuova mappatura della centralina e un intervento sullo scarico alleggerito, che ora regala un suono ancora più sportivo. Si sente eccome!
Adesso, con il cambio DSG di serie, la Leon accelera da 0 a 100 km/h in 5”7 e raggiunge la velocità massima autolimitata di 250 km/h. Saliamo a bordo della Cupra con cambio manuale 6 marce (che però non è commercializzata in Italia), per provare questo motore su una strada chiusa al traffico appositamente per il test, con un bell’allungo e curve giuste (veloci e lenti per sentire l’assetto).
Prima di partire ci siamo preoccupati di impostare il tipo di guida (Comfort, Sport, Cupra, Individual) su “Cupra”, che interviene su DCC (assetto più rigido), sullo sterzo, sul motore (cambia l’erogazione), sul blocco differenziale e sull’ACC. Volendo con “Individual” si possono variare le singole impostazioni. Partiamo da fermi, stile gara, gas spalancato e su con la frizione… La trazione è notevole e il propulsore 2 litri turbo carica tutto già da 1.600 g/m, con una coppia di ben 340 Nm pressoché costante fino a quasi 6.000 g/m, un range davvero ampio. Dopo tale soglia la spinta tende a scendere, nonostante la migliore erogazione dei cavalli (290) avvenga a 5.600-5.800 g/m e si mantenga costante alla potenza massima incredibilmente per circa 500 giri. A 6.800 g/m i cavalli sono ancora molti: 280 CV!
seat-leon-290-cupra-137Quello che ci impressiona è la grande coppia in basso e la tanta potenza in alto! Con l’opzione di guida “Cupra”, sulla versione con cambio DSG a doppia frizione, cambiano anche i regimi di passaggio di marcia. La trazione in uscita di curva è notevole grazie all’autobloccante di serie, con il quale la Leon Cupra non accenna minimamente al sottosterzo: al contrario chiude bene ed esce veloce come un fulmine! Il sistema utilizza frizioni interne multidisco con controllo elettronico e comando idraulico. Sulle curve più lente annulla totalmente il problema del pattinamento della ruota più scarica (oltre a chiudere la traiettoria), mentre sul veloce permette di tenere tutto aperto e controllare la traiettoria solo col volante. Lo sterzo è molto progressivo: si avverte anche il passo variabile che cambia in base all’angolo di sterzata. Sul misto stretto la Leon Cupra è veramente impressionante, con un’agilità tipica delle vetture a passo ben più corto.
seat-leon-290-cupra-006

GIUDIZIO FINALE – La Seat Leon Cupra 290 è sicuramente una delle compatte sportive con il miglior rapporto prezzo/prestazioni. Ha due anime: una tranquilla, ideale per l’uso quotidiano con consumi contenuti, e una “cattiva”, quasi da gara. Cambia totalmente carattere grazie all’avanzata gestione elettronica, che consente di passare ad un settaggio tutto sportivo semplicemente cambiando la modalità di guida da “Comfort” a “Cupra”.

PREZZO – La nuova Seat Leon Cupra 290 ha un prezzo di listino unico, che parte da 35.000 Euro per tutte e tre le versioni, 3 porte, 5 porte e Station Wagon, con “Seat Full Link” compreso!

PERFORMANCE PACK – La Seat Leon Cupra 290 con il Performance Pack si distingue per i cerchi da 19” con finitura bicolore in titanio, le pinze Brembo, dischi da 370 mm, lo spoiler posteriore, le minigonne laterali e i gusci neri degli specchietti retrovisori.
seat-leon-290-cupra-051

Tags

Giovanni Mancini

Ingegnere, pilota, giornalista appassionato da sempre di auto e motori. Segue la direzione di questo portale newsauto.it ed è direttore responsabile dei magazine Elaborare, Elaborare 4x4 ed Elaborare Classic da oltre 20 anni il riferimento degli appassionati. Nell'anno 2004 ha conseguito il titolo di Campione Italiano nel Campionato Velocità Turismo. Pilota attualmente attivo su gare in pista del Campionato Italiano Turismo con Peugeot e nei monomarca con Seat e Renault. Tra le tante auto speciali provate una in particolare (esclusiva italiana): la Mazda 787B vincitrice della 24H di Le Mans nel 1991.

Articoli Simili

Close