Off RoadPRIMO CONTATTORacingVolkswagen

Volkswagen Amarok V6 Aventura Prova su Strada Ed In Off Road

Il nuovo Volkswagen Amarok si presenta rielaborato sia dal punto di vista tecnico sia sotto il profilo estetico. La novità più sorprendente è quella celata sotto il cofano. La Volkswagen Veicoli Commerciali ha infatti deciso di equipaggiare il pick-up solo con un motore 3.0 TDI 6 cilindri potente e parco nei consumi. Il frontale più sportivo e la plancia completamente rinnovata sottolineano ulteriormente il carattere del nuovo Amarok V6 e accrescono gli standard qualitativi offerti dal veicolo, con un design che abbraccia chiaramente il nuovo DNA stilistico della Volkswagen. I sedili ergonomici regolabili elettricamente in 14 posizioni, il nuovo sistema Infotainment che si interfaccia allo smartphone e le dotazioni di sicurezza, come la frenata anti collisione multipla, rappresentano ulteriori punti di forza del nuovo Amarok.
Volkswagen_Amarok_2016_Press_Launch_48_Paternostro
Volkswagen Amarok V6 LA PROVA SU STRADA – Quello che sto provando è l’Amarok in allestimento top di gamma e disponibile solo al lancio denominato Aventura. Monta il 3.0 litri V6 da 224 cv che possono diventare 245 grazie all’overboost ed è accoppiato esclusivamente all’ottimo cambio automatico a 8 rapporti. Esternamente si distingue per gli esclusivi cerchi in lega leggera cromati da 20 pollici con pneumatici 225/50 R20, targhetta distintiva Aventura posta sul roll-bar sportivo in tinta con la carrozzeria che può essere ordinata anche con vernice opaca grigia o blu, fari bi-xenon, luci diurne a led, pedane cromate sottoporta e copertura Durabed per il cassone. La sensazione che si ha appena saliti a bordo (grazie alle comode pedane) è quella di essere dentro una vettura, specialmente un modello premium ed è proprio quello che hanno ricercato i tecnici della Volkswagen rendendo l‘abitacolo più accogliente grazie a finiture più curate e nuovi materiali. Bisogna essere fieri di possedere un Amarok V6 perchè non ha niente di invidiare ai sempre più presenti Suv, anzi è veicolo sicuramente più versatile!
Posizione di guida alta per dominare la strada e grazie alle regolazioni del volante ma sopratutto alle 14 dei sedili elettrici rivestiti in pelle Nappa ci si può sistemare correttamente a bordo. E con la doppia cabina c’è posto per 5 passeggeri. Ottima la visibilità grazie all’ampia superficie vetrata su tutti i lati. Ed in caso di manovra non mancano sensori di parcheggio e retrocamera.
Avviato il possente V6 TDI non si viene investiti dal rumore del motore che ci si potrebbe aspettare da un veicolo del genere, ma anzi non si avvertono vibrazioni di alcun tipo ed al minimo è molto silenzioso. In marcia risulta molto elastico grazie alla generosa coppia di 550 Nm disponibile già a 1.400 g/m. Magnifico il cambio automatico ad 8 rapporti sempre fluido con passaggi tra una marcia e l’altra che quasi non si avvertono. L’insonorizzazione è molto buona, si avvertono però i fruscii aerodinamici dovuti al cassone ed un po’ di rumore di rotolamento dei grossi pneumatici superati i 110 km/h.
Durante la nostra prova l’abbiamo lanciato, su un’Autobahn tedesca senza limiti, ad oltre 200 Km/h indicati ed è rimasto perfettamente stabile e controllabile confermando i 193 km/h dichiarati dalla casa. Altro dato interessante è l’accelerazione da fermo dove si riesce a stampare uno 0-100 Km/h in 7,9 secondi.
Piuttosto preciso ad inserirsi in curva si mantiene stabile nel misto ed il rollio non si avverte più di tanto complice un assetto non troppo morbido specie al posteriore dove troviamo le balestre. Se vi capiterà di incappare in un dosso o una cunetta meglio rallentare se non vorrete saltare una volta affrontati con decisione, ma c’è chi si potrebbe divertire come il sottoscritto.
La frenata è un altro punto di forza di questo nuovo Amarok V6, non si scompone assolutamente ed i grossi dischi da 17 pollici all’anteriore e 16″ al posteriore non sentono minimamente lo sforzo.
In città viaggiando a 50 Km/h si sta in 6° marcia ed il consumo si attesta sui 6,6 l/100 km ovvero circa 15 km/l.
Anche in autostrada a 130 km/h con l’8° rapporto a 2.200 g/m il consumo resta accettabile e pari a circa 8 km/l ovvero 12,5 km con un litro ed in linea con il consumo medio dichiarato dalla Volkswagen.
Volkswagen_Amarok_2016_Press_Launch_50_Paternostro
Volkswagen Amarok V6 LA PROVA OFF ROAD – Ben allestito il circuito di prova in fuoristrada per questo nuovo Pick-up di casa Volkswagen. Abbiamo sempre a disposizione la versione con il potente V6 da 224 CV e ci prepariamo ad affrontare i numerosi ostacoli del percorso davanti a noi. Una volta acceso il motore premiamo il tasto Off-Road, vicino alla leva del cambio, per attivare la modalità fuoristrada che esalta le doti 4×4 del veicolo.
Volkswagen_Amarok_2016_Press_Official_Dettagli15
Questa modalità disattiva il controllo di stabilità (ESP) e lo start&stop per evitare che si rimanga con il motore spento durante una ripartenza in salita o mentre si affronta un ostacolo.
Inoltre per facilitare al guida su terreni accidentati cambiano la risposta di Abs, sterzo e motore, si attiva automaticamente il dispositivo Hill descent control che riduce la velocità nelle discese molto ripide e frena automaticamente per noi l’Amarok.

Affronto una prima discesa in prima marcia e subito interviene il sistema che tiene sotto controllo la velocità Poi si passa ad un tratto accidentato su roccia dove la cabina ondeggia da una parte all’altra ma le sospensioni lavorano seguendo il terreno senza mai staccare le ruote e nonostante il movimento laterale perfettamente attaccati al sedile per il massimo del controllo. Ma ora viene il bello, una salita quasi verticale da affrontare con partenza da fermo.
Volkswagen_Amarok_2016_Press_Launch_00
Mi posiziono alle pendici di quello che sembra un ostacolo insormontabile ed invece mantenendo il motore intorno ai 2.000 giri l’Amarok si arrampica puntando deciso il cielo, da non credere. Proseguo su una serie di terreni con fondi misti con ghiaia, brecciolino, sabbia, terra ma l’Amarok non si scompone e mantiene sempre la traiettoria impostata.
Decido allora di affrontare con più decisione un ripida discesa su ghiaia ma in men che non si dica intervengono i freni automatici che tengono la situazione sotto controllo, ben fatto!Volkswagen_Amarok_2016_Press_Official_Dettagli03
Salgo con decisione verso il punto dove affronterò un twist che farà ondeggiare da una parte all’altra l’Amarok lasciandolo con una ruota in aria mentre le altre fanno presa sul terreno e gli permettono di avanzare. In caso caso mi viene in aiuto il Bloccaggio del differenziale che trasferisce la coppia alla ruota opposta per aumentare la motricità, si inserisce stando seduti al posto di guida semplicemente tramite un tasto in cabina posto sopra quello della modalità Off Road.

Volkswagen_Amarok_2016_Press_Official_147
Concludendo la prova, l’Amarok se la cava egregiamente su percorsi in fuoristrada anche di un certo livello, grazie alla generosa coppia disponibile molto in basso (da 1.400 g/m), a una prima marcia molto corta abbinata alla possibilità di bloccare il differenziale posteriore, rende tutto molto semplice anche per i meno esperti godendo sempre dell’elevato comfort che si respira a bordo di questo pick-up premium!

Volkswagen Amarok V6 MOTORI TDI  Nuovo Amarok è disponibile con tre diverse potenze. Grazie agli straordinari valori di coppia, le agili motorizzazioni Diesel 3.0 l V6 del veicolo rispondono alle esigenze di maggiore forza di trazione a bassi regimi dei Clienti, combinando questa caratteristica con consumi eccezionalmente ridotti. Già sotto i 1500 giri sono quindi disponibili coppie massime rispettivamente pari a 450, 500 o 550 Nm, a fronte di 120 kW / 163 CV, 150 kW / 204 CV o ben 165 kW / 224 CV di potenza a garanzia di prestazioni e trazioni adeguate per affrontare ogni situazione. A velocità elevate, il lungo rapporto di trasmissione delle marce più alte del cambio manuale (o cambio automatico) riduce il numero di giri e il livello dei consumi, contribuendo in questo modo alla silenziosità di marcia e al contenimento delle emissioni di CO2. Per il nuovo Amarok 165 kW / 224 CV con cambio automatico a 8 rapporti sono previsti nel ciclo combinato consumi di gasolio pari a 7,6 litri/100 km, a fronte di emissioni di CO2 di appena 199 g/km.
Volkswagen_Amarok_2016_Press_Official_149
Volkswagen_Amarok_2016_Press_Launch_49
Volkswagen Amarok V6 DIMENSIONI – Con i suoi 5,25 metri di lunghezza per 2,23 di larghezza, specchietti retrovisori inclusi, l’Amarok incarna perfettamente tutto ciò che un pick-up tradizionale deve offrire. Le sorprendenti caratteristiche del design e della nuova architettura della plancia comprendono lo sviluppo spiccatamente orizzontale delle linee, la struttura pulita delle superfici e la precisione raggiunta nei bordi e nelle pieghe. Anche il design del frontale è stato rinnovato. La rinuncia ai profili arrotondati e la concentrazione su linee orizzontali e verticali danno vita ad un look più incisivo e distintivo sia del frontale che degli interni. Tutti questi elementi rendono l’Amarok un pick-up decisamente più accattivante.
Volkswagen_Amarok_2016_Press_Launch_25
Volkswagen Amarok V6 CAPACITA’ DI CARICO  La superficie di carico dell’Amarok è inoltre in grado di ospitare un euro-pallet (sistemato trasversalmente) e, a seconda delle varianti di allestimento, può trasportare nel cassone carichi utili superiori ad una tonnellata. Alcune versioni, come quella da 224 CV che abbiamo provato del nuovo Amarok, sono poi in grado di trainare un peso rimorchiabile fino a 3,5 tonnellate.
Volkswagen_Amarok_2016_Press_Official_151
Volkswagen Amarok V6 PROVA DI TRAINO -Noi abbiamo testato la bontà della capacità di tiro di questo Amarok V6 da 224 Cv partendo dal percorso Off-Road e percorrendo un circuito cittadino simulando le tipiche condizioni di utilizzo di un lavoratore in cantiere. L’Amarok parte senza indecisioni trainando un carrello appendice riempito di pietrame per un totale di 2.3 tonnellate! Il cambio automatico se la cava egregiamente anche in queste condizioni gravose e mantiene la marcia più bassa prima di guadagnare man mano velocità e passare al rapporto superiore. Percorriamo un tratto di strada con limite ad 80 Km/h e leggiamo sul ricco computer di bordo un consumo di 10,5-11 l/100 km. Nonostante la massa complessiva di oltre 4 tonnellate c’è da riconoscere che i potenti freni non accusano minimamente la fatica lasciandomi piacevolmente stupito.
L’impressione una volta preso lo slancio è quella di non avere il rimorchio collegato al retro del pick-up a riprova della poderosa spinta del V6 TDI.
Volkswagen_Amarok_2016_Press_Launch_51
Volkswagen Amarok V6 INTERNI  Nonostante le dimensioni imponenti, salire a bordo dell’Amarok è estremamente facile. Le porte hanno un ampio angolo di apertura e le 4 maniglie sui montanti anteriori e centrali consentono di avere comodamente accesso alla cabina. All’interno si ha la sensazione di essere su un’autovettura e non su un mezzo da lavoro. Lo spazio disponibile per testa e gambe è particolarmente generoso, merito soprattutto dei sedili anteriori regolabili in altezza e con ampia possibilità di regolazione longitudinale. Questi ultimi si distinguono per i fianchi dal profilo sportivo e sono stati ulteriormente perfezionati in termini di comfort ed ergonomia. Grazie alle 14 modalità di regolazione, i sedili elettrici di guidatore e passeggero anteriori, disponibili a richiesta, si adattano in modo ancora più personalizzato alla corporatura di ogni passeggero. Con la semplice pressione di un tasto, infatti, è possibile impostare lunghezza e altezza desiderate, regolare altezza e profondità del supporto lombare e variare a piacimento l’inclinazione di schienale e seduta, nonché adattare manualmente la profondità della seduta. Questi sedili ergoComfort per conducente e passeggero sono raccomandati dall’associazione AGR (Aktion Gesunder Rücken – Campagna per la Salute della Schiena) e sono stati insigniti dell’omonimo sigillo di qualità.
Volkswagen_Amarok_2016_Press_Official_Dettagli02
Volkswagen_Amarok_2016_Press_Launch_36
Un’occhiata alla strumentazione rivela un design dalle linee orizzontali, cui contribuisce soprattutto l’elemento verniciato che si estende da una porta all’altra e divide visivamente la plancia in due livelli. Nella parte più alta della consolle centrale, al centro del campo visivo del guidatore, si trova il sistema Infotainment, a richiesta dotato di funzioni quali App Connect, Guide & Inform e Car Net. In questo modo le App dello smartphone vengono integrate nel veicolo attraverso un’interfaccia USB, per consentire l’accesso ai contenuti tramite il touchscreen del sistema di infotainment. Guide & Inform, ad esempio, amplia il sistema di navigazione con servizi di informazione basati sul web e costantemente aggiornati.
Volkswagen_Amarok_2016_Press_Launch_26
Volkswagen Amarok 4×4 4MOTION – In versione fuoristrada per le situazioni più estreme, l’Amarok è equipaggiato con trazione integrale inseribile. Alla semplice pressione di un pulsante, questa soluzione con ripartitore di coppia e giunto a innesto frontale, largamente diffusa nel segmento dei pick-up, inserisce una trasmissione passante fissa per il trasferimento ottimale della trazione agli assi. In combinazione con il motore 3.0 litri V6  da 120 kW/163 CV o 150 kW/204 CV, il riduttore supplementare per il cambio a 6 rapporti, di serie, consente anche velocità di avanzamento particolarmente basse. Questa funzione si rivela utile nei passaggi difficili e durante la percorrenza di tratti particolarmente ripidi con pendenza fino al 100% (angolo di inclinazione 45°), che l’Amarok è in grado di superare anche a pieno carico.La trazione integrale permanente è abbinata solo al cambio automatico a 8 rapporti ed è combinabile con entrambe le potenze più elevate (150 kW / 204 CV e 165 kW / 224 CV) del nuovo V6 TDI.
Volkswagen_Amarok_2016_Press_Launch_03
L’Amarok con trazione integrale permanente consente la marcia su fondi stradali off-road senza premere alcun pulsante. Il suo differenziale Torsen centrale assicura la ripartizione ottimale della potenza del motore tra asse anteriore e posteriore in tutte le condizioni di impiego, per garantire uno straordinario comportamento dinamico e trazione elevata anche su strade non asfaltate. In condizioni normali il rapporto di ripartizione è di 40:60 mentre in condizioni più gravose la distribuzione della potenza varia in funzione del fondo stradale. Per la versione con 150 kW / 204 CV di potenza è possibile scegliere tra un cambio manuale a sei rapporti e un cambio automatico a otto rapporti. Il cambio automatico ad 8 rapporti è una prerogativa della versione più potente dell’Amarok, in grado di erogare 165 kW / 224 CV, mentre il propulsore 120 kW / 163 CV è disponibile unicamente con il cambio manuale.
Volkswagen_Amarok_2016_Press_Official_Dettagli08
Volkswagen Amarok V6 TECNOLOGIA SICUREZZA  In tutte le versioni, le dotazioni di sicurezza dell’Amarok V6 raggiungono sempre elevati livelli. Il veicolo protegge gli occupanti non solo mediante airbag per guidatore e passeggero, ma, a seconda del mercato di riferimento, anche con airbag laterali e per torace. Nuova è, ad esempio, la frenata anti collisione multipla di serie. Circa un quarto di tutti gli incidenti che coinvolgono lesioni alle persone comprende collisioni con più di un ostacolo. Il sistema di frenata anti collisione multipla Volkswagen, insignito di diversi riconoscimenti ed unico per la categoria, può contribuire ad evitare ulteriori collisioni o a ridurne la gravità, avviando automaticamente una frenata dopo una collisione, ancora prima che il guidatore sia in grado di reagire. In questo modo è possibile ridurre i danni causati dagli incidenti e, in condizioni ideali, prevenire possibili urti successivi. Il guidatore può riprendere il controllo del veicolo in qualsiasi momento.
Volkswagen_Amarok_2016_Press_Launch_45
Volkswagen Amarok V6 AVENTURA – Questo allestimento disponibile solo al lancio per un periodo limitato, è una versione top di gamma dell’Amarok arricchita con numerosi equipaggiamenti aggiuntivi. Troviamo il nuovo sportbar posteriore, verniciato in tinta con la carrozzeria che può essere anche ordinata in blu o grigio opaco, allunga esteticamente la doppia cabina del veicolo con il suo design dinamico e, allo stesso tempo, ne copre parzialmente il grande pianale di carico di 2,52 m2 personalizzato da un rivestimento Durabed in nero opaco. Per quest’ultimo sono inoltre disponibili varie tipologie di roll bar, coperture, rivestimenti del vano di carico e hardtop. L’Amarok Aventura monta cerchi in lega leggera da 20 pollici che ne valorizzano ulteriormente l’aspetto sportivo e imponente ed è dotato di un sistema di monitoraggio della pressione degli pneumatici, nonché del sistema di assistenza al parcheggio Park Distance Control (PDC), che si serve di una telecamera per la retromarcia. Il volante multifunzione con comandi, il display Premiumline Color del computer di bordo, i rivestimenti in pelle Nappa per pannelli e sedili e la pedaliera sportiva in acciao Inox, uniti ai fari bi-xenon, alle luci diurne a LED e listelli laterali sottoporta, illuminati entrambi da luci a LED, perfezionano l’estetica complessiva dell’Amarok Aventura.
Volkswagen_Amarok_2016_Press_Launch_10
Volkswagen_Amarok_2016_Press_Launch_14
Volkswagen_Amarok_2016_Press_Launch_15
Volkswagen Amarok V6 PREZZO – Il listino prezzi del nuovo Amarok V6 parte dai 35.965 Euro chiavi in mano della versione con doppia cabina Comfortline con trazione integrale 4Motion e motore V6 TDI 150 kW/204 CV (EU6), sceso di 165 euro rispetto alla versione equiparabile del predecessore ovvero la Trendline, che era equipaggiata con un quattro cilindri TDI con 132 kW / 180 CV di potenza. Per il modello Aventura da 224 Cv da noi provato si parte da circa 46.000 euro.
Volkswagen_Amarok_2016_Press_Launch_09
Volkswagen_Amarok_2016_Press_Official_145
Tags

Marco Paternostro

Test Driver, Web Journalist, Amateur Photographer

Articoli Simili

Close