News

Psa Peugeot Citroën Smart Working

Groupe PSA Italia aderisce anche quest’anno alla Settimana del lavoro agile, indetta dal Comune di Milano dal 22 al 26 maggio.

Il lavoro agile, o smart working, è una diversa modalità di organizzazione del lavoro che offre al collaboratore delega ed autonomia nella gestione dei propri impegni, all’interno di linee guida precise, definite e concordate con la sua azienda.
L’adozione dello smart working all’interno di Groupe Psa Italia coincide con un percorso di cambiamento complessivo della cultura aziendale, basata sull’adesione a valori comportamentali quali: Responsabilità, Rispetto, Delega, Spirito di squadra e Agilità.

COME FUNZIONA – Il lavoro agile, infatti, permette nuove forme di lavoro flessibile con l’obiettivo di migliorare la produttività e l’efficienza delle persone che viene agevolata dal bilanciamento tra vita lavorativa e privata, in una logica “win–win” per collaboratori ed azienda.
I benefici sono concreti grazie alla discrezionalità nella scelta del luogo e degli orari di lavoro e alla riduzione di tempi e costi di viaggio, così da procurare un aumento del tempo da dedicare a sé stessi e alla propria famiglia. E’ infatti possibile trovare all’interno della gestione della propria giornata, maggiori spazi da dedicare ad attività spesso sacrificate, come ad esempio, attività fisica, hobby, volontariato o alle relazioni famigliari con partner, figli e genitori.

Groupe PSA Italia, che è stata tra le prime società nel settore automotive ad aderire allo smart working, ha introdotto lo scorso anno una prima fase di sperimentazione che aveva per scopo di adattarne le modalità di esecuzione alle esigenze delle parti coinvolte.
In questa prima fase sperimentale sono stati coinvolti 45 collaboratori, di cui 30 donne e 24 manager, pari a circa il 20% del totale dei collaboratori a cui è stata demandata la gestione della nuova, per certi versi rivoluzionaria, modalità di lavoro.
La preparazione a questa modalità di lavoro, così diversa dalla tradizionale, è stata organizzata in collaborazione con il dipartimento Diversity Lab della SDA Bocconi School of Management e sono state erogate sessioni di formazione e focus group per gli interessati e i loro responsabili.

I risultati della sperimentazione sono stati decisamente positivi con alti livelli di soddisfazione da parte di tutti gli attori coinvolti.

Sull’onda del successo della prima fase test, Groupe PSA Italia ha deciso ora di proseguire affinando l’impiego di strumenti di comunicazione digitali e ottimizzando le modalità del lavoro agile per renderle ancora più efficaci e coinvolgenti. La modalità dello smart working si va ad affiancare ad altre iniziative di welfare aziendale, che mirano ad ottimizzare il rapporto con i collaboratori assecondandone necessità e desideri in funzione delle varie fasi della vita.

BENEFICI – Il lavoro agile fa bene non solo allo stile di vita di chi vi aderisce ma anche all’ambiente. Il Comune di Milano ha stimato, infatti, che nella giornata di smart working indetta l’anno scorso sono stati evitati 58.438 chilometri percorsi con mezzi privati a motore e si è evitato di immettere nell’atmosfera 193 chili di PM10, 26,6 chili di ossidi di azoto, 9,5 chili di biossido d’azoto e 11,7 tonnellate di anidride carbonica. Inoltre, sono stati risparmiati ben 5.080 litri di carburante. Cifre di per sé significative ma che moltiplicate per la platea di lavoratori, che potenzialmente potrebbero essere coinvolti, garantirebbero benefici concreti ed evidenti a livello sociale.

Tags

Articoli Simili

Close