Auto Classiche & StoricheFotogalleryNotizie autoOpel

Opel Speedster, la storia dell’auto sportiva da collezione

La sportiva Opel Speedster di inizio 2000, prodotta insieme alla Lotus, è stato un modello che ha stuzzicato la fantasia degli appassionati di auto sportive e tuning.

Oggetti da collezione per gli appassionati di un prodotto di nicchia: Kurt Hesse è un appassionato di Opel Speedster che ha ammodernato con un motore da 280 cavalli e altri aggiornamenti speciali. Hesse, che ha 64 anni. Ma quando entra, o meglio, scivola verso il basso, nella sua auto sportiva, il suo corpo si tende con gioiosa attesa e i suoi occhi si illuminano come un bambino la mattina di Natale.

Infatti, era il maggio del 2004 quando ha scoperto questa vettura sportiva. “Da allora sono stato completamente ossessionato da lei”.

Opel Speedster auto sportiva da collezione

La Opel Speedster è stata prodotta dal 2001 al 2005, in collaborazione con Lotus, società di Hethel, nel Regno Unito. Ogni veicolo è stato fondamentalmente prodotto a mano.

L'appassionato Kurt Hesse insieme alla sua Opel Speedster
L’appassionato Kurt Hesse insieme alla sua Opel Speedster

È stato specificamente progettato per i puristi che sono disposti a sacrificare ogni tipo di comfort in cambio di una più intensa esperienza di guida. Certamente non è un prodotto per le masse, ma non è mai stato pensato per esserlo.

Onboard Opel Speedster al Nürburgring VIDEO

Durante i quattro anni di produzione, 7.207 Opel Speedster uscirono dalla linea di produzione. Se chiedete a Kurt Hesse, Opel Speedster è “una delle idee più folli che Opel abbia mai avuto”.

Opel Speedster restauro

Anche gli altri tre versioni che Hesse possiede sono tutt’altro che normali. Uno di questi, un’edizione di “Scorpions” particolarmente elegante, è ancora in uno stato piuttosto pietoso. “Il telaio è in cattive condizioni, il radiatore è rotto ma ha ancora un bell’aspetto vista da dietro” Hesse riassume. Rimetterà a posto l’auto, nello stesso modo in cui ha fatto rivivere molte altre Opel Speedster in passato. “Non so nemmeno quante ne ho sistemate, ad essere onesti.”

Tutto è iniziato quando ha scoperto alcuni veicoli danneggiati nelle aree di collaudo Opel. “Allora, ai dipendenti era stata data l’opportunità di comprare quelle auto.” Così il costruttore di telai, che si è formato alla Opel nel 1971, quando la sua mansione era ancora “operaio di lamiera”, decise di trascorrere il suo tempo libero lavorando alla ricostruzione di uno di quei veicoli. E doveva essere una Speedster. Nessun’altra Opel guidata da Hesse fino a quel punto gli ricordava tanto la sua passione d’infanzia: la Opel GT.

Opel Speedster nel garage di Kurt Hesse
Opel Speedster nel garage di Kurt Hesse

Dopo i primi giri di cacciavite, si rese conto che la vettura sportiva non era solo divertente da guidare, ma era anche un piacere lavorarci. “L’auto è stata progettata in modo così semplice e intelligente che sono stato in grado di capire immediatamente, senza bisogno di chiedere aiuto a nessuno.”

E nel momento in cui aveva finito di restaurare alcuni originali, Hesse aveva capito da tempo che la Opel Speedster offriva un grande potenziale, per migliorare le prestazioni di guida, ma anche per rendere il design ancora più elegante e accattivante.

Opel Speedster modello di “nicchia”

Opel Speedster potrebbe essere stato un modello “di nicchia“, ma le persone che si sentono a casa in quella nicchia sono più ispirate ed emozionate dalla piccola auto sportiva che da qualsiasi altra Opel in questo segmento relativamente piccolo di mercato.

Vista laterale Opel Speedster in movimento
Opel Speedster è stato un modello di nicchia

Questo è probabilmente il motivo per cui la “Cabrio dell’anno 2000” attrasse un piccolo ma dedicato club di appassionati che ha sviluppato e prodotto con zelo freni speciali, parti del telaio, ma anche alzacristalli, cambi e interruttori a levetta con design personalizzati.

Opel Speedster, quanto vale?

Gli era chiaro fin dall’inizio che la Opel Speedster sarebbe diventata un’auto di grande valore. I collezionisti attualmente pagherebbero circa 25.000 euro per un modello che abbia almeno 14 anni e che costava 32.500 euro da nuovo, quando è stato lanciato.

Anche alcuni modelli provenienti dall’Inghilterra, dove la Speedster fu lanciata come la Vauxhall VX 220, hanno fatto la loro strada verso la Germania negli ultimi anni.

Vista di profilo Opel Speedster
Un esemplare di Opel Speedster con 14 anni di vita ora costa circa 25.000 euro

Tuttavia, solo i modelli con un motore turbo da 2.0 litri che Opel e Vauxhall hanno prodotto a partire dal 2003 godono di uno status di culto. Il motore da 200 cv che era disponibile anche nella versione OPC dell’Astra G funzionava così bene sulla vettura sportiva che la domanda per il motore Ecotec da 147 CV, 2,2 litri, precedentemente installato è durato il tempo di un mattino.

Opel Speedster tuning

Inoltre, è stato il motore turbo ad aprire un nuovo mondo di possibilità per la scena del tuning. “Le prestazioni del motore possono essere aumentate fino a 350 cv,” conferma Hesse, la sua fronte di corruga. “Ma personalmente, non lo consiglio.”

Grazie in gran parte al suo telaio in alluminio, la vettura, estremamente piatta, pesa solo 930 chilogrammi, quindi troppa potenza del motore potrebbe far a perdere il controllo del veicolo al guidatore. “Ad ogni modo, la Opel Speedster non dovrebbe essere modificata con l’obiettivo di raggiungere la massima velocità” dice Hesse.

Cerchi in lega impianto frenante Opel Speedster
Il tuning sull’Opel Speedster di Kurt Hesse ha portato ad un aumento di potenza del motore turbo fino a 280 CV

La Opel Speedster che Hesse guida ogni giorno ha solo 280 cv. “Ho modificato e montato io stesso il telaio e le componenti aggiuntive per il motore, ma ho lasciato la modifica della centralina a un esperto”.

Foto Opel Speedster di Kurt Hesse

Potrebbe interessarti (anzi te lo consiglio):

👉 Storie di auto e motori

👉 Listino prezzi OPEL 👉 Annunci usato OPEL

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.
👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM

Commenta

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto