JaguarPRIMO CONTATTO

JAGUAR XE 2.0 I4 DIESEL 180 R-SPORT TEST DRIVE

Avvicinandoci alla Jaguar XE possiamo notare quanto sia, dal punto di vista estetico, decisamente bella con linee sportive e moderne che richiamano, specie nel posteriore, quelle della coupè F-Type.

JAGUAR XE PROVA SU STRADA VERSIONE DIESEL 180 CV – Saliamo a bordo la versione R-Sport 2.0 diesel da 180 cavalli che è caratterizzata da paraurti specifici, una griglia più aggressiva, minigonne, spoiler su baule e cerchi di serie da 18 pollici, (la nostra monta gli opzionali da 19”.) Complice il telaio in alluminio ad alta resistenza, la piccola Jag divora la strada curva dopo curva con una precisione chirurgica, dovuta anche alla misura sportiva dei pneumatici (225/40R19 ant. 245/35R19 post.). Anche nel misto stretto dei percorsi Toscani si è dimostrata sempre agile e dinamica grazie alla bella spinta del motore, tanto da rivaleggiare a testa alta con la migliore offerta dei tedeschi. E’ una vettura molto divertente e piacevole da guidare, adatta sia alle tortuose strade di campagna sia alle lunghe tratte autostradali dove abbiamo riscontrato una percorrenza media di 5.5 l per 100 km ovvero circa 18 km/l (Dati dichiarati: Urbano 5.0 , extraurbano 3.7, combinato 4.2 l/100km). Non solo ma la linea particolarmente filante la rende molto efficiente dal punto di vista aerodinamico con un coefficiente di soli 0,26 CD, migliorando efficienza e prestazioni. La frenata è decisamente valida e non risente di affaticamento neanche dopo una serie di tornanti, merito dell’impianto frenante con dischi rispettivamente da 320 e 300 mm.
Le sospensioni svolgono egregiamente il proprio ruolo ed anche se questa vettura beneficia di un assetto sportivo e cerchi maggiorati con pneumatici ribassati, le asperità vengono perfettamente filtrate ed il rollio è contenuto.

JAGUAR XE COME VA IL MOTORE – E’ il nuovo Ingenium diesel 4 cilindri 2.0 litri da 180 cv realizzato interamente in alluminio che garantisce un’accelerazione 0-100 km/h in 7,8 s.
Sostanzialmente privo di vibrazioni, tranne qualcuna durante le fasi di riavvio in modalità start&stop, si viaggia quasi sempre nel silenzio grazie ad una eccellente insonorizzazione. Nel caso decidiate poi di affondare il pedale dell’acceleratore il motore fa la voce grossa ma permette alla vettura di balzare in avanti con una progressione notevole, diremmo da felino.
Il propulsore risulta pronto già da 1500 giri ma la spinta diventa vigorosa dai 2500 dove entra in gioco tutta la coppia a disposizione pari a 430 Nm. Ci è piaciuta la brillante ripresa, in particolare abbiamo notato una notevole progressione dai 120 km/h fino a 200, poi prosegue più lentamente fino alla velocità massima comunque prossima a quella dichiarata di 228 km/h.
Jaguar_XE-D-Motore
Il cambio automatico ZF ad 8 rapporti lavora alla perfezione. Pronto quando serve, potrete comandarlo rapidamente con le palette poste dietro il volante. Sfrutterà tutti i giri del motore in modalità Dinamica (il cruscotto si illumina di rosso, la cambiata è più rapida, la risposta dell’acceleratore diventa più veloce ed il volante si appesantisce leggermente per restituire un maggior feeling) mentre si porterà alla marcia più alta possibile in modalità Eco per ottimizzare i consumi. Questo cambio è quanto di meglio ci sia sul mercato, sa perfettamente cosa fare ed i passaggi tra una marcia e l’altra sono praticamente impercettibili.

Jaguar_XE-D-Interni

JAGUAR XE COME SONO GLI INTERNI – Sono ben fatti, con buoni assemblaggi e materiali di ottima fattura mentre qualche dettaglio in plastica sarebbe da rivedere come la cornice intorno il selettore del cambio che rischia di graffiarsi facilmente, ma la sensazione di qualità non manca. La seduta è bassa, da sportiva, e la particolare conformazione della plancia, di ispirazione nautica, avvolge chi siede al volante di questa Jaguar XE. Quest’ ultimo a tre razze è sportivo e piacevole da impugnare grazie alla morbida pelle che lo riveste, è regolabile elettricamente ed al momento di uscire dalla macchina si solleva nella posizione più alta per favorire l’uscita dall’abitacolo.

La visibilità non è delle migliori, in particolare quella posteriore complice un lunotto molto spiovente, per cui consigliamo l’acquisto della retrocamera. Per i più alti che siedono dietro c’è meno spazio per le gambe del previsto ma basterà non arretrare troppo i sedili anteriori.
Il bagagliaio è capiente, trovano tranquillamente posto 2 trolley ed un borsone morbido ma c’è da dire che la concorrenza bavarese offre qualche cm in più di spazio. Curiosa la scelta di non rivestire la porzione inferiore della cappelliera lasciando a vista il telaio.
Jaguar_XE-D-Navigatore
Il nuovo sistema multimediale è in comune con i modelli Land Rover più recenti.
Immediato nell’utilizzo e rapido nel rispondere al tocco sullo schermo touch da 8 pollici è semplice da usare, senza troppi menù alla tedesca. Durante la navigazione avremmo preferito un ingrandimento leggermente inferiore della cartografia così da vedere con più anticipo le svolte da prendere.

JAGUAR XE CONCLUSIONI – Un buon inizio per una vettura che a parte qualche peccato di gioventù come alcune rifiniture da rivedere e qualche cm in più per gambe e valigie, si inserisce nel mercato delle berline Premium compatte con un prodotto tutto nuovo che promette davvero bene e nel complesso è così ben costruita che non ha nulla da invidiare alle tedesche ben più affermate sul mercato. Non vi resta che provarne una per scoprire quanto sia valida.

Jaguar_XE-D-Retro
JAGUAR XE PREZZI – Si parte da appena sotto i 40.000 euro. Ci sono due diesel, il primo da 163 cv è offerto a partire da 38.050 euro, mentre il secondo è da 180 cv entrambi 2.0 litri 4 cilindri. Si prosegue con i benzina 2.0 litri turbo da 200 e 240 cv fino al possente V6 Supercharged da 340 cv al prezzo di 55.910 euro. Tutti i benzina sono abbinati al cambio automatico ad 8 rapporti, per averlo sui diesel c’è un sovrapprezzo di 2.500 euro ma ne vale la pena.

PIACE                                                       NON PIACE

Linea                                                             Visibilità
Silenziosità                                        Alcune rifiniture sottotono
Motore                                                                                 

Cambio                                                                                 

Tags

Marco Paternostro

Test Driver, Web Journalist, Amateur Photographer

Articoli Simili

Close