CuriositàSaloni

Le auto del futuro al CES di Las Vegas 2018

Il futuro dell'automobile è elettrico ed autonomo, ecco le principali novità Nissan, Toyota, Kia e Hyundai in mostra al CES di Las Vegas 2018

LE AUTO DEL FUTURO – A Las Vegas dal 9 al 12 gennaio 2018 si è messo in mostra il futuro. L’elemento comune a tutte la casa auto presenti al CES è l’infotainmenet, infatti le auto che guideremo prossimamente sono sempre più connesse ed autonome.
Nel futuro ci dovremmo abituare ad un diverso concetto di viaggio. Il percorso ormai è tracciato e ci porterà infatti alla guida autonoma e ad un’intelligenza artificiale sempre più diffusa.
L’International Consumer Electronics Show (CES) è, a livello mondiale, una delle più importanti fiere dell’elettronica di consumo. Durante il suo svolgimento spesso vengono presentati, prima della loro commercializzazione, per la prima volta a livello mondiale i nuovi prodotti dell’elettronica, anche quelli applicati al mondo dell’auto.

Le auto del futuro al CES di Las Vegas 2018: NISSAN

Tra le novità che hanno fatto più clamore ad esempio c’è il SUV elettrico sportivo a guida autonoma lanciato dalla cinese Byton, una startup che alle spalle ha Tencent.
Sulla stessa linea d’onda la Nissan che nel suo stand, oltre alla nuova Leaf, ha esposto il concept IMx, un crossover elettrico con autonomia di 600 Km.
Ma la vera novità presentata al CES è la tecnologia Brain-to-Vehicle (B2V), un sistema innovativo che permette ai veicoli di interpretare i segnali emessi dal cervello umano e assistere il guidatore durante la marcia, riducendo così i tempi di reazione del conducente.

Le auto del futuro al CES di Las Vegas 2018: TOYOTA

Toyota invece ha presentato il progetto e-Palette, un concept molto simile ad un minivan ma elettrico ed a guida autonoma, destinato prevalentemente alla logistica.
Questo concept potrà essere impiegato per diverse mansioni: consegna di merci, servizio navetta o car-sharing. Ma l’aspetto veramente innovativo è rappresentato dall’esterno che è costituito da vari display dove possono essere mostrate le informazioni sul percorso oppure messaggi pubblicitari.
Al progetto collaboreranno anche Amazon, DiDi, Mazda, Pizza Hut e Uber.

 

Le auto del futuro al CES di Las Vegas 2018: KIA

Ma al CES si sono affrontate anche le propulsioni del futuro, con i motori elettrici che la faranno da padrone.
Occhio anche al ruolo dell’ibrido ed il 2025 sta diventando una data simbolo per molte case auto. entro questa data infatti saranno lanciati sul mercato molti modelli elettrici o ibridi.
Kia ad esempio ha come obiettivo quello di lanciare sedici auto ad impatto zero: 5 vetture ibridi, 5 plug-in, cinque elettriche a batteria ed una ad idrogeno (alimentata da celle a combustibile, che arriverà nel 2020).
A Las Vegas la casa coreana ha mostrato il concept Niro EV, crossover dalle linee eleganti ispirato alla Niro ibrida già in vendita. Su questo concept debutta il nuovo motore elettrico che sarà su tutti i modelli EV, ovvero un sistema che dispone di una batteria di litio da 65 kWh ed un motore elettrico da 150 kW, per un’autonomia di circa 380 km.

Le auto del futuro al CES di Las Vegas 2018: HYUNDAI

L’idrogeno invece è al centro di progetti Hyundai, il carburante che spingerà i futuri modelli denominati Nexo, che succedono a quelli al progetto FCEV.
Nexo è dunque il primo di 18 modelli Hyundai che saranno messi in commercio entro il 2025. Potrà contare su un motore elettrico da 120 kW ed una batteria da 40 kW, per un’autonomia di 600 km ed uno scatto da 0 a 100 in 9,5 secondi.
L’altra novità di Nexo ad idrogeno è rappresentata dal serbatoio che è diviso in tre parti, in modo da portare a 5’ il tempo di rifornimento.
Nexo è anche un assaggio di guida autonoma, grazie alla tanta tecnologia ADAS (Advanced Driver Assistance Systems) a bordo. Il Blind-spot View Monitor (BVM), ad esempio, utilizzando le telecamere mostra al guidatore la visuale laterale e posteriore della vettura nel momento di cambio della corsia in entrambe le direzioni. Poi abbiamo il Lane Following Assist (LFA), sistema che regola automaticamente lo sterzo per mantenere la vettura al centro della sua corsia di marcia a velocità comprese fra 0 e 150 km/h su strade urbane ed extra-urbane. L’Highway Driving Assist (HAD) di Hyundai, che utilizza sensori e mappe per garantire un funzionamento ancora più sicuro, regolando automaticamente la velocità secondo i limiti, grazie al quale i guidatori saranno in grado di percorrere lunghe distanze con maggiore facilità e sicurezza.
Sempre Hyundai a Las Vegas ha presentato il sistema per la sicurezza Departed Drive Rescue & Exit Maneuver (DDREM), sviluppato da Mobis, che interviene in caso di malore improvviso del guidatore. Il sistema infatti utilizza una camera a infrarossi per monitorare le condizioni del guidatore ed è collegato ai sistemi di assistenza di guida e agli elementi meccanici. In caso di malore o colpo di sonno l’auto è in grado di guidarsi da sola (livello 4 di guida autonoma) per accostare e chiamare i soccorsi al primo spazio utile.

 

Le auto del futuro al CES di Las Vegas 2018: FISKER e CORVETTE

Tra i produttori americani a Las Vegas hanno fatto molto clamore le sportive elettriche Fisker e Corvette. La prima ha presentato la supersportiva eMotion (link QUI) con un’autonomia record di 640 km ed una super ricarica in solo 9 minuti.
Ancora più clamore però l’ha suscitata Corvette che ha rinunciato al suo mitico motore V8, presentando la Genovation GXE. Si tratta di una supersportiva che punta a diventare l’auto elettrica più veloce al mondo, grazie ad una potenza di 800 CV e 948 Nm. La velocità stimata sarà di 350 km/h mentre l’autonomia sarà di 280 km. Arriverà negli USA nel 2019 e ne saranno disponibili solo 75 esemplari, al prezzo di 750.000 dollari l’uno.

Le auto del futuro al CES di Las Vegas 2018: HITACHI e BOSCH

Per la guida di tutti i giorni dal CES di Las Vegas 2018 sono arrivate le novità firmate Hitachi e Bosch. I due colossi hanno sviluppato delle tecnologie per il parcheggio. Hitachi, insieme a Clarion Co, ad esempio, ha sviluppato Park by Memory, un sistema di parcheggio autonoma che memorizza le zone vicino al luogo in cui si lascia quotidianamente l’auto.
Bosch invece, insieme a Daimler, sta lavorando alla semplificazione della ricerca di un posto auto libero, su cui parcheggiare. Il sistema si basa sulla trasmissione dei dati in tempo reale su una mappa digitale. Il servizio è già in fase di sperimentazione in circa 20 città degli Stati Uniti, fra cui Boston e Los Angeles.le auto del futuro

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Close