PNEUMATICI

Sensori pneumatici TPMS formazione

Ogni auto nuova venduta in Europa monta di serie il sistema di monitoraggio della pressione delle gomme. Questo sistema è stato oggetto di lezione nei corsi di formazione, per Consulenti di Guida, organizzati da Yokohama Italia e Magneti Marelli After Market, società Magneti Marelli specializzata nella distribuzione di ricambi, sistemi automotive e servizi di formazione al settore dell’autoriparazione multimarca indipendente.

TPMS COME FUNZIONA – Il TPMS, che un sistema elettronico progettato per monitorare la pressione dell’aria all’interno dei pneumatici, dando informazioni in tempo reale attraverso un manometro, un display pittogramma, o una spia bassa pressione semplice. Un sistema di grande interesse per ogni gommista attraverso il quale possono accrescere il proprio business. Esso, per essere usato correttamente in funzione dei clienti, ha bisogno di una conoscenza e competenza specifica. Da questa esigenza di formazione che nasce la partnership fra le due aziende.

TPMS CORSI – I corsi, per un totale di 14 appuntamenti che hanno coperto l’intero territorio italiano, hanno preso il via da Bari, proseguendo per Bologna, Caltanissetta, Carpenedolo (sede di Yokohama Italia), Firenze, Milano, Napoli, Perugia, Pescara, Roma, Torino e finendo a Venezia. All’interno di ogni sessione, seguita da una media di 10 clienti e dalla durata di circa 4 ore, sono stati illustrati i principali casi applicati di TPMS diretto, il ciclo vita dei sensori, le tipologie di sensori TPMS disponibili nell’After Market e in quali casi è necessario riprogrammare i sensori. I corsi, infine, si sono conclusi con una prova pratica.

“Siamo molto orgogliosi di essere stati scelti come partner in questo importante progetto di formazione rivolto ai Consulenti di Guida Yokohama”. Parole di soddisfazione quelle di Vincenzo Giaccone, Technical Services Operations and Development Manager Magneti Marelli AMPS. “Abbiamo contribuito ad aggiornare la rete su questo grande cambiamento che impatta sulle attività di tutti i gommisti e gettato le basi per nuovi percorsi formativi – conclude – che saranno sviluppati sulle specifiche esigenze degli operatori”. Soddisfazione espressa anche da Federico Tebaldini, responsabile del progetto di formazione per CDG-One, azienda del gruppo Yokohama che si occupa proprio dei servizi offerti ai rivenditori specializzati: “Sono molto soddisfatto della redemption di questa prima tranche di corsi. Stiamo già lavorando ai prossimi temi e calendari. La formazione del trade è fondamentale per offrire il modello di pneumatico giusto per il guidatore giusto, il più aderente al suo stile di guida, alle sue esigenze. Oltre alla pura vendita, è poi fondamentale seguire il cliente finale in tutte le sue necessità di manutenzione e gestione dell’auto, ed è proprio qui che un CDG può fare la differenza.”.

Tags

Marco Savo

Giornalista appassionato di motori e calcio… !

Articoli Simili

Close