Auto Classiche & StoricheAuto Storiche RacingRacing

Mercedes-Benz Mille Miglia 2017

In occasione dei 90 anni della Mille Miglia, Mercedes-Benz Classic rievoca le sue leggendarie vittorie e i momenti più entusiasmati nella storia della corsa più bella del mondo. Alla partenza della prossima edizione della Mille Miglia, la Casa di Stoccarda, che si conferma nuovamente sponsor della gara, porterà sulla linea di partenza ben dieci vetture. Le dieci stelle del passato testimoniano l’impegno di Mercedes-Benz nella gara su strada da Brescia a Roma e ritorno nelle diverse epoche, in una competizione simbolo che rivive ogni anno fin dal lontano 1927. L’edizione, in programma dal 18 al 21 maggio, prevede quattro tappe. Anche quest’anno, ad anticipare l’evento dedicato alle classiche sarà il Mercedes-Benz Mille Miglia Challenge 2017, una gara di regolarità per le Stelle sportive, che seguirà la stessa velocità, distanze e tempi della Mille Miglia vera e propria.
Mercedes-Benz e la Mille Miglia: un binomio che ha scritto pagine memorabili nella storia del Motorsport. Quest’anno il marchio di Stoccarda renderà omaggio a questa tradizione partecipando all’edizione celebrativa della Mille Miglia all’insegna del motto ‘la magia del 7’: la Mille Miglia venne disputata per la prima volta nel 1927; il 1947 fu l’anno che segnò la ripresa della competizione dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale; nel 1957 si svolse l’ultima edizione di questa classica tra le gare stradali, che rinacque però nel 1977 come manifestazione dedicata allo sport motoristico storico. Dal 2012 l’Automobilclub di Brescia organizza edizioni di straordinario richiamo della Mille Miglia attraverso l’affiliata 1000 Miglia S.r.l. Oggi sono ammesse alla manifestazione solo vetture i cui modelli abbiano partecipato alle corse su strada originarie tra il 1927 e il 1957.Mercedes-Benz Classic startet mit zehn Fahrzeugen in Brescia: Zeitzeugen mit Stern aus 90 Jahren Mille Miglia

Mille Miglia | STORIA MERCEDES-BENZ – Mercedes-Benz partecipa all’evento dal 1930 e vanta quindi un profondo legame con la Mille Miglia fin dalle origini. In quell’anno il pilota ufficiale Rudolf Caracciola, affiancato dal copilota Christian Werner, ottenne la 6ª posizione a bordo di una Mercedes-Benz SSK (‘Super-Sport-Kurz’, supersportiva corta). Un anno più tardi fu il primo pilota non italiano a vincere la Mille Miglia, edizione 1931, insieme al copilota Wilhelm Sebastian su una Mercedes-Benz SSKL (‘Super-Sport-Kurz-Leicht’, supersportiva corta leggera). Questo trionfo, che risale all’epoca delle Sport-Prototipo con compressore, viene celebrato nel 2017 con la partecipazione all’evento di una Mercedes-Benz SSK della collezione Mercedes-Benz Classic.
La Mille Miglia del 1952 è la vetrina per la prima vettura da competizione sviluppata ex novo da Mercedes-Benz dopo la Seconda Guerra Mondiale, la 300 SL Sport-Prototipo (W 194). Nel 2017, a Brescia, Mercedes-Benz Classic presenta sulla linea di partenza esattamente la vettura con il numero di chassis 5, con la quale Caracciola e Peter Kurrle (numero di partenza 613) ottennero il quarto posto nella storica edizione. I loro colleghi di scuderia Karl Kling e Hans Klenk ottengono il 2° posto sulla nuova 300 SL Sport-Prototipo. Alla Mille Miglia 2017 la vettura verrà pilotata dal Responsabile di Mercedes-Benz Motorsport Toto Wolff e da Aldo Costa, Engineering Director di Mercedes AMG Petronas Formula One Team.
Con ben sei 300 SL ‘Gullwing’ (W 198) Mercedes-Benz Classic festeggia l’eccellente successo della scuderia di Stoccarda alla Mille Miglia del 1955: in quell’anno Stirling Moss e Denis Jenkinson conquistano il primo posto nella classifica generale a bordo della 300 SLR Sport-Prototipo (W 196 S). E con la 300 SL ‘Gullwing’ di serie, Mercedes-Benz domina questa fortunata stagione anche nella classe Gran Turismo per cilindrate superiori a 1.300 cm3.
Alla Mille Miglia di quest’anno rendono omaggio alla stagione 1956 due ulteriori vetture di Mercedes-Benz Classic: a bordo di una Mercedes-Benz 220 a (W 180) si presentano sulla linea di partenza Christian Boucke, Responsabile di Mercedes-Benz Classic e Bernd Mayländer, pilota ufficiale della Safety-Car nel Campionato mondiale di Formula 1. Nel 1956 Erwin Bauer ed Erwin Grupp ottengono la vittoria nella loro categoria proprio a bordo di una vettura di questo tipo. La versione da gara della Mercedes-Benz 190 SL Roadster (W 121) partecipa inoltre alla gara di regolarità che precede la corsa su un identico percorso. Questo modello ha partecipato per la prima volta alla moderna Mille Miglia solo lo scorso anno. Ciò è stato reso possibile da nuove scoperte nell’ambito della storia dell’automobile avvenute nel 2015, che hanno dimostrato che all’edizione della gara su strada del 1956 partecipò anche una 190 SL (Michel Bianco e Jean Loup Pellecuer, con numero di partenza 347). Mercedes-Benz Classic startet mit zehn Fahrzeugen in Brescia: Zeitzeugen mit Stern aus 90 Jahren Mille Miglia

Mille Miglia 2017 | PROGRAMMA e PERCOROSO – La Mille Miglia 2017 si svolgerà in quattro tappe, da 18 al 21 maggio, lungo un percorso che condurrà da Brescia a Roma e ritorno. Per rievocare la leggendaria gara su strada, gli organizzatori hanno disegnato un percorso che si sviluppa in senso orario: la corsa avrà inizio il 18 maggio a Brescia e si dirigerà verso ovest, costeggiando il lago di Garda, alla volta di Padova. La tappa del 19 maggio condurrà verso sud, attraverso San Marino e l’entroterra della penisola in direzione di Roma. Con partenza dalla capitale, il 20 maggio, il percorso condurrà nuovamente in direzione nord per raggiungere Parma. La quarta ed ultima tappa si svolgerà il 21 maggio e concluderà la kermesse con il ritorno a Brescia.Mercedes-Benz Classic startet mit zehn Fahrzeugen in Brescia: Zeitzeugen mit Stern aus 90 Jahren Mille Miglia

Mille Miglia 2017 | MERCEDES-BENZ CHALLENGE 2017 – La gara di regolarità attraverso il cuore dell’Italia è una delle manifestazioni più prestigiose a livello mondiale nel panorama di quelle dedicate alle auto d’epoca. La competizione vera propria si arricchisce poi di diversi eventi collaterali, quali il Mercedes-Benz Mille Miglia Challenge 2017. Questa esclusiva gara di regolarità è dedicata ai trionfi della Stella nelle relative edizioni dal 1927 al 1957.
I partecipanti al Mercedes-Benz Mille Miglia Challenge precederanno la competizione dedicata alle classiche e saranno impegnati sullo stesso percorso, affrontando le medesime prove. Possono partecipare al Challenge vetture Mercedes-Benz SL di diverse generazioni, numerosi esemplari Mercedes-AMG e Stelle oldtimer di particolare valore. Le iscrizioni al Mercedes-Benz Mille Miglia Challenge sono aperte fino al 28 febbraio 2017. Per ulteriori informazioni è possibile consultare la pagine web link QUI.Mercedes-Benz Classic startet mit zehn Fahrzeugen in Brescia: Zeitzeugen mit Stern aus 90 Jahren Mille Miglia

 Mercedes-Benz SSK (W 06, 1928)

Delle auto sportive a sei cilindri con compressore della serie S firmata Mercedes-Benz il modello SSK (W 06) è la versione più esclusiva ed affascinante. Il nome, abbreviazione di Super-Sport-Kurz (supersportiva corta), fa riferimento alla peculiare sportività del modello ed al suo passo accorciato. Nell’estate 1928 il pilota dell’azienda Rudolf Caracciola con la SSK nuova fiammante vince al primo tentativo la corsa di Gabelbach e le corse di Schauinsland e Mont Ventoux. Nel 1930 e 1931 la SSK lo aiuta a vincere il Campionato europeo della montagna. La versione del 1931, più leggera ed ancora più potente, nota anche come SSKL (Super-Sport-Kurz-Leicht, supersportiva corta leggera), raggiunge altrettanti successi spettacolari. Tra i più significativi sicuramente la vittoria alla leggendaria Mille Miglia: Rudolf Caracciola è il primo pilota non italiano a vincere nell’aprile del 1931 la faticosa corsa su strada da Brescia a Roma e ritorno sulla SSKL.

Dati tecnici Mercedes-Benz SSK (versione di serie)
Periodo di produzione: 1928-1930
Cilindri: 6 in linea
Cilindrata: 7.065 cm3
Potenza: 125 kW (170 CV), con compressore 165 kW (225 CV)
Velocità massima: 192 km/h Mercedes-Benz Classic startet mit zehn Fahrzeugen in Brescia: Zeitzeugen mit Stern aus 90 Jahren Mille Miglia

Mercedes-Benz 300 SL Sport-Prototipo (W 194, 1952)

Quando dopo la Seconda Guerra Mondiale Mercedes-Benz pianifica il rientro nel Motorsport, inizialmente sono previste solo le corse di auto Sport-Prototipo: nella Formula 1, infatti, viene annunciato un nuovo regolamento per il 1954, e le risorse limitate impediscono di sviluppare prima di allora un’auto Grand Prix secondo la vecchia formula. La nuova 300 SL Sport-Prototipo (W 194) impiega molti componenti esistenti, come assi, cambio e motore, mutuati dalla berlina di rappresentanza Mercedes-Benz 300 (W 186). Completamente nuovo è il telaio tubolare estremamente leggero, ma molto resistente alla torsione, su cui poggia una carrozzeria aerodinamica, elegantemente arcuata, in lamiera di alluminio e magnesio. Poiché il telaio tubolare sui lati della vettura è relativamente alto, lo Sport-Prototipo è dotato delle caratteristiche porte ad ali di gabbiano incernierate sul tetto. L’auto presenta un motore M 194 sei cilindri in linea 129 kW (175 CV) di potenza per 2.996 cm³ di cilindrata. Tra i suoi grandi successi si ricordano la triplice vittoria al Premio di Berna (Svizzera), la spettacolare doppia vittoria della 24 Ore di Le Mans (Francia) e della Carrera Panamericana in Messico, nonché la quadrupla vittoria al ‘Gran Premio del Giubileo sul Nürburgring’.

Dati tecnici Mercedes-Benz 300 SL da corsa (W 194)
Inizio produzione: 1952
Cilindri: 6 in linea
Cilindrata: 2.996 cm3
Potenza: 129 kW (175 CV)
Velocità massima: 240 km/h Mercedes-Benz Classic startet mit zehn Fahrzeugen in Brescia: Zeitzeugen mit Stern aus 90 Jahren Mille Miglia

Mercedes-Benz 300 SL ‘Gullwing’ (W 198, 1954-1957)

Nel febbraio 1954 la sportiva di serie 300 SL (W 198) fa il suo debutto all’International Motor Sport Show di New York. In virtù delle sue porte ad apertura verticale incernierate al tetto, la coupé viene chiamata anche ‘Gullwing’ (Ali di gabbiano). La supersportiva high performance si basa sulla leggendaria 300 SL Sport-Prototipo (W 194) della stagione 1952. Si tratta della prima vettura di serie con motore a quattro tempi ed iniezione di benzina. Con un motore 158 kW (215 CV) – ben il 20% di potenza in più rispetto alla versione da corsa con carburatore del 1952 – la W 198 si colloca ai vertici tra le sportive di serie della sua epoca rivelandosi in qualche modo predestinata all’impiego agonistico. Per garantire la miglior dotazione possibile in tal senso, vengono offerti a richiesta differenti assetti e rapporti di trasmissione dell’asse motore, che consentono velocità massime comprese tra 225 km/h e 250 km/h. È entrata nella leggenda la triplice vittoria di categoria della sportiva di serie 300 SL alla Mille Miglia del 1955. John Cooper Fitch, a bordo della sua auto con numero di partenza 417, taglia il traguardo al quinto posto della classifica generale e al vertice della categoria delle sportive di serie con cilindrata superiore a 1,3 litri. Dal 1954 al 1957 vengono costruiti complessivamente 1.400 esemplari della 300 SL ‘Gullwing’, 867 dei quali proprio nell’anno della vittoria alle Mille Miglia del 1955.

Dati tecnici Mercedes-Benz 300 SL ‘Gullwing’
Periodo di produzione: 1954-1957
Cilindri: 6 in linea
Cilindrata: 2.996 cm3
Potenza: 158 kW (215 CV)
Velocità massima: fino a 250 km/h Mercedes-Benz Classic startet mit zehn Fahrzeugen in Brescia: Zeitzeugen mit Stern aus 90 Jahren Mille Miglia

Mercedes-Benz 190 SL (W 121, 1955-1963)

Nel 1954 Mercedes-Benz presenta l’elegante e compatta Roadster 190 SL (W 121). Si tratta di una vettura concepita come auto sportiva che, come ebbe modo di spiegare il suo progettista Josef Müller nel 1957, “in virtù del suo eccellente comfort fosse anche ideale per i desiderosi di affrontare lunghi viaggi a velocità di marcia molto elevate su una vettura dall’aspetto particolarmente sportivo”. L’elegante biposto sportiva, destinata tanto ai viaggi quanto all’uso quotidiano, è stata progettata da Karl Wilfert e Walter Häcker come diretta derivazione della supersportiva 300 SL (W 198) ‘Gullwing’, inizialmente solo in versione coupé. Al contrario la versione Roadster è affine dal punto di vista tecnico alla berlina ‘Ponton’ Mercedes-Benz 180 (W 120), della quale utilizza il gruppo pianale più corto. Di nuovo sviluppo è invece il motore a benzina 1.9, 77 kW (105 CV). Il quattro cilindri dispone di un albero a camme in testa e viene considerato il progenitore di tutta una famiglia di propulsori. Come confermato da documenti conservati nell’archivio di Mercedes-Benz Classic e nel Museo Mille Miglia di Brescia, alla Mille Miglia del 1956 partecipò il team francese composto da Michel Bianco e Jean Loup Pellecuer, a bordo di una 190 SL (numero di partenza 347). Questa scoperta risalente al 2015 fa sì che la Roadster 190 SL, tanto amata dai collezionisti, abbia ora il via libera alla partecipazione alla Mille Miglia. Questo modello di vettura venne realizzato in 25.881 esemplari, di cui 18.000 circa destinati agli USA.

Dati tecnici Mercedes-Benz 190 SL (versione di serie)
Periodo di produzione: 1955-1963
Cilindri: 4 in linea
Cilindrata: 1.897 cm3
Potenza: 77 kW (105 CV)
Velocità massima: fino a 180 km/h Mercedes-Benz Classic startet mit zehn Fahrzeugen in Brescia: Zeitzeugen mit Stern aus 90 Jahren Mille Miglia

Mercedes-Benz 220 a (W 180, 1954-1956)

Il modello 220 (W 180) introdotto nella primavera del 1954, chiamato internamente anche 220 a, è la prima Mercedes-Benz sei cilindri con struttura autoportante. La sua moderna e spaziosa carrozzeria ‘Ponton’, presentata da Mercedes-Benz sei mesi prima nel modello della classe media 180, regala comfort senza precedenti in termini di spazio. L’asse oscillante ad articolazione singola, introdotto nella produzione di serie con il modello 220, garantisce la sicurezza di marcia. La Mille Miglia del 1956 vede schierate sulla linea di partenza diverse Mercedes-Benz 220 nella categoria del Gruppo Turismo di Serie Speciale. Si tratta di una categoria che consente di apportare modifiche ad assetto e motori delle vetture. Nella leggendaria gara su strada italiana, il team di piloti composto da Erwin Bauer/Erwin Grupp ottiene il primo posto nella categoria a bordo di una 220 in versione speciale: il reparto di progettazione auto sportive, guidato da Karl Kling, ha preparato appositamente tre vetture per la Mille Miglia. Sono già dotate dell’impianto con carburatore doppio del successivo modello 220 S, che consente al motore di erogare circa 85 kW (115 CV). Per l’impiego sportivo sono montate molle più corte e più rigide, insieme ad ammortizzatori modificati. I piloti possono inoltre cambiare marcia con il cambio a cloche, come sulla 190 SL, invece che con i comandi integrati al volante.

Dati tecnici Mercedes-Benz 220 a (versione di serie)
Periodo di produzione: 1954-1956
Cilindri: 6 in linea
Cilindrata: 2.195 cm3
Potenza: 63 kW (85 CV)
Velocità massima: 150 km/hMercedes-Benz Classic startet mit zehn Fahrzeugen in Brescia: Zeitzeugen mit Stern aus 90 Jahren Mille Miglia

Tags

redazione

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, di tecnica motoristica e del mercato italiano.
Le prove delle auto sono realizzate dal Test Team di cui fanno parte tester/piloti che vantano una elevata sensibilità grazie ad una lunga esperienza di guida maturata su strada ed in pista dopo anni di prove realizzate anche per magazine Elaborare GT Tuning Sport Racing ed Elaborare 4×4. Dello staff fanno parte fotografi ed operati video professionali. Lo staff si avvale di strumenti di misura dedicati per i rilevamenti delle prestazioni e dei consumi.

Articoli Simili

Close