Auto Classiche & StoricheAuto Storiche RacingRacing

La Salita dei Campioni 2017

Da Foro Ulpiano a Opicina, sola andata per “La Salita dei Campioni”. La giornata di rievocazione della Trieste Opicina, la corsa passata alla storia come una delle più veloci d’Europa, si è rivelata da subito fortunata, baciata da un sole primaverile che ha dato la propria benedizione alla prima edizione de “La Salita dei Campioni”. Sin dalle primissime ore del mattino moto ed auto storiche hanno cominciato ad affluire al Foro Ulpiano di Trieste, dove sono state vanitose modelle sotto gli occhi di oltre 20.000 innamorati dei motori. Le Alfa, le Stratos, le Abarth, le Osca, e ancora tra le due ruote le Benelli, le McIntyre, le MV Agusta e tante altre: tutti gioielli che hanno fatto risuonare il borbottio e poi il ruggito dei motori tra le vie di Trieste.salita-campioni-trieste-2017-5

Dopo un risveglio e una prima colazione con in sottofondo musica rockabilly, la rivisitazione storica è entrata nel vivo. Le prime a partire sono state le motociclette, tra due ali di folla che hanno reso il rettilineo di via Fabio Severo, lo storico punto di partenza della gara, la perfetta rampa di lancio per una giornata indimenticabile. Eugenio Lazzarini, Pier Paolo Bianchi, Sandro Baumann e Phil Read sono stati tra trenta i centauri che hanno impreziosito la startlist delle due ruote partecipanti, facendo rivivere alle salite triestine gli anni d’oro della corsa. Solo pochi minuti di pausa e poi è stata la volta delle quattro ruote. Addirittura sessanta le automobili storiche che non sono volute mancare alla prima edizione de “La Salita dei Campioni”, manifestazione destinata a diventare un punto di riferimento annuale per tutti gli appassionati di motori italiani e non solo.salita-campioni-trieste-2017-10

“La rievocazione si ripeterà anche i prossimi anni! Viva Trieste e viva a tutti voi che siete arrivati fin qui”. Queste le parole del Sindaco della città Roberto Dipiazza appena prima di prendere parte in prima persona alla corsa. Il Primo Cittadino alabardato ha infatti voluto partecipare all’evento montando su una 8C 2900 A Mille Miglia.
Come lui anche l’Assessore al Turismo Maurizio Bucci, al bordo di un’Alpine A 100, ha vissuto dieci minuti di adrenalina lungo il percorso della Trieste-Opicina. Ad accompagnarli tantissimi altri appassionati, che hanno fatto risuonare il rombo di motori e lo stridio di gomme, sempre nel rispetto delle norme di sicurezza, su vie e tornanti rimasti silenziosi dal 1971.salita-campioni-trieste-17

Per concludere in bellezza una giornata dedicata interamente ai motori, l’arrivo delle vetture all’Obelisco di Opicina è stato salutato dai velivoli storici della Fondazione Jonathan del comandante Zanardo, perfette repliche ad elica degli aerei che hanno invaso i cieli europei durante la Prima Guerra Mondiale. I velivoli hanno omaggiato così un’edizione de “La Salita dei Campioni”, la prima di tante, che non si è fatta mancare nemmeno gli autobus storici dell‘Inbus Club di Trieste, che hanno preso parte alla manifestazione mostrandosi in tutto il loro fascino all’arrivo di Opicina. L’Inbus Club, con un allestimento inusuale, ha ospitato inoltre i disegni del gruppo di Sketcher triestini che con le loro immagini hanno narrato “La Settimana dei Motori”. La vista mozzafiato di Trieste dall’Obelisco ha ripagato partecipanti ed organizzatori dei tanti sforzi compiuti per far rivivere, grazie a questa festa, l’atmosfera della storica corsa in salita.salita-campioni-trieste-2017-15

Ha dichiarato il Sindaco Roberto Dipiazza:

salita-campioni-trieste-de adamich-di-piazzaL’emozione di rivivere in prima persona la Trieste-Opicina è stata enorme – –, e il ringraziamento per la perfetta riuscita dell’evento non può che andare alla macchina organizzativa e a tutti gli appassionati che hanno partecipato con la loro passione.

Ha aggiunto l’Assessore al Turismo Maurizio Bucci:

Trieste è una città estremamente elegante, e questa rievocazione è stato il modo perfetto per valorizzarla – –. L’esperienza verrà ripetuta anche nei prossimi anni, per continuare a dare lustro alla città e alla sua storica tradizione motoristica.

Tags

redazione

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, di tecnica motoristica e del mercato italiano.
Le prove delle auto sono realizzate dal Test Team di cui fanno parte tester/piloti che vantano una elevata sensibilità grazie ad una lunga esperienza di guida maturata su strada ed in pista dopo anni di prove realizzate anche per magazine Elaborare GT Tuning Sport Racing ed Elaborare 4×4. Dello staff fanno parte fotografi ed operati video professionali. Lo staff si avvale di strumenti di misura dedicati per i rilevamenti delle prestazioni e dei consumi.

Articoli Simili

Close