F1 Gp Europa Mercedes-Amg Domina

F1 sull'inedito circuito di Baku, primo GP d’Europa della storia dell’Azerbaigian, la Mercedes-AMG domina con Nico Rosberg. Ferrari con Vettel al 2° posto e con Raikkonen al 4°.

19 giugno, 2016

F1 2016 nel primo GP d’Europa della storia dell’Azerbaigian vince facile la Mercedes-AMG di Nico Rosberg. Il tedesco torna alla vittoria dopo la parentesi di successi del compagno/rivale Lewis Hamilton. Proprio l’inglese campione del mondo, quinto al traguardo di Baku, recrimina amaro costretto ad una partenza dalla decima posizione a causa dell’errore in qualifica. Sorride la Ferrari che con Sebastian Vettel conquista un importante secondo posto che fa morale. Il risultato finale per la Rossa è stato importante ma resta troppo ampio il distacco dalla Mercedes-AMG. La freccia d’argento di Rosberg è scappata via senza che nessuno degli avversari potessero minimamente impensierirla. Sul podio, dietro alla Ferrari di Vettel, l’ottima Force India (motorizzata Mercedes-AMG) di Sergio Perez che al traguardo ha preceduto nell’ordine Raikkonen ed Hamilton. Solo settima la Red Bull di Daniel Ricciardo, partita in prima fila davanti alla Ferrari.

F1 GP Europa Baku 2016  LA GARA ORDINE D’ARRIVO

Pos Pilota Scuderia Giri Gap
1 Nico Rosberg  Mercedes-AMG 51
2 Sebastian Vettel  Ferrari 51 16.696
3 Sergio Perez  Force India 51 25.241
4 Kimi Raikkonen  Ferrari 51 33.102
5 Lewis Hamilton  Mercedes-AMG 51 56.335
6 Valtteri Bottas  Williams 51 1’00.886
7 Daniel Ricciardo  Red Bull 51 1’09.229
8 Max Verstappen  Red Bull 51 1’10.696
9 Nico Hulkenberg  Force India 51 1’17.708
10 Felipe Massa  Williams 51 1’25.375
11 Jenson Button  McLaren-Honda 51 1’44.817
12 Felipe Nasr  Sauber 50 1 giro
13 Romain Grosjean  Haas 50 1 giro
14 Kevin Magnussen  Renault 50 1 giro
15 Jolyon Palmer  Renault 50 1 giro
16 Esteban Gutierrez Haas 50 1 giro
17 Marcus Ericsson  Sauber 50 1 giro
18 Rio Haryanto  Manor 49 2 giri
R Fernando Alonso  McLaren-Honda 42  ritiro
R Pascal Wehrlein  Manor 39  ritiro
R Carlos Sainz Jr.  Toro Rosso 31  ritiro
R Daniil Kvyat  Toro Rosso 6  ritiro

f1-gp-europa-baku-podio

F1 2016 GP Europa Baku STRATEGIA PIRELLI  Il primissimo Gran Premio in Azerbaijan è stato vinto dal pilota Mercedes Nico Rosberg che, partito dalla pole, si è fermato una sola volta, passando dalle supersoft alle soft senza mai perdere il comando. I primi sei sono partiti sulle supersoft e hanno effettuato una sola sosta per montare le soft, tra i giri 8 e 21. I loro stint con le morbide sono perciò durati fino a 43 giri, come nel caso del pilota Ferrari Kimi Raikkonen. Risultato ottenuto nonostante un consumo più alto del previsto, per via delle temperature più elevate rispetto a quanto registrato in prova e in qualifica. Il miglior piazzamento tra i tre piloti che sono invece partiti sulle soft è quello di Nico Hulkenberg, Force India, nono dopo essere partito 12°. Hulkenberg si è fermato una sola volta, mentre il migliore su due soste è stato il pilota Red Bull Daniel Ricciardo, che ha usato tutte e tre le mescole nominate per l’Azerbaijan: supersoft, soft e medie, esattamente come il suo compagno di squadra Max Verstappen. Un’altra strategia alternativa quella adottata dal pilota Manor Pascal Wehrlein, che ha completato un lunghissimo primo stint di 29 giri sulle soft, poi ha montato le medie prima del ritiro. Il pilota Renault Kevin Magnussen ha invece effettuato un lunghissimo stint finale sulle soft, 46 giri. Meglio di lui Rio Haryanto, Manor, con 48 giri.f1-2016-gp-europa-baku-4

– CLICCA PER FORUM F1

– CLICCA PER CLASSIFICHE F1 2016

– CLICCA PER CALENDARIO F1 2016

Tutto su Formula 1

Tutto su Classifiche

Tutto su Mondiale

Tutto su Pirelli

Seguici su Youtube

Seguici in TV

newsautoTV logo
fiat 500 forever young su newsautoTV