Formula 1

F1 2015 Gp Monaco Renault

F1 2015 GP MONACO ORDINE D’ARRIVO STRATEGIA PIRELLI RESOCONTO RENAULT – CLASSIFICHE 2015 – CALENDARIO F1 2015

Gp Premio di Monaco, sulle vie di Montecarlo la scuderia Infiniti Red Bull Racing, motorizzata da Renault, ottiene il miglior risultato della stagione al Gran Premio di Monaco, piazzando Daniil Kvyat e Daniel Ricciardo rispettivamente al quarto e quinto posto della corsa, dopo aver sfiorato il podio negli ultimi giri. Per Scuderia Toro Rosso, Carlos Sainz piazza nella top ten una terza monoposto motorizzata da Renault (10a), offrendo così al motorista il suo miglior risultato stagionale in un Gran Premio.

GP MONACO RED BULLDaniel Ricciardo e Daniil Kvyat, Infiniti Red Bull Racing, scattano dal quarto e quinto posto della griglia di partenza. Il russo supera il compagno di scuderia fin dall’inizio e resta costantemente incollato al trio di testa fino al primo pit-stop. Dopo l’intervento della safety car, al 65° giro, Ricciardo riesce tuttavia a conquistare due posti per cercare di guadagnarsi il podio, ma non riesce a spuntarla su Hamilton e finisce per cedere nuovamente il quarto posto a Kvyat nell’ultimo giro. Ricciardo era quinto fino ai primi pit stop, che hanno permesso a Kimi Räikkönen di passare in testa. Un secondo passaggio ai box durante la Safety Car gli ha permesso, tuttavia, di ritrovare sufficiente grip e di riconquistare il posto ceduto al finlandese. A due giri dal traguardo, l’australiano riesce ad avvicinarsi a meno di un secondo dal podio, ma resosi conto di non potercela fare, si lascia superare da Kvyat nell’ultimo giro.

GP MONACO TORO ROSSO – Costretto a ripartire dalla pit-lane per una penalità inflitta dopo le qualifiche, Carlos Sainz conclude il Gran Premio nella top ten. Su questo circuito, dove il sorpasso è spesso un vero e proprio exploit, lo spagnolo dimostra così il proprio valore con il comportamento in pista, ma anche quello del suo team, che chiede una sosta strategica molto presto durante la gara. Debutto difficile, viceversa, per Max Verstappen. Secondo in classifica nelle prove libere del giovedì, il giovane olandese si qualifica in nona posizione per la sua prima prova in terra monegasca. Dopo essere avanzato fino all’ottava posizione nei primi dieci giri, un lungo primo pit-stop lo fa scivolare nelle retrovie. Più tardi, nella battaglia contro Grosjean per un posto a punti, lo scontro con il francese a Sainte Dévote conclude prematuramente la prestazione del pilota Toro Rosso.

Rémi Taffin, Direttore delle Operazioni di Renault Sport F1: “Siamo arrivati a Monaco con un unico obiettivo: essere costanti ed affidabili nelle nostre performance. Lasciamo quindi il Principato dopo aver compiuto la missione. Siamo riusciti a migliorare e continuiamo a seguire il nostro programma di sviluppo. Dopo aver superato questa nuova tappa, dobbiamo mantenere il ritmo nelle prossime corse. Sappiamo che sarà difficile, ma sono convinto che ci riusciremo. Questo risultato conferma che siamo sulla buona strada e che andiamo nella direzione giusta. Non ci fermeremo fino a quando non avremo raggiunto tutti i nostri obiettivi”.

Cyril Abiteboul, Direttore Generale di Renault Sport F1: “Il risultato di oggi – quarto e quinto posto, ai piedi del podio – dimostra la tenacia di tutta l’équipe di Viry. Abbiamo iniziato male la stagione, la pressione è stata enorme e bisognava, nonostante tutto, mantenere alta la motivazione. Tutti hanno contribuito personalmente a ritrovare l’affidabilità e la performance, per permetterci di migliorare ad ogni corsa. Dobbiamo continuare a batterci e progredire. Sappiamo che ne siamo capaci e dobbiamo quindi lavorare ancora incessantemente, fino a quando arriveremo là dove desideriamo”.

F1 2015 GP MONACO ORDINE D’ARRIVO STRATEGIA PIRELLI RESOCONTO RENAULT – CLASSIFICHE 2015 – CALENDARIO F1 2015

Tags

Marco Savo

Giornalista appassionato di motori e calcio... !

Articoli Simili

Close