Formula 1

F1 2015 Gp Monaco Mercedes domina [classifiche arrivo]

F1 2015 GP MONACO ORDINE D’ARRIVO STRATEGIA PIRELLI RESOCONTO RENAULT – CLASSIFICHE 2015 – CALENDARIO F1 2015

Gp di Monaco vittoria e pasticcio Mercedes . Nico Rosberg conquista la terza vittoria consecutive a Montecarlo ma un successo favorito dall’autogol Mercedes nei confronti di Lewis Hamilton, fino al pit-stop della discordia assoluto dominatore dell’intero week end di gara. Al 65 esimo giro infatti in pista, a poche tornate dal termine, durante il regime di safety car il team richiama Hamilton per un pit-stop non previsto ed inspiegabile che di fatto regala la vittoria al compagno/rivale di box Nico Rosberg. La Ferrari anch’essa approfitta dell’erroraccio che ha penalizzato l’inglese per conquistare con Vettel un insperato secondo gradino del podio, proprio fra le due frecce d’argento. Il tedesco comunque è stato perfetto e bravo nel tenere dietro il furioso Hamilton negli ultimi dieci giri bloccando così la possibilità per la Mercedes di rimettere le cose a posto con un avvicendamento in pista fra i due propri piloti. Un sorpasso un po’ troppo ai limiti del regolamento invece l’ha subito Kimi Raikkonen da parte di Daniel Ricciardo, il pilota Red Bull al 72esimo giro è entrato deciso sul finlandese toccandolo e scippandogli cosi la quarta piazza. Il contato dunque è costato caro a Raikkonen che poi ha chiuso il Gp di Monaco solo in sesta posizione. Nel primo giro del Gp di Monaco però un azione simile di Alonso su Hulkenberg è costato allo spagnolo della McLaren una penalizzazione di cinque secondi. E la Red Bull, per non rischiare di incorrere anche lei in sanzioni, ha deciso di “cedere” la quarta pizza di Ricciardo all’altra macchina gemella di Kvyat.

Ordine d’arrivo GP Monaco Montecarlo 2015
1. Nico Rosberg (Mercedes F1 W06 Hybrid) 1h 49:18.420
2. Sebastian Vettel (Ferrari SF15-T) ++ 4.440
3. Lewis Hamilton (Mercedes F1 W06 Hybrid) +6.034
4. Daniil Kvyat (Red Bull RB11) + 11.930
5. Daniel Ricciardo (Red Bull RB11) 13.608
6. Kimi Räikkönen (Ferrari SF15-T) 14.321
7. Sergio Pérez (Force India VJM08) 15.000
8. Jenson Button (McLaren MP4-30) 16.000
9. Luiz Felipe Nasr (Sauber C34) 23.653
10. Carlos Sainz Jr. (Toro Rosso STR10) 25.037
11. Nico Hülkenberg (Force India VJM08) 26.259
12. Romain Grosjean (Lotus E23 Hybrid) 28.453
13. Marcus Ericsson (Sauber C34) 31.100
14. Valtteri Bottas (Williams FW37) 45.732
15. Felipe Massa (Williams FW37) 1 giro
16. Roberto Merhi (Marussia MR04) 2 giri
17. Will Stevens (Marussia MR04) 2 giri

(Ritirati)
Max Verstappen (Toro Rosso STR10)
Fernando Alonso (McLaren MP4-30)
Pastor Maldonado (Lotus E23 Hybrid)

GP MONACO INCIDENTE – Il weekend di Montecarlo ha visto un solo dominatore che è stato Lewis Hamilton che più di ogni altro avrebbe meritato la vittoria. Ma a primeggiare non è stato lui ma bensì Rosberg, al suo terzo successo consecutive per le vie del Principato, ma che in questa gara mai aveva dimostrato di non poter competere per la vittoria fino al fattaccio. Un pit-stop che sa dell’incredibile che di fatto ha negato ad Hamilton di festeggiare una vittoria più che meritata. Ad dar vita al fattaccio però ci ha pensato il giovane della Toro Rosso, appena diciassettenne, Max Verstappen che nel tentativo di sorpassare la Lotus di Romain Grosjean è andato a sbattere contro le barriere alla Sainte Dévote, un incidente alquanto spettacolare che per fortuna senza conseguenze per il pilota. Dopo il terribile botto inevitabile l’ingresso in pista della safety car e da lì che si decide anche la gara, fino a quel momento abbastanza noiosa, con l’incredibile decisione della Mercedes di richiamare ai box Lewis Hamilton. L’inglese furioso ha provato a riprendersi ciò che gli era stato scippato ma di fronte a se ha trovato l’ottima Ferrari di Vettel che gli ha impedito di poter arrivare ad attaccare Rosberg.

F1 2015 GP MONACO ORDINE D’ARRIVO STRATEGIA PIRELLI RESOCONTO RENAULT – CLASSIFICHE 2015 – CALENDARIO F1 2015

Tags

Marco Savo

Giornalista appassionato di motori e calcio… !

Articoli Simili

Vedi Anche

Close
Close