Formula 1

SUZUKA F1 2015 GP GIAPPONE ORARI TV

► CLASSIFICA MONDIALE  F1 2015  ► CALENDARIO F1 2015

F1 Gp del Giappone domenica 27 settembre, la Ferrari dopo la vittoria a Singapore torna a credere nel sogno mondiale. Le Mercedes non sono più così lontane, a Marina Bay il team tedesco ha arrancato e non poco e Lewis Hamilton ha accusato anche problemi di affidabilità. Il dominio Mercedes dunque comincia a vacillare e Suzuka è una tappa fondamentale per capire se per Sebastian Vettel la possibilità di riaprire mondiale sarà solo un sogno oppure una splendida realtà. La pista giapponese fa tornare alla mente il dramma di Jules Bianchi vissuto un anno fa. Per come seguire la corsa in TV ci sarà da alzarsi presto, infatti in Giappone si corre quando in Italia sarà l’alba. Il Gp di Giappone inoltre sarà trasmesso in diretta solo sui canali satellitari di Sky. Le qualifiche sono programmate alle 8 di mattina mentre la gara scatterà alle 7 di domenica. Sulla Rai in differita dalla prime prove libere alla gara: qualifiche alle 13:55 e start alle 14:00 sempre su Rai 2.

GP Giappone Suzuka 2015 Orari tv Sky e Rai

Venerdì 25 Settembre (PROVE LIBERE)
03:00-04:30: Prove libere 1 (diretta su Sky Sport F1, differita su Rai Sport 1 alle 07:30)
07:00-08:30: Prove libere 2 (diretta su Sky Sport F1, differita su Rai Sport 1 alle 11:30)

Sabato 26 Settembre (PROVE LIBERE E QUALIFICHE)
05:00-06:00: Prove libere 3 (diretta su Sky Sport F1, differita su Rai Sport 1 alle 09:30)
08:00: Qualifiche (diretta su Sky Sport F1, differita su Rai 2 alle 13:55)

Domenica 27 Settembre (GARA)
07:00: Gara (diretta su Sky Sport F1, differita su Rai 2 alle 14:00)

F1 GP GIAPPONE – Nel sollevante spesso si sono decisi i duelli mondiali. Stabilmente si corre sul circuito di Suzuka con una piccola parentesi di due anni al Fuji. Il tracciato nipponico è lungo 5860 m ed è uno dei più spettacolari e tecnici grazie alla varietà delle sue curve (si passa da tornanti come l’Hairpin a curvoni veloci come la 130R). Questa pista è inoltre l’unica nella storia della Formula 1 ad avere una conformazione ad 8, ovvero con un sottopasso e relativo cavalcavia. Su queste curve, a cavallo del triennio 1988-90, Senna e Prost se ne sono date di santa ragione, fino all’incidente fra i due nel ’89. Suzuka poi, a cavallo degli anni duemila fu dolce ed amara per i colori di Maranello: nel 1998 e ’99 la McLaren di Hakkinen si laureò campione proprio ai danni della Ferrari di Schumacher, nel 2000 però il tedesco riportò il titolo mondiale a Maranello dopo 21 anni dall’ultimo conquistato da Jody Scheckter. Nel 2003, infine, vi conquistò il suo sesto titolo mondiale. L’anno scorso, nella gara funestata dal terribile incidente di Jules Bianchi, ha trionfato Lewis Hamilton su Mercedes mentre nel 2012 e 2013 il vincitore è stato proprio Sebastian Vettel, al volante della Red Bull-Renault. Suzuka dunque è una pista che ben si adatta allo stile di guida del ferrarista, dal punto vista tecnico invece la Mercedes dovrebbe ancora conservare un discreto vantaggio. Ma la Ferrari è lì, con il fiato sul collo ai tedeschi. Domenica mattina ci sarà da divertirsi.

► CLASSIFICA MONDIALE  F1 2015  ► CALENDARIO F1 2015

Tags

Marco Savo

Giornalista appassionato di motori e calcio… !

Articoli Simili

Vedi Anche

Close
Close