F1 2015 Gp Canada Mercedes C’è [Classifiche Arrivo]

La Mercedes, dopo l’errore di Monaco, torna a vincere con Hamilton. Rosberg è secondo, 7 motori Mercedes nei primi dieci classificati. Delusione Ferrari giù dal podio.

Social

Parole Chiave

10 giugno, 2015

CLASSIFICA MONDIALE  F1 2015  CALENDARIO F1 2015

Gp del Canada la Mercedes fa di nuovo il vuoto dietro di se ed Hamilton si riprende la vittoria che gli era sfuggita a Montecarlo. L’inglese, alla sua quarto trionfo stagionale e 37esima vittoria iridata, ha messo tutti in riga portando a 17 il suo vantaggio sul compagno/rivale Nico Rosberg. La vittoria Mercedes non è stata mai in dubbio, Hamilton si è preso la pole al sabato ed alla domenica ha sfoderato una gara di livello andando a vincere sul circuito intitolato a Gilles Villeneuve, nel quale nel 2007 aveva conquistato la sua prima vittoria in Formula 1. Dietro al duo in argento si è classificata la Williams, motorizzata Mercedes, di Valtteri Bottas. Le Ferrari invece si sono classificate quarta e quinta, rispettivamente con Raikkonen e Vettel, quest’ultimo partito addirittura dalla ventesima posizione. Non un buon weekend di gara per gli uomini in Rosso, davanti agli occhi del Presidente Sergio Marchionne, che proprio in Canada si giocavano il jolly della power unit potenziata. Doveva essere la gara della riscossa Ferrari ed invece la Mercedes, senza dover ricorrere ai gettoni di sviluppo, ha avuto vita facile piazzando ben 7 motori nei primi dieci classificati del Gp del Canada.

 

GP Canada Montreal 2015  La gara ordine d’arrivo

1. Lewis Hamilton (Mercedes F1 W06 Hybrid) 1h 31:53.145
2. Nico Rosberg (Mercedes F1 W06 Hybrid) +2.285
3. Valtteri Bottas (Williams FW37) +40.666
4. Kimi Räikkönen (Ferrari SF15-T) +45.625
5. Sebastian Vettel (Ferrari SF15-T) +49.903
6. Felipe Massa (Williams FW37) +56.381
7. Pastor Maldonado (Lotus E23 Hybrid) +01:06.664
8. Nico Hülkenberg (Force India VJM08) 1 giro
9. Daniil Kvyat (Red Bull RB11) 1 giro
10. Romain Grosjean (Lotus E23 Hybrid) 1 giro
11. Sergio Pérez (Force India VJM08) 1 giro
12. Carlos Sainz Jr. (Toro Rosso STR10) 1 giro
13. Daniel Ricciardo (Red Bull RB11) 1 giro
14. Marcus Ericsson (Sauber C34) 1 giro
15. Max Verstappen (Toro Rosso STR10) 1 giro
16. Luiz Felipe Nasr (Sauber C34) 2 giri
17. Will Stevens (Marussia MR04) 4 giri

(Ritirati)
Roberto Merhi (Marussia MR04)
Jenson Button (McLaren MP4-30)
Fernando Alonso (McLaren MP4-30)

GP CANADA – Durante le prove libere del venerdì Hamilton era stato il protagonista di qualche errore di troppo ma al sabato, quando il gioco si fa duro, non ha sbagliato più una mossa. In qualifica è stato perfetto e di più in gara vincendo il Gp del Canada già alla partenza. Timidamente Rosberg ha provato ad insidiarlo e questa volta non ha potuto neanche contare sugli “aiutini” che la Mercedes gli aveva dato Montecarlo regalandogli di fatto la vittoria, strappandola con un pit-stop assurdo proprio dalle mani di Hamilton. La gara della Ferrari, invece, è stata particolarmente negativa soprattutto alla luce dei buoni propositi della vigilia quando da Maranello si era deciso di mettere in pista la terza power unit, su quattro a disposizione in una stagione, spendendo tre gettoni di sviluppo. Le prime delusione già in qualifica con l’errore di Vettel che ha sorpassato la Manor di Merhi sotto regime di bandire rosse, beccandosi una penalità che l’ha relegato in fondo al gruppo. Raikkonen non è stato da meno anzi forse l’ha combinata ancora più grossa buttando al vento la possibilità di conquistare il podio, scatenando le ire del team Principal Maurizio Arrivabene. Il finlandese della Ferrari, infatti, due giri dopo il primo pit-stop è andato in testacoda al tornantino rovinando le gomme posteriori, problema che l’hanno costretto ad un ulteriore sosta ai box. Vettel in gara, da ventesimo che era partito, ha sbagliato poco o nulla rimontando fino alla quinta posizione. Ennesima gara da dimenticare per la Honda che motorizza la McLaren. Entrambe le monoposto di Woking infatti si sono dovute ritirare prima che il loro propulsore finisse arrosto. L’ex ferrarista Alonso, finchè è rimasto in pista, ha lasciato strada a tutti meno che alla Ferrari di Vettel in rimonta con la quale ha provato a battagliare fino allo stremo delle forze della sua McLaren.

GP CANADA MERCEDES – Il dominio Mercedes in Canada è stato totale infatti sono riusciti nell’impresa di classificare ben 7 power unit Mercedes nei primi 10 classificati del Gp del Canada, senza dover ricorrere ai gettoni di sviluppo. Il propulsore tedesco rappresenta il top attualmente in Formula 1 ed oltre al team Mercedes equipaggia le monoposto delle Williams, terza e sesta in Canada rispettivamente con Bottas e Massa, della Lotus, settima e decima con Maldonado e Grosjean, e della Force India, ottava con Hülkenberg e undicesima con Pérez.

CLASSIFICA MONDIALE  F1 2015CALENDARIO F1 2015

Tutto su Formula 1

Tutto su Classifiche

Tutto su mercedes

Seguici su Youtube

Seguici in TV

newsautoTV logo
fiat 500 forever young su newsautoTV