Formula 1

F1 GP BELGIO Mercedes-Hamilton nuovo dominio

► CLASSIFICA MONDIALE  F1 2015  ► CALENDARIO F1 2015

Vacanze finite per la Formula 1 che in Belgio torna a correre dopo tre settimane di stop. Sull’asfalto mitico del tracciato di Spa-Francorchamps la Mercedes di Lewis Hamilton domina di nuovo su tutti gli avversari dopo che in Ungheria il Campione del Mondo in carica aveva concluso lontanissimo dal podio e dal vincitore dell’ Hungaroring Sebastian Vettel. Proprio il ferrista in Belgio ha visto sfumare il terzo gradino del podio all’ultimo giro per l’incredibile esplosione della posteriore destra sulla sua SF15-T, che ha scaturito tante polemiche con la Pirelli nel dopo gara di Spa. Alle spalle di Hamilton si è classificato il suo compagno di squadra Nico Rosberg il quale non ha avuto mondo mai di impensierire l’inglese, durante tutto la gara, perché si è attardato già alla partenza sbagliando lo start che l’ha penalizzato soprattutto nella prima parte di Gran Premio. Al terzo posto, invece, si è classificata la Lotus-Mercedes di Romain Grosjean il quale ha approfittato del ritiro di Vettel nell’ultimo giro di gara. La Rossa di Maranello dunque in Belgio piazza un magro settimo posto con Kimi Raikkonen, un risultato però di spessore visto che il finlandese, dopo i guai tecnici del sabato, partiva solo dalla sedicesima piazza.

GP Belgio Spa-Francorchamps 2015  La gara ordine d’arrivo

1. Lewis Hamilton (Mercedes F1 W06 Hybrid) 1:23:40.387
2. Nico Rosberg (Mercedes F1 W06 Hybrid) +2.058
3. Romain Grosjean (Lotus E23 Hybrid) +37.988
4. Daniil Kvyat (Red Bull RB11) +45.692
5. Sergio Pérez (Force India VJM08) +53.997
6. Felipe Massa (Williams FW37) +55.283
7. Kimi Räikkönen (Ferrari SF15-T) +55.703
8. Max Verstappen (Toro Rosso STR10) +56.076
9. Valtteri Bottas (Williams FW37) +1.01.040
10. Marcus Ericsson (Sauber C34) +1.31.234
11. Luiz Felipe Nasr (Sauber C34) +1.42.311
12. Sebastian Vettel (Ferrari SF15-T)
13. Fernando Alonso (McLaren MP4-30) 1 giro
14. Jenson Button (McLaren MP4-30) 1 giro
15. Roberto Merhi (Marussia MR03B) 1 giro
16. Will Stevens (Marussia MR03B) 1 giro

Ritirati

Carlos Sainz Jr. (Toro Rosso STR10)
Daniel Ricciardo (Red Bull RB11)
Pastor Maldonado (Lotus E23 Hybrid)
Nico Hülkenberg (Force India VJM08)

GP BELGIO GARA – Lewis Hamilton ha vinto in scioltezza il Gran Premio del Belgio partendo dalla pole e correndo per 43 giri in solitaria. La vittoria nelle Ardenne è la n.39 nella sua scintillante carriera e la seconda su questo difficilissimo circuito. L’inglese non ha avuto rivali e neanche Nico Rosberg è riuscito ad impensierirlo perché, soprattutto nella prima parte di gara, è stato impegnato recuperare terreno dopo la sua disastrosa partenza. Vista la facile vittoria Mercedes la scena post gara del Belgio è stata tutta della Ferrari di Vettel che, partita ottava dopo delle brutte qualifiche, era riuscita a rimontare fino al terzo poso ma proprio nell’ultimo giro l’esplosione della gomma posteriore destra gli ha negato un meritatissimo podio. Il ferrarista ha attaccato senza mezzi termini la Pirelli responsabile, a suo dire, dell’esplosione della gomma e del suo conseguente ritiro. Dal suo canto la Pirelli si è difesa spiegando che l’esplosione è stata causata dall’eccessiva usura del pneumatico e che le soste consigliate erano due e non una come da strategia Ferrari. Vettel ha posto l’accento sulla sicurezza dopo che anche durante le prove libere del venerdì una gomma è scoppiata anche sulla Mercedes di Rosberg. Chi ne ha approfittato dello stop della Ferrari è stato il pilota Lotus Romain Grosjean il quale ha raccolto un insperato e soprattutto importante terzo posto finale. Il prossimo appuntamento iridato è a Monza il 6 settembre per il Gp Italia dove la Ferrari, davanti ai propri tifosi, tenterà di centrare la terza vittoria stagionale.

► CLASSIFICA MONDIALE  F1 2015  ► CALENDARIO F1 2015

Tags

Marco Savo

Giornalista appassionato di motori e calcio… !

Articoli Simili

Vedi Anche

Close
Close