Formula 1Racing

F1 Gp Spagna Sorpresa Verstappen

F1 2016 Gp di Spagna vittoria a sorpresa della Reb Bull, motorizzata Renault ma propulsore branderizzato Tag Heur, di Max Verstappen, alla prima gara con la Scuderia austriaca. L’olandese, a 18 anni, 7 mesi e 15 giorni, con il successo del Montmelò è il pilota più giovane di sempre a vincere un Gp di Formula 1. Una corsa però segnata dal doppio ritiro delle Mercedes-AMG che occupavano la prima fila sulla griglia di partenza. Le due frecce d’argento vanno out già al primo giro per un contatto fra di loro con Hamilton che, dopo aver perso la prima posizione in partenza, non ci sta e nel tentativo di riprendersi la testa della corsa va al contatto con Rosberg. Il ritiro delle Mercerdes-AMG spiana la strada agli avversari ed in pista la Reb Bull ha la meglio sulla Ferrari, che ancora una volta si deve accontentare delle posizioni di rincalzo. Sotto la bandiera a scacchi dunque, primo Verstappen davanti a Raikkonen e Vettel.Gp-Spagna-incidente-Mercedes

GP SPAGNA Montmelò 2016  LA GARA ORDINE D’ARRIVO

Pos Pilota Team Tempo
1 Max Verstappen Red Bull Racing 1:41:40.017
2 Kimi Raikkonen Ferrari +0.616
3 Sebastian Vettel Ferrari +5.581
4 Daniel Ricciardo Red Bull Racing +43.950
5 Valtteri Bottas Williams +45.271
6 Carlos Sainz Jr. Toro Rosso +1:01.395
7 Sergio Perez Force India +1:19.538
8 Felipe Massa Williams +1:20.707
9 Jenson Button McLaren +1 giro
10 Daniil Kvyat Toro Rosso +1 giro
11 Esteban Gutierrez Haas F1 Team +1 giro
12 Marcus Ericsson Sauber +1 giro
13 Jolyon Palmer Renault F1 Team +1 giro
14 Felipe Nasr Sauber +1 giro
15 Kevin Magnussen Renault F1 Team +1 giro
16 Pascal Wehrlein Manor Racing +1 giro
17 Rio Haryanto Manor Racing +1 giro
R Romain Grosjean Haas F1 Team
R Fernando Alonso McLaren
R Nico Hulkenberg Force India
R Lewis Hamilton Mercedes incidente
R Nico Rosberg Mercedes incidente

GP SPAGNA F1/2016

F1 GP SPAGNA STRATEGIA  La strategia è stata il punto cruciale del Gran Premio di Spagna, con il risultato finale rimasto in dubbio fino alla fine dato che i protagonisti hanno adottato approcci diversi sul momento e la scelta di cambiare i pneumatici. Al suo debutto con la Red Bull, Max Verstappen è diventato il più giovane vincitore di un gran premio nella storia della F1, chiudendo la gara su un set di medie con cui ha completato 32 giri: uno più di quelli percorsi dalla Ferrari di Kimi Raikkonen, secondo alla bandiera a scacchi. Entrambe le Ferrari e le Red Bull hanno attuato strategie diverse: ciascun team si è fermato due volte con una monoposto e tre con l’altra. Nei 66 giri della gara sono state utilizzate tutte e tre le mescole – hard, medium e soft – con una lunga battaglia tra Red Bull e Ferrari, e la gestione dei pneumatici è stata un fattore-chiave per il successo. Nel giro finale, erano ancora quattro i piloti in lotta per la vittoria, anche se Daniel Ricciardo ha registrato una lenta foratura alla fine della gara, dovuta probabilmente ad un detrito.

– CLICCA PER FORUM F1

– CLICCA PER CLASSIFICHE F1 2016

– CLICCA PER CALENDARIO F1 2016

Tags

redazione

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, di tecnica motoristica e del mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate dal Test Team di cui fanno parte tester/piloti che vantano una elevata sensibilità grazie ad una lunga esperienza di guida maturata su strada ed in pista dopo anni di prove realizzate anche per magazine Elaborare GT Tuning Sport Racing ed Elaborare 4x4. Dello staff fanno parte fotografi ed operati video professionali. Lo staff si avvale di strumenti di misura dedicati per i rilevamenti delle prestazioni e dei consumi.

Articoli Simili

Close