Dakar 2017 1^ Tappa Risultati

Nasser Al-Attiyah su Toyota Hilux si aggiudica la prima tappa della Dakar 2017. La prima Peugeot al traguardo è quella di Carlos Sainz, quarto, sesto Sébastien Loeb, 12° Peterhansel. Inizia bene anche l’avventura della PanDakar.

Social

Parole Chiave

3 gennaio, 2017

Nasser Al-Attiyah su Toyota su aggiudica la prima tappa della Dakar 2017. Per la prima volta nella storia, la Dakar ha fatto tappa in Paraguay, con la prima giornata dell’edizione 2017 che parte proprio dalla capitale Asunción prima di affrontare una speciale di 39 km. Il Paraguay diventa così il 29° paese ad ospitare la Dakar ed ha accolto i concorrenti con la sua vegetazione lussureggiante simile alla giungla ed un clima tropicale. Le piste tecniche in stile Mondiale rally hanno permesso a Xavier Pons, 2° nelle auto di esprimersi al meglio. Terzo, nella classifica provvisoria, Nani Roma su Toyota.Dakar-2017-1-tappa-Asuncion-Resistencia-mappa

DAKAR 2017 CLASSIFICA 1^ TAPPA (Asuncion – Resistencia) ORDINE D’ARRIVO TOP 10

Pos. Equipaggio Vettura Tempo/Gap
1. Al-Attiyah-Baumel Toyota 25’41”
2. Pons-Garcia Ford +24″
3. Roma-Bravo Toyota +29″
4. Sainz-Cruz Peugeot +33″
5. De Villiers-Zitzewitz Toyota +41″
6. Loeb-Elena Peugeot +55″
7. Al Rajhi-Gottschalk Mini +1’06
8. Despres-Castera Peugeot +1’14”
9. Hirvonen-Perin Mini +1’20”
10. Van Loon-Rosegaar Toyota +1’22”

dakar-2017-peugeot-3008-dkr-1-tappa-7

Dakar 2017 | 1^ TAPPA – Nelle moto Xavier de Soultrait (Yamaha) ha stupito con una bellissima prova ! Dopo l’abbandono nel 2016, il francese si è aggiudicato la vittoria davanti ad altri due outsiders Juan Pedrero (Sherco) e Ricky Brabec (Honda). Il pilota Yamaha ha però perso la prima posizione a seguito di una penalità per eccesso di velocità nel trasferimento. Pedrero sale così in testa alla classifica generale. Michael Metge (Honda) chiude nella Top 4, 7° Joan Barreda nonostante un problema in un guado. Nei quad, Marcelo Medeiros (Taguatur racing team) ha vinto con più di un minuto di vantaggio sull’eroe locale Nelson Sanabria, che ha chiuso terzo davanti al suo pubblico.
Nelle auto, Nasser Al-Attiyah si aggiudica la prima vittoria alla guida della Toyota. É stata una speciale infuocata nel vero senso della parola con un inizio d’incendio sulla sua Hilux a pochi chilometri dall’arrivo. La prima Peugeot al traguardo è quella di Carlos Sainz, quarto, sesto Sébastien Loeb, 12° Peterhansel.dakar-2017-peugeot-3008-dkr-1-tappa-6
Nei camion, Martin Kolomy ha fatto parlare della potenza del suo nuovo Tatra Phoenix aggiudicandosi la prima vittoria di tappa al termine di un duello serrato con l’olandese Ton Van Genugten del PETRONAS Team De Rooy Iveco che ha cominciato bene con tre camion all’arrivo dentro la top 10. Ton van Genugten ha concluso la prima tappa al 2° posto, a soli 13″ di distacco dal leader. Gerard de Rooy ha tagliato il traguardo 5°, Federico Villagra 9°.
Lo Stage1, 40 km da Asunción, è stato molto più difficile del previsto: “Non siamo stati i più veloci, ma ci siamo impegnati a non perdere tempo“, ha sottolineato Gerard de Rooy alla fine della tappa.
Iveco Petronas Dakar 2017 team-de-rooy


Dakar 2017 | 1^ TAPPA ITALIANI
– Nella categoria moto Alessandro Botturi è stato il migliore degli italiani. Su un terreno insidioso, dove era facile commettere errori, il pilota Yamaha ha chiuso 13°. “Oggi era più facile perdere che guadagnare, così ho preferito non prendere rischi”. Bene anche Jacopo Cerutti, 21° alla sua seconda esperienza dopo il bellissimo exploit dello scorso anno. Alessandro Ruoso, al debutto alla Dakar ha chiuso 46°, 58° Manuel Lucchese. Emozionante la prima giornata di Luca Manca, 67°. Il pilota di Sassari, classe 1980, ritorna dopo 7 anni dall’incidente del gennaio 2010. Questo l’ordine di arrivo degli altri italiani: Toia 72°, Cipollone 81° al debutto, 82° Metelli, 91° Franco Picco alla 25° Dakar, 105° Agazzi e 135° Matteo Olivetto al debutto nella categoria più dura: la male moto senza assistenza. Nelle auto, i migliori tra gli italiani sono stati i gemelli De Lorenzo, 61°, ottimo il debutto di Scandola (RTeam RalliArt) 63°, e di Gianluca Tassi (RTeam RalliArt), il primo italiano disabile a sfidare le proprie forze in una gara massacrante come la Dakar, 66°. É iniziata bene anche l’avventura della Pandakar. Giulio Verzelletti, 71°, si è detto soddisfatto delle prestazioni della macchina.pandakar-1-tappa

 CLASSIFICHE PROVVISORIE DAKAR 2017

PERCORSO E TAPPE DAKAR 2017

 

Tutto su Dakar

Tutto su Racing

Tutto su 4x4

Tutto su Off Road

Seguici su Youtube

Seguici in TV

newsautoTV logo
fiat 500 forever young su newsautoTV