News autoRacingRally

CIR 2019, le novità della nuova stagione

Il CIR 2019 cerca l’erede di Paolo Andreucci. Il Rally del Ciocco è il primo di otto appuntamenti nel calendario del Campionato Italiano Rally

Il CIR 2019 si preannuncia più agguerrito che mai. Il Campionato Italiano Rally prende il via in occasione della quarantaduesima edizione del Rally Il Ciocco e Valle del Serchio. La gara organizzata da Organization Sport Events, è in programma venerdì 22 e sabato 23 marzo da Forte dei Marmi a Castelnuovo di Garfagnana. Il calendario, come da consuetudine, prevede un totale di 8 rally, 6 su asfalto e 2 su terra.

PROTAGONISTI Il CIR 2019 cerca l’erede di Paolo Andreucci ora coach Peugeot ed i pretendenti sono tanti ed agguerriti. Il primo è Luca Rossetti il quale, in coppia con Eleonora Mori, può contare sulla stessa struttura tecnica di Andreucci e sulla Nuova Citroën C3 R5 ufficiale di Groupe PSA. Un altro candidato n.1 alla vittoria finale è Simone Campedelli che riparte con Tania Canton sulla Ford Fiesta R5 di Orange1 Racing e M-Sport, quest’anno gommata Pirelli. Qualche incognita in più invece per il campione CIRA 18 Andrea Crugnola. Il varesino, navigato dal Pietro Ometto, quest’anno corre con la nuova Volkswagen Polo R5 di HK Racinggommata Pirelli.

Al CIR torna anche il campione 2016 Giandomenico Basso, in coppia con Lorenzo Granai, stavolta sulla Skoda Fabia R5 DP Motorsport firmata Loran. Al via del CIR 2019 c’è anche l’irlandese Craig Breen, l’anno scorso impegnato nel Mondiale Rally. L’ex WRC, in coppia con Paul Nagle, al CIR debutta con la Skoda Fabia R5 del team lariano Metior Sport.

Rossetti-Mori in posa davanti alla Citroën C3 R5

DUE RUOTE MOTRICI Si preannuncia molto interessante anche il Campionato Italiano Due Ruote Motrici, dove il pilota di riferimento è il fiorentino Tommaso Ciuffi, quest’anno portabandiera principale di Peugeot Italia, nuovamente con Nicolò Gonella a bordo della 208 R2B. Molto quotato anche il lucchese Luca Panzani, seconda guida ufficiale Ford Italia, al volante della nuova Ford Fiesta R2 di M-Sport con Francesco Pinelli.

Presenti anche tre giovani come il bresciano Jacopo Trevisani, il toscano Christopher Jr Lucchesi e Davide Nicelli, tutti al volante di una Peugeot 208 R2B e in corsa per la prima del Peugeot Competition 208 Rally Cup TOP. Il CIR 2019 prevede anche la sfida al femminile tra la giovane milanese Rachele Somaschini (Citroen DS3 R3T) e Patrizia Perosino (208 R2B).

Peugeot 208 R2B con il nuovo equipaggio ufficiale Peugeot Sport Italia Rally 2019 Gonella (nav) e Ciuffi (pil)

MONOMARCA Durante la stagione 2019 del CIR sono protagonisti anche i campionati monomarca, ad iniziare dalla Renault Clio R3 Top che porta alla ribalta 5 equipaggi armati di Clio R3 tra i quali spicca il nome del reggiano Ivan Ferrarotti, vincitore 2018.

Novità importanti anche per il monomarca firmato Suzuki, che quest’anno cambia forma prevedendo una competizione unica, la Suzuki Rally Cup, presente nel CIR e nel CIWRC. Saranno ben 15 le vetture giapponesi gommate Toyo Tyres in corsa per il trofeo, tutti su Swift Sport R1 con l’eccezione di una Baleno Booster Jet guidata da Giorgio Fichera. L’attenzione è rivolta soprattutto ai vincitori 2018: l’aostano Corrado Peloso e il parmense Simone Rivia, rispettivamente nel Cup e nel Trophy, oltre pilota di casa Stefano Martinelli.

Nel confronto per il tricolore R1 ci sono anche la Twingo RS 1.6 di Manuel Innocenti e la DR di Marco Limoncelli.

Suzuki Rally Cup Martinelli/Baldacci

Calendario Campionato Italiano Rally 2019

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Close
Close