Opel Gt-Concept Abitacolo Futuristico

Opel Gt-Concept è il futuro, all'interno ogni operazione avviene solo mediante touchpad e comandi vocali. L'interfaccia uomo-macchina riconosce le preferenze del guidatore grazie a un sistema di autoapprendimento.

18 febbraio, 2016

La Opel GT Concept è una dream car che spicca per le caratteristiche della carrozzeria e dell’abitacolo: essa rappresenta la sportiva popolare del futuro, pura e mozzafiato. La coupé debutta in anteprima mondiale al prossimo Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra. Oltre a una carrozzeria che lascia a bocca aperta, i designer Opel hanno creato anche un abitacolo dove si fondono alla perfezione gli stilemi tipici delle coupé sportive e una futuristica interfaccia uomo/macchina. I due sedili sportivi si adattano come un vestito cucito su misura, il volante e i pedali sono regolabili elettricamente al millimetro, la bassa linea di cintura delle portiere consente di appoggiare comodamente il braccio, forme e colori creano una sensazione di spazio ideale e il cielo scorre sopra il tettuccio panoramico. Uomo e macchina diventano una sola cosa.Opel GT Concept

Opel GT ConceptOPEL GT-CONCEPT PLANCIA – La plancia della GT Concept è in alluminio spazzolato sottolinea visivamente la leggerezza della struttura (il peso totale resta inferiore ai 1.000 kg) e sembra restare sospesa davanti ai passeggeri. Si tratta invece di un elemento strutturale posto tra i sottili montanti anteriori del parabrezza: la struttura si fa scultura. La filosofia stilistica Opel “L’arte scultorea incontra la precisione tedesca” prosegue nel resto dell’abitacolo. Proprio come l’amore per il dettaglio: nelle bocchette esterne dell’aria in alluminio su cui poggia il lucido logo della GT sono inseriti dei monitor circolari dove è visibile la zona intorno al veicolo, e che sostituiscono gli specchietti retrovisori esterni. Anche i riavvolgitori delle cinture di sicurezza, di un brillante color vermiglio, sono delle piccole opere d’arte e richiamano il design dei rossi pneumatici anteriori. Il volante con design a razze rende omaggio alla leggendaria Opel GT degli anni Sessanta e Settanta del secolo scorso.

Opel GT ConceptOPEL GT-CONCEPT COMANDI VOCALI  Impossibile trovare anche un solo tasto. La sportiva funziona esclusivamente mediante i comandi vocali e il touchpad centrale. Gli esperti definiscono questa modalità operativa delle funzioni della vettura con il termine di Interfaccia Uomo Macchina (HMI). La concept Opel è rivoluzionaria anche in questo caso. Nella GT Concept il sistema è attivo e attende di conoscere il guidatore e di adattarsi alle sue necessità. È pertanto la vettura ad adeguarsi al guidatore e non viceversa. Il risultato è un dialogo in cui la vettura risponde con voce affascinante ed è per esempio in grado di scegliere la musica, il percorso o la temperatura più adatti al momento. La HMI Opel è come un amico seduto accanto a noi, che riesce a capire se siamo in vena di musica hip-hop o chill-out. Per offrire il miglior aiuto possibile, il software impara quello che il pilota preferisce avere in un momento specifico studiando qualsiasi comando, qualsiasi manovra del volante e qualsiasi impostazione nel corso dei giorni, dei mesi e degli anni.

OPEL GT-CONCEPT STRUMENTAZIONE – Anche la strumentazione della Opel GT Concept riflette questo tipo di atmosfera. Se il guidatore ha avuto una giornata stressante e vuole navigare tra i menu senza dire una parola, deve solo allungare la mano sul touchpad rotondo sulla console centrale, da cui può facilmente arrivare a tutte le funzioni. I due strumenti circolari di ispirazione classica sono in realtà superfici di proiezione che possono essere retroilluminate con colori diversi e che mostrano le informazioni in tre dimensioni: un ulteriore sviluppo del sistema mostrato nel 2013 sulla Opel Monza Concept.opel-gt-concept-abitacolo-1

OPEL GT-CONCEPT SICUREZZA – La vettura può anche parlarci e avvisarci dicendo: “Stai attento. Non trascurare la motocicletta dietro la vettura!” Dopo tutto, la GT Concept tiene d’occhio il traffico e non si adatta solo ai gusti e all’umore di chi guida, ma anche al traffico per incrementare la sicurezza. Invece dei tradizionali specchietti retrovisori esterni, la GT Concept utilizza delle telecamere montate dietro i passaruota per vedere cosa accade dietro e a fianco della vettura. Le immagini sono trasmesse sugli schermi rotondi a sinistra e a destra del guidatore. Sul grande display centrale sono visualizzate tutte le altre informazioni. La HMI attiva di Opel è molto più di un buon amico, è un altro angelo custode a bordo della vettura.

Tutto su Opel

Tutto su ABITACOLO-INTERNO

Tutto su Auto Sportiva

Tutto su Concept

Tutto su GINEVRA 2016

Tutto su tecnologia

Seguici su Youtube

Seguici in TV

newsautoTV logo
fiat 500 forever young su newsautoTV