FotogalleryNews autoVideo

Batterie auto elettriche, autonomia da 600 km e ricarica in 15 minuti

BASF lavora allo sviluppo delle batterie delle auto elettriche ed entro il 2025 produrrà un prototipo che avrà un’autonomia fino a 600 km e si ricaricherà in 15 minuti

Lo sviluppo delle auto elettriche verte maggiormente sulle prestazioni delle batterie, sulla loro capacità energetica e l’autonomia che possono garantire ad un’auto. Molti attori stanno contribuendo allo sviluppo della mobilità elettrica e fra questi c’è BASF che entro il 2025 presenterà un prototipo di vettura che avrà tanta autonomia di guida (da 300 a 600 km con una singola carica), una batteria di dimensioni dimezzate e tempo di ricarica pari a soli 15 minuti.

Batterie auto elettriche

La batteria di un’auto elettriche influisce anche su parametri come capacità di accelerazione e affidabilità. Provvedere ad uno stoccaggio efficiente ed economico dell’energia elettrica delle batterie sarà la chiave per il definitivo sviluppo delle auto elettriche.

BASF è un’azienda chimica che produce i materiali per le batterie agli ioni di litio delle auto elettriche: catalizzatori, plastiche leggere, sistemi di isolamento, rivestimenti, fluidi e altre innovazioni. Nel 2018, in questo segmento, il Gruppo ha registrato ricavi per 11,6 miliardi di euro, pari a circa il 19% delle vendite totali.

Test laboratorio batterie auto elettriche
Tecnico BASF che esegue delle prove in laboratorio di durata delle batterie, ad una temperatura controllata

Materiali batterie auto elettriche BASF

I materiali BASF per le batterie delle auto elettriche rendono le celle della batteria stessa più potenti, affidabili e convenienti. Inoltre, le costanti attività di ricerca e sviluppo su questo tipo di materiali hanno l’obiettivo di renderle ancora più efficienti, sotto il profilo energetico.

I materiali catodici rappresentano uno dei componenti più importanti delle batterie agli ioni di litio. I materiali BASF per le batterie sono l’ossido di alluminio, il nichel cobalto (NCA), il litio e l’ossido di manganese al nichel cobalto (NCM). Quest’azienda produce anche i materiali attivi catodici ad alto tenore di nichel ai principali produttori di celle e piattaforme EV del mondo. Caratterizzati da una maggiore densità energetica, i CAM ad alte prestazioni BASF combinano un elevato grado di purezza a morfologia unica con proprietà elettrochimiche consentendo, così, alle auto una maggiore autonomia di guida.

Tecnico di laboratorio versa una pasta di materiale catodico su un foglio di alluminio

Elenco aggiornato AUTO ELETTRICHE 2019 disponibili sul mercato.

Guarda la VIDEO PROVA dell’auto elettrica Renault ZOE

Prova auto elettrica ZOE

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Close
Close