Nissan Centro Tecnico Mobile

Un ingegnere Nissan ha creato un innovativo “centro tecnico mobile”: 200 auto in una valigetta. Consente dimostrazioni “a tavolino” di complicati sistemi elettrici per lo sviluppo dei crossover di prossima generazione.

Social

Parole Chiave

3 agosto, 2016

Un ingegnere Nissan ha sviluppato un nuovo modo per condividere tecnologie avanzate con i colleghi all’estero. Ha immaginato un innovativo “centro tecnico mobile”, costruito a casa nel tempo libero e installato in una valigetta facilmente trasportabile. L’idea, frutto dell’ingegno di Martin Banks, è impiegata per sviluppare la prossima generazione dei premiati crossover Nissan: QashqaiJuke e X-Trail.

La valigetta con i suoi semplici interruttori e le luci a LED sembra frutto di bassa tecnologia per un occhio non addestrato. Però questa scatola ingegnosa, abbastanza piccola da essere trasportata in aereo come bagaglio a mano, può replicare l’intera architettura elettrica di 200 differenti modelli e combinazioni di allestimento Nissan. Ora il problema più grande di Martin è riuscire a passare i controlli di sicurezza negli aeroporti.nissan-centro-tecnico-mobile“Viaggio per partecipare alle riunioni con i colleghi di tutto il mondo, in cui ci scambiamo idee e soluzioni – ha spiegato Martin, ingegnere elettrico del Centro Tecnico Europeo Nissan a Cranfield, nel Regno Unito quando sono lontano dal mio ufficio, il problema è sempre dimostrare i sistemi che ho sviluppato, così ho deciso di creare la mia soluzione. Sembra rudimentale, ma i LED mi fanno capire se i circuiti stanno funzionando correttamente. All’interno della vettura, questo semplice sistema può provare l’integrazione di alcune fra le più avanzate funzionalità elettriche di Nissan, come le tecnologie per l’assistenza al guidatore e per il Safety Shield.” 

Martin ha realizzato la maggior parte del progetto e dello sviluppo della sua valigetta a casa nel tempo libero. Ha costruito anche i circuiti stampati, in modo che funzionassero esattamente come voleva lui. La valigetta aiuta a verificare che i sistemi elettrici e il software, per i crossover Nissan di prossima generazione, come Qashqai, Juke e X-Trail, si integreranno senza problemi con il resto della vettura e offriranno la funzionalità richiesta dal guidatore d’oggi. Dopo la convalida “a tavolino”, usando la valigetta di Martin, il sistema viene prima realizzato come prototipo di dimensioni maggiori e in seguito sottoposto a test rigorosi per essere sicuri di offrire un prodotto di alta qualità. Solo allora viene approvato per essere incluso nei futuri modelli.

Tutto su Nissan

Tutto su Crossover

Seguici su Youtube

Seguici in TV

newsautoTV logo
fiat 500 forever young su newsautoTV