Seat Gioca Tutto Sul Motorsport

Vavala2

Seat punta molto sull'attività Motorsport e nelle competizioni. Ne abbiamo parlato con Vincenzo Vavalà Direttore Marketing di Seat Italia

Social

Parole Chiave

29 marzo, 2017

Seat, la Casa di Martorell, ha fatto delle competizioni e del motorsport la cifra estetica, tecnologica e competitiva del suo divenire.  Per capire meglio la filosofia della casa spagnola abbiamo incontrato Vincenzo Vavalà Direttore Marketing di Seat Italia in occasione della presentazione dei programmi sportivi 2017 presso la sede della Seat Motorsport a Vergiate (Va) che rappresenta il testimonial di questo spirito.
Sono dieci anni che Seat crede nel motorsport – inizia secco e diretto al punto Vavalà – e Seat Motorsport Italia rappresenta la testimonianza di quello che Seat può fare per il mondo delle corse. Abbiamo preso tutta questa passione per trasmetterla, sopratutto alle nuove generazioni, la passione per i motori ed il bello di guidare una vettura. Proprio per questa missione abbiamo consolidato l’investimento di Seat nel motorsport per trasferire passione attraverso la bellezza delle gare. 

Le gare automobilistiche che diventano veicolo per trasferire emozione e passione. Questo è uno dei significati profondi della questione. Seat ne trae benefici? Certamente non potremmo ascrivere i successi sul mercato alla partecipazione alle gare, ma altrettanto certamente, questa presenza così adeguata e supportata, contribuisce a fare la differenza tra i Marchi generalisti. Seat e la piattaforma Leon, rappresentano un punto di riferimento indiscutibile per quelle decine di migliaia di appassionati e clienti potenziali, in Italia ed Europa, che sottopongono le loro decisioni di acquisto, anche a questo tipo di politica commerciale: il motorsport, le competizioni come elemento identificante.

Proprio la nuova Leon ST sarà la protagonista della stagione turismo 2017. Una station wagon da corsa non è altro che un modo per enfatizzare il messaggio di sportività che non si perde anche di fronte ad una configurazione più familiare. Con il 2016 abbiamo chiuso la fase di Ibiza Cup e, dando spazio alla Leon ST Cupra, ci impegniamo in una sfida importante. La versione che va in pista è totalmente derivata da quella di produzione. Abbiamo lo stesso cruscotto, gli stessi motori, le caratteristiche complessive sono molto vicine alla vettura di produzione.

Seat Leon ST
La Seat Leon ST che correrà nella categoria TCS del Campionato Italiano Turismo

Proprio la ST Cupra rappresenta, per Seat, non solo una sfida tecnico-agonistica, ma anche di comunicazione: Costruiremo una storia con questa vettura perché vogliamo trasferire questa normalità di vivere la vettura anche in quei momenti in cui tu puoi gioire della guida. 

Tutto su MANAGER

Tutto su Seat

Tutto su interviste

Seguici su Youtube

Seguici in TV

newsautoTV logo
fiat 500 forever young su newsautoTV