PRIMO CONTATTOStonic

Kia Stonic nuovo crossover urbano

In Italia arriva il nuovo crossover urbano Kia Stonic. Al primo sguardo sbarazzina ed interni curati. Disponibile a partire da 16.250

Nel segmento dei crossover urbani B-SUV arriva la novità Kia Stonic firmata. Dopo il debutto ufficiale al Salone di Francoforte IAA 2017 arriva sul mercato italiano. Si tratta di un urban crossover dal design molto giovanile e con delle caratteristiche estetiche che caratterizzano il marchio coreano, come la mascherina anteriore “tiger nose”, presente sugli ultimi modelli Kia. Stonic è sbarazzina e viene proposta con colori e ben 23 varianti di personalizzazioni (8 tinte base, 5 tinte tetto/specchietti) e fin da primo sguardo trasmette un sentimento allegro e frivolo. All’interno spiccano le più moderne tecnologie che riguardano la sicurezza attiva e l’infotainment.

In concessionaria arriva ufficialmente il weekend del 14 e 15 ottobre 2017 e viene proposta in tre livelli di allestimento: Urban, Style e Energy. Il prezzo d’ingresso è di 16.250 euro, riferito alla versione Urban con motore 1.4 MPI 100 CV. La Style parte invece da 17.750 euro mentre il top di gamma Energy costa 21.250 euro. Sul mercato se la dovrà vedere principalmente con la Renault Captur e la nuova Seat Arona.
KIA Stonic FOTO

Kia-Stonic-prova-Fontanellato-04
Kia-Stonic-prova-Fontanellato-01
Kia-Stonic-prova-Fontanellato-03
Kia-Stonic-prova-Fontanellato-16 {{{description}}}
Kia-Stonic-prova-Fontanellato-05
Kia-Stonic-prova-Fontanellato-14
Kia-Stonic-prova-Fontanellato-02
Kia-Stonic-prova-Fontanellato-21
Kia-Stonic-prova-Fontanellato-19
Kia-Stonic-prova-Fontanellato-22
Kia-Stonic-prova-touchscreen
Kia-Stonic-prova-Fontanellato-23
Kia-Stonic-prova-Fontanellato-24
Kia-Stonic-prova-Fontanellato-12
Kia-Stonic-prova-Fontanellato-13

Nuova Kia Stonic | COME VA – La prova della nuova Kia Stonic si è svolta in Emilia Romagna in un percorso misto con partenza da Reggio Emilia ed arrivo in località Fontanellato, in provincia di Parma, nei pressi del Labirinto della Masone. Ho iniziato la mia prova guidando una Kia Stonic di colore giallo. Bellissima e divertente al primo sguardo! Sotto al cofano la nostra macchina in prova era equipaggiata con il motore 1.6 diesel CRDi da 110 CV e 260 Nm di coppia massima con un cambio manuale a sei rapporti. A bordo la seduta è molto comoda e tutto l’ambiente interno è molto piacevole, con alcuni dettagli arancioni che ci hanno regalato un senso di spensieratezza in più alla guida. Abitacolo è sapientemente ovattato rispetto all’esterno, si sente solo il vigoroso motore diesel quando si spinge sull’acceleratore. Minimo anche il rumore di rotolamento dei pneumatici (Continental Contact 205/55 R17). L’asseto è abbastanza morbido che dona alla Stonic una buona tenuta di strada. Nel motore diesel da rivedere i consumi, la nostra macchina in prova ha registrato il valore di 6.5l/100km, sinceramente un po’ sopra le nostre aspettative su un motore diesel, fortemente influenzato dal nostro tragitto. Infatti con la Stonic in prova ho affrontato alcuni tratti urbani, all’interno del centro di Parma, ed altri extraurbani ma trafficati con continui stop e ripartenze. Di certo non una situazione di guida idilliaca per i consumi.Nuova Kia Stonic

Nella seconda parte della prova ho guidato la versione benzina, equipaggiata con il quattro cilindri 1.4 MPI aspirato da 100 CV e 133 Nm di coppia, associato al cambio manuale a sei rapporti. Nel tratto autostradale che mi ha riportato a Reggio Emilia, è stato un vero piacere guidarla. Qui ne ho apprezzato le sue qualità dinamiche e l’estrema silenziosità, anche grazie alla sesta marcia. In autostrada ho reputato molto utili alcuni aiuti alla guida come il Cruise Control ed il limitatore, che si comandano dai pulsanti facilmente raggiungibili sul volante, in quali controllano anche il sistema di infotainment e l’audio. La telecamera posteriore invece, nelle manovre di parcheggio, ci dà veramente una grossa mano.

Nuova Kia Stonic | COM’È – Il nuovo crossover Kia si ispira al concept Kia Provo, presentata al Salone dell’Auto di Ginevra nel 2013. Il design degli esterni è frutto della collaborazione fra i Centri Stile Kia europeo e coreano. Gli sbalzi sono ridotti (830 mm l’anteriore e 730 mm quello posteriore) e il lungo cofano si abbina alla linea del tetto a 1530 mm da terra per unire l’aderenza al terreno con una posizione di guida elevata.
Nella parte anteriore linee parallele corrono dal cofano verso il posteriore e le superfici scolpite contrastano con il profilo netto della mascherina, dei gruppi ottici e delle prese d’aria. La larghezza di 1760 mm è esaltata dall’andamento avvolgente dei fari e dal design delle luci a LED (disponibili a seconda della versione). Lateralmente il montante del parabrezza arretrato dona a Stonic un aspetto da auto sportiva e definisce l’abitacolo che poggia sui robusti passaruota ed evidenzia il lungo passo di 2580 mm.Nuova Kia Stonic

Nuova Kia Stonic | COM’È DENTRO – Il passo generoso è a tutto vantaggio dello spazio interno, che riprende lo stile degli esterni. Nella plancia il pannello verniciato sul lato passeggero c’è il motivo della griglia a naso di tigre mentre le bocchette laterali richiamano la forma dei gruppi ottici.
La linea orizzontale della plancia ne esalta la sensazione di larghezza; leggermente angolata verso il posto guida, ospita lo schermo “floating” da 7 pollici con comandi “touch”. Il clima invece si regola attraverso i pomelli rotanti, che si trovano sotto lo schermo.
Stonic offre anche grande abitabilità in rapporto alle dimensioni esterne, con uno spazio per le gambe di 1070 e 850 mm rispettivamente per i passeggeri anteriori e posteriori, 996 e 975 mm per la testa; mentre la larghezza all’altezza delle spalle risulta di 1375 e 1355 mm.

Inoltre il volante “D-Shape” e la base piana della plancia concedono ampio spazio di movimento per le ginocchia. Un altro punto di forza dell’abitacolo di questo urban crossover sono i numerosi vani portaoggetti collocati in posizione accessibile per gli occupanti. Oltre allo spazio sotto il bracciolo centrale, c’è un vano sdoppiato alla base della plancia e portabottiglie integrati nelle portiere, più due porta bicchieri al centro. Nel vano chiuso nella plancia è possibile collocare un tablet ed è previsto un vano portaocchiali sopra il parabrezza.
Il vano bagagli, della capacità di 352 litri (misurazione VDA) e dispone di un doppio fondo regolabile. Abbattendo i sedili posteriori lo spazio disponibile sale a un totale di 1155 litri.Nuova Kia Stonic

Nuova Kia Stonic | MOTORI – Il motore d’ingresso della Kia Stonic è il modernissimo, leggero e compatto, tre cilindri 1.0 T-GDI (Turbocharged Gasoline Direct Injection). La potenza massima è di 120 CV con una coppia di 172 Nm. Disponibili anche due quattro cilindri aspirati MPI (Multi-Point Injection): l’1.2 con 84 CV e 122 Nm di coppia (dedicato ai neo-patentati) e l’1.4 con 100 CV e 133 Nm di coppia. I consumi più bassi li registra il propulsore 1.6 diesel da 110 CV, che sviluppa una coppia massima di ben 260 Nm. I cambi sono tutti manuali a 6 rapporti fatta eccezione per il motore 1,2 litri destinato ai neopatentati che ne ha 5. Nel 2018 Kia su Stonic proporrà anche il cambio automatico a doppia frizione con 7 rapporti.Nuova Kia Stonic

Nuova Kia Stonic | INFOTAINMENT – All’interno della Stonic è possibile collegare il proprio smartphone, lo schermo principale da 7 pollici è infatti compatibile con i sistemi Apple CarPlay e Android Auto e le varie funzioni sono attivabili col sistema vocale o con quello pinch-and-swipe tipico dei touch screen più evoluti. Il collegamento via USB è possibile, a richiesta, anche per i passeggeri posteriori con una ulteriore presa nel bracciolo centrale. Il sistema di navigazione integra i Kia Connected Services powered by TomTom, attraverso i quali ottenere informazioni in diretta su traffico, meteo e sulla presenza di radar per il controllo della velocità.Nuova Kia Stonic

Nuova Kia Stonic | TECNOLOGIA – La struttura di base di Stonic si basa su una scocca costituita prevalentemente di acciai speciali ad alta e altissima resistenza, la cui elevata rigidezza è alla base della capacità di assorbire gli urti in caso di incidente e anche di un comportamento stradale preciso e di una grande silenziosità. Con il supporto del sistema integrato di telecamere, Stonic può essere equipaggiato anche con il DAW (Driver Attention Warning) che controlla il grado di attenzione e alza ulteriormente il livello di sicurezza attiva.
In fase di progettazione l’attenzione dei tecnici si è concentrata sulla messa a punto di soluzioni esclusive per questo modello. Dalle sospensioni, sviluppate per ottenere un comportamento agile e dinamico, allo sterzo per migliorare la precisione.
Il rollio di questa nuova KIA è stato ridotto al minimo e lo sterzo è stato reso più rapido degli standard della categoria, anche il ridotto sbalzo frontale contribuisce ad avere una bassa inerzia nell’inserimento in curva dell’anteriore. Il contributo dell’elettronica si manifesta attraverso l’adozione dei più evoluti sistemi di assistenza alla guida che influiscono sulla guidabilità come sulla sicurezza attiva. Stonic dispone di serie di ESC (Electronic Stability Control) e di VSM (Vehicle Stability Management), altri dispositivi sono: AEB (Autonomus Emergency Braking System) City e Urban con riconoscimento pedonale; Torque Vectoring by Braking: gestione selettiva della frenata per controllare il sottosterzo in curva; Cornering Brake Control: frenata selettiva della ruota interna alla curva per facilitare il mantenimento della traiettoria; Straight Line Stability: controllo selettivo della frenata per evitare perdita di aderenza nelle decelerazioni più violente; Hill Start Assist: frenata automatica per mantenere il veicolo fermo nelle fermate in pendenza.Nuova Kia Stonic

LA NOSTRA VALUTAZIONE

ESTETICA - 78%
MOTORE - 73%
PRESTAZIONI - 70%
ACCESSORI - 72%
CONSUMI - 68%
PREZZO - 68%

72%

VALUTAZIONE COMPLESSIVA

Quanto ti piace questa Auto?

Voto Lettore: 2.81 ( 8 voti)

2.75/5

VOTO MEDIO LETTORI:

Marco Savo

Giornalista appassionato di motori e calcio... !

Articoli Simili

Vedi Anche

Close
Close