FotogalleryPandaPROVA COMPLETA

Fiat Panda, una 100 HP turbo con elaborazione da urlo!

Una Panda da 200 CV (+100) modificata nel motore, adesso turbo con prestazioni straordinarie prova in pista e raddoppio di potenza.

MOTORE
1.4
CAVALLI
200
Velocità Max.
220 km/h
PESO / POTENZA
5 Kg/CV

La Fiat Panda, elaborata Turbo dei fratelli Mele è una di quelle auto che può lasciare di stucco il macchinone di turno che ti lampeggia per chiederti strada. Si tratta di una city car, la Panda 100 HP a benzina, con raddoppio della potenza originale, una fruibilità ed affidabilità di un’auto di serie con consumi ancora contenuti nonostante la sovralimentazione. Insomma: una Panda ideale che tutti avremmo voluto vedere, provare e comprare: va forte e consuma poco!

Fiat Panda, 100 HP turbo | Estetica e interni

Piccole modifiche all’estetica e agli interni hanno contribuito a rendere più cattiva questa Panda. Nel paraurti anteriore spiccano delle prese aria laterali in luogo dei fari per garantire un migliore smaltimento termico al motore e allo scambiatore di calore. Anche il paraurti posteriore è stato modificato per ospitare il doppio terminale di scarico. Il cofano anteriore originale, in lamiera, ha lasciato il posto ad uno alleggerito realizzato in fibra di vetro, con pellicola carbon look. Inoltre sono state aggiunte le palpebre ai fari e gli specchi color alluminio. All’interno troviamo pomello cambio e freno a mano in alluminio della Momo, il manometro pressione turbo RMX e i tappetini Mele Motorsport, appositamente realizzati per questa Panda, che completano il lavoro di personalizzazione con un tocco di originalità.
Fiat Panda Turbo in pista

Fiat Panda 100HP elaborata turbo by Mele Motorsport | elaborazione Motore e trasmissione

La base di partenza è il classico motore Fiat 1.4 Fire 16V da 100 CV, brillante e affidabile, che equipaggia la più potente e sportiva delle Panda. Per “turbare” questo 4 cilindri i tecnici della Mele Motorsport hanno smontato il motore ed effettuato una serie di modifiche per innalzare la potenza a un valore doppio rispetto a quello di serie, senza compromettere però l’affidabilità complessiva e la fruibilità nella guida quotidiana. Il primo intervento ha riguardato i pistoni di serie, che hanno lasciato il posto a dei CPS stampati con rapporto di compressione geometrico ridotto a 8,2:1. Poi si è provveduto alla lavorazione di finitura dei condotti della testata e al montaggio di valvole in nimonic, in grado di resistere alle temperature più elevate di un motore turbo.

Il cuore della trasformazione, ovvero il turbocompressore, è un Mitsubishi utilizzato dalla Mele Motorsport sui loro kit Evo2 per le Abarth TJet, abbinato ad un intercooler artigianale correttamente dimensionato e a uno scambiatore di calore acqua/olio.
Fiat Panda Turbo motore
Dalla Grande Punto Abarth provengono anche il collettore di scarico e gli iniettori. Per gestire il propulsore così preparato è stato creato un artifizio a livello di elettronica: alla centralina originale, che gestisce le funzioni accessorie (come il quadro strumenti), è abbinata una Marelli IAW in parallelo per controllare accensione, iniezione e pressione di sovralimentazione. Una centralina aggiuntiva, realizzata alla Mele Motorsport, permette poi di poter beneficiare di un overboost.

Completano il lavoro l’airbox artigianale, contenente un filtro conico BMC, e l’impianto di scarico artigianale in acciaio, composto da down pipe, catalizzatore metallico 200 celle, centrale e finale con doppia uscita. Ovviamente anche la frizione di serie ha dovuto lasciare il posto ad un componente rinforzato: quella originale non avrebbe mai resistito ad un tale incremento di coppia. Con un picco di pressione di 1,15 bar e 0,9 bar costanti, la potenza ottenuta è di circa 200 CV che, unita a un peso di circa 1.000 kg in ordine di marcia, rende questa Panda una vera spina nel fianco di molte 500 Abarth.

Fiat Panda elaborazione turbo by Mele Motorsport | Assetto e freni

Una potenza doppia rispetto alla Panda 100 HP di serie ha richiesto una serie di interventi mirati per ottimizzare assetto e freni. In primo luogo è stato eliminato il controllo di stabilità che, di fatto, interferiva in modo eccessivo, penalizzando la guida sportiva. Poi sono stati installati ammortizzatori Koni gialli regolabili nel freno idraulico in compressione ed estensione, abbinati alle molle Eibach ribassate. I cerchi sono rimasti di serie, ma montati con dei distanziali da 180 mm per allargare le carreggiate. I pneumatici sono dei Goodyear Eagle F1 195/45-R15. Ovviamente sono state riviste le geometrie ruote. Per i freni alla Mele Motorsport, almeno per il momento, hanno puntato sul classico abbinamento tubi aeronautici/pastiglie freno EBC gialle.
Fiat Panda Turbo foto ruota

Fiat Panda tuning Turbo | prova in pista

Quando provo una delle auto elaborate alla Mele Motorsport, chiedo sempre a Pasquale o a Enzo se c’è qualche pulsantino che mi può regalare qualche cavallo o aprire gli scarichi, visto che loro tengono molto a questo genere di gadget. In questo caso, però, si limitano a dirmi di schiacciare il pulsante “sport” e di fare attenzione, perché questa Panda si guida come una vecchia sport compact: “Ricordi la Uno Turbo? Questa è uguale!”.
I controlli di trazione non ci sono più e, così, non mi resta che prendere la via della pista per scoprire se una Panda Turbo può essere realmente una spina nel fianco di una 500 Abarth!
Fiat Panda Turbo in pista

Elaborazione di una FIAT PANDA promossa a pieni voti

Un propulsore ottimo, da tutti i punti di vista! Bastano veramente poche centinaia di metri per comprenderlo. Regolarissimo al minimo e nell’utilizzo ai bassi regimi, anche con le marce alte nei giri di riscaldamento, ha come punto di forza la progressione. Già a 3.000 g/m si fa sentire e assicura una spinta notevole, ma la festa vera e propria inizia a quota 5.000 g/m, regime oltre il quale la “botta” ricorda effettivamente quella di una vecchia Punto GT! Il limitatore, posto a quota 6.800 g/m, taglia quando questo 4 cilindri sembra avere ancora molto da dire. Ovviamente 200 CV su 1.000 kg di peso regalano prestazioni mozzafiato, considerando il tipo di macchina…. quindi il divertimento è assicurato!

Un’elaborazione della Fiat Panda con i fiocchi! Un eccellente risultato in termini di equilibrio tra potenza e fruibilità, quest’ultima degna di una vettura di serie, considerando anche che la spesa complessiva per la realizzazione non è elevata come ci si potrebbe aspettare. Assetto e freni non sono il punto di forza dell’auto, considerando che la maggiore difficoltà consisteva nella trasformazione del motore e nell’affinamento della gestione elettronica, il resto è stato veramente un gioco da ragazzi.
Fiat Panda Turbo posteriore

Pasquale Mele ed il fratello Enzo hanno le idee molto chiare su questa vettura.

Cosa soddisfa maggiormente di questa Panda?
Credo che siamo riusciti ad ottenere un eccellente compromesso tra prestazioni e fruibilità nell’uso quotidiano. La macchina è lineare e affidabile, ma quando si schiaccia l’acceleratore, ha la cattiveria di una vecchia Fiat Uno Turbo!

Cosa vi ha causato le maggiori difficoltà?

Senza dubbio l’abbinamento della centralina IAW a quella di serie, per gestire il motore turbo separatamente. Ma siamo riusciti a farla funzionare correttamente.

Avete in programma ulteriori evoluzioni?
Sì, ma non a livello di motore. Quello basta e avanza! Dobbiamo montare un autobloccante, un cambio con rapporti più lunghi e cerchi da 16” per ospitare freni maggiorati. E vogliamo provare delle barre antirollio maggiorate, come ci hai suggerito…

Leggi la prova completa della FIAT PANDA sulla rivista Elaborare n.171 aprile 2012

Rivista ELABORARE 171 aprile 2012

Ti segnaliamo anche
ANNUNCI USATO PANDA
LISTINO PREZZI FIAT PANDA 

POSITIVO

Elaborazione
Fruibilità
Prestazioni

NEGATIVO

Assetto
Freni
Tags

Articoli Simili

Close