Auto Classiche & StoricheEventi

Festival Of Speed di Goodwood 2016

Le più belle supercar e le auto sportive storiche e moderne si danno appuntamento in Inghilterra sul circuito di Goodwood per l’imperdibile edizione 2016 del Goodwood Festival of Speed (23-26 giugno).
L’evento annuale racchiude va dai raduni, alle esibizioni, alle parate e sessioni di gara, ai meeting di marca e modello e alla presentazione delle principali novità di mercato. Proprio queste ultime rappresentano il cuore della kermesse che si svolge dal 1993 nel complesso del circuito di 3,8 km di Goodwood, nel territorio di Goodwood House a sud dell’Inghilterra.
Ad ogni inizio estate infatti l’attenzione mondiale delle auto storiche da gara e degli ultimi arrivi fra le vetture ad alte prestazioni è rivolta qui. In particolare l’evento di punta per gli appassionati di auto storiche è Goodwood Revival“. Da un punto di vista competitivo, il Goodwood Festival of Speed è anche una cronoscalata.Goodwood-Festival-of-Speed
Goodwood Festival of Speed 2016 MARCHI AUTO – Al Goodwood Festival of Speed 2016 sono presenti tutti i maggiori marchi auto mondiali: Aston Martin, Alfa Romeo, Audi, Bmw, Bugatti, Ferrari, Ford, Jaguar,Lexus, Maserati, Mazda, McLaren, Mercedes – Amg, Mini, Nissan, Porsche, Renault, Subaru. Per l’Italia i marchi sportivi per eccellenza come Alfa Romeo, Ferrari e Maserati. La Casa del biscione è presente infatti con la nuova e sportivissima Giulia Quadrifoglio. La casa di Maranello invece espone la Ferrari 488 Spyder mentre Maserati presenta l’attesissimo Levante, il primo SUV della casa del Tridente. Oltre l’Italia occhio ai modelli Mercedes-AMG che per l’occasione espone a Goodwood la nuova AMG GT R, la variante più estrema della GT caratterizzata da una livrea Green Hell Magno con chiaro riferimento al mitico inferno verde del Nürburgring dove questa supercar ha messo in mostra le sue mostruose prestazioni.festival-goodwood-speed-35
Festival of Speed di Goodwood 2016 ALFA ROMEO/ABARTH/FIAT – FCA partecipa all’edizione 2016 del famoso “Goodwood Festival of Speed” nella contea inglese del West Sussex, ed è considerato uno tra i più importanti eventi internazionali dedicati al motorsport. Tra la Gara in salita, mostre a tema ed esposizioni di vetture storiche e attuali, la manifestazione richiama ogni anno oltre 150.000 persone tra appassionati e collezionisti provenienti da tutto il mondo. Al prestigioso evento prendono parte alcune preziose vetture storiche dei marchi Alfa Romeo, Abarth e Fiat appartenenti alla collezione di FCA Heritage, la nuova struttura che coordina tutte le azioni dell’azienda nel mondo dell’automobilismo storico. In particolare, il brand Alfa Romeo è presente con i modelli Giulia TI Super (1963), 1750 GT Am (1970), 33 TT 12 (1975) e 33.3 litri Le Mans (1970), tutti appartenenti al Museo Storico Alfa Romeo di Arese, denominato “La macchina del tempo”. Completano lo schieramento la mitica 124 Abarth Rally Gr. 4 (1975) e la Fiat S 61 Corsa  (1908). festival-goodwood-speed-34Le vetture d’epoca sono esposte al Brooklands Paddock e alcune di esse affrontano la principale attrazione del Festival of Speed, il percorso “misto-veloce” della Goodwood Hillclimb. Il tracciato di quasi 2 chilometri inizia con una strada costeggiata da alberi attraverso l’angolo meridionale della Goodwood Estate, per poi svoltare con decisione davanti alla Goodwood House prima di inerpicarsi su una strada irta e stretta racchiusa tra muri di pietra e fitti boschi verso l’ippodromo, che domina sulla cima delle maestose South Downs. Da sottolineare che il dislivello del tracciato, dall’inizio alla fine, è di quasi 100 metri ed è particolarmente tecnico e difficile, al punto di mettere a dura prova le doti di concentrazione e velocità dei migliori piloti del mondo. festival-goodwood-speed-33

Festival of Speed di Goodwood 2016 ALFA ROMEO – Le rarità automobilistiche sono accompagnate delle ultime novità FCA, confermando quell’indissolubile legame tra icone del passato e vetture di attuale produzione. In rappresentanza del marchio Alfa Romeo sono presenti la supercar 4C Spider, l’icona moderna del marchio, e le nuove Giulietta e Mito che di recente sono state rinnovate presentando uno spiccato family feeling con la nuova Giulia. Protagonista indiscussa dell’evento inglese è proprio quest’ultima vettura – nelle versioni Super e Quadrifoglio – che rappresenta l’espressione più autentica del marchio, oltre che simbolo dell’eccellenza tecnologica e stilistica italiana.festival-goodwood-speed-37

Festival of Speed di Goodwood 2016 ABARTH – L’evento inglese è anche l’occasione ideale per conoscere da vicino le novità dello Scorpione: dal nuovo Abarth 124 spider, un’autentica esperienza roadster che garantisce tutta l’emozione e il piacere di guidare una vettura prestazionale sviluppata dalla Squadra Corse Abarth, alla nuova Abarth 595 Competizione, l’evoluzione dell’icona Abarth che, dal 2008 a oggi, ha conquistato appassionati a livello globale. Spazio anche al nuovo Abarth 124 rally, un concentrato di pura tecnologia e prestazioni, nato dall’esperienza della Squadra Corse Abarth per riportare lo Scorpione sui tracciati da rally più gloriosi e impegnativi.Abarth-124-spider-Goodwood

Una menzione particolare merita l’esperienza totalmente immersiva, basata sulla tecnologia della Virtual Reality, che consente agli ospiti dello stand dello Scorpione di scoprire in ogni dettaglio il nuovo Abarth 124 spider. Infatti, attraverso un’attrezzatura dedicata e grazie all’ausilio di tecnologie di ultima generazione, l’utente può muoversi attorno alla vettura, aprire le portiere, sedersi all’interno e accelerare per sentire il sound del motore e degli scarichi, il tutto immerso in una realtà virtuale. Inoltre, è anche possibile configurare a proprio piacimento il nuovo Abarth 124 spider e ricevere la configurazione via mail per un eventuale acquisto presso una qualunque concessionaria Abarth. Le emozioni provate a bordo di ogni vettura Abarth possono essere ritrovate in “The Scorpionship”, unica comunità ufficiale del marchio dedicato ai proprietari di auto, collezionisti, soci del club Abarth, e appassionati.Abarth_Goodwood_02

Festival of Speed di Goodwood 2016 ALPINE – Al Festival of Speed di Goodwood 2016 si celebra anche la rinascita della leggendaria Marca di automobili sportive Alpine. Sono infatti esposte Alpine Vision e Alpine Célébration, due show-car che prefigurano il futuro modello di serie che sarà presentato a fine anno. Alpine Célébration parteciperà alla corsa in salita. Durante il Festival sono in azione anche altre Alpine. Renault-Alpine A442B, vincitrice della 24 Ore di Le Mans 1978, e Alpine A460, vittoriosa nell’ultima edizione nel classico appuntamento in categoria LMP2, partono alla conquista della celebre salita.festival-goodwood-speed-22

Alpine è anche al centro dello stand Cartier Style & Luxe installato nei giardini di Goodwood House. La primissima Alpine della storia, battezzata “Le Marquis”, troneggia accanto alla recente show-car Alpine Vision. A Goodwood si possono ammirare anche altre cinque Alpine, tra cui Willys Interlagos – una versione di Alpine A108 assemblata in Brasile, che prefigurava la famosa Berlinette Alpine A110 – una rara cabriolet Alpine A110 e la concept-car Alpine Meyrignac del 1977, progettata da un giovane designer. E’ anche presente la leggendaria Alpine A110 con due modelli: una versione 1964 che era apparsa nella serie televisiva “Les Aventures de Michel Vaillant” e l’ultimo telaio prodotto nel 1977. La presenza di tutti questi modelli evoca il passato illustre e affascinante in uno stile glamour e divertente, per accompagnare l’enorme attesa suscitata dall’imminente presentazione della nuova Alpine di serie.festival-goodwood-speed-20

Festival of Speed di Goodwood 2016 FERRARI  Al Goodwood Festival presente anche la Ferrari che ha portato in Gran Bretagna un’imponente flotta di vetture GT e di auto legate alle attività di Corse Clienti nel Supercar Paddock Michelin. Inoltre anche il parco piloti era di prim’ordine con il collaudatore della Scuderia Ferrari, Marc Gené, l’ex pilota di Formula 1, René Arnoux, e gli alfieri della Ferrari nel World Endurance Championsip Sam Bird, James Calado e Davide Rigon, reduci dalla 24 Ore di Le Mans, che hanno dato spettacolo lungo i due chilometri scarsi della celeberrima salita di Goodwood.ferrari-goodwood-festival-speed-2016-54

Molte delle Ferrari esposte al Festival of Speed erano all’esordio dinamico nel Regno Unito: è il caso, per esempio, della Ferrari California T Handling Speciale, della 488 Spider e della F12tdf. Ad attirare il pubblico anche la 458 MM Speciale, una vettura “one­off” commissionata da un cliente britannico che ha voluto creare una sua personale declinazione della 458 Speciale. Disegnata dal Centro Stile Ferrari, la 458 MM Speciale si è risultata la preferita dagli appassionati sia quando era statica nel paddock, sia quando a sua volta ha offerto spettacolo lanciata in salita. A completare una giornata all’ingegna della Casa di Maranello ci hanno pensato le vetture di Competizioni GT e Corse Clienti, 488 GT3, FXX EVO, 599XX EVO ed FXX K oltre a Gené con la monoposto di Formula 1 del 2009 della Scuderia Ferrari.ferrari-goodwood-festival-speed-2016-25

Festival of Speed di Goodwood 2016 FORD – La nuova Ford Mondeo ST-Line è stata svelata al Goodwood Festival of Speed 2016, affiancando la Fiesta ST-Line e la Focus ST-Line in una nuova gamma ispirata ai veicoli Ford Performance e caratterizzata da styling audace, dinamica di guida sportiva e grande valore. La Mondeo ST-Line offre sospensioni sportive, body styling kit e cerchi in lega da 18 o 19 pollici; all’interno, sedili sportivi, volante rivestito in pelle traforata e dettagli dal design sportivo. La gamma motori ad alte prestazioni include motorizzazioni sia benzina EcoBoost, dal 1.5 da 160 cavalli al 2.0 da 240 cavalli, che diesel TDCi, dal 2.0 da 150 cavalli al 2.0 da 180 cavalli, al 2.0 biturbo da 210 cavalli. Sulla versione TDCi 2.0 da 180 cavalli è disponibile la trazione integrale intelligente Ford. La Mondeo ST-Line, al debutto, e il resto della nuova gamma sportiva ST-Line, la Fiesta e la Focus ST-Line, hanno affiancato le Ford Performance Car presentate al completo presso lo stand dell’Ovale Blu, dalla Fiesta ST ed ST200 alla Focus ST, dalla Focus RS alla Mustang, fino alla Ford GT, fresca vincitrice della 24 Ore di Le Mans.ford-festival-speed-goodwood-1La vittoriosa Ford GT racing passa dal leggendario Circuit de la Sarthe di Le Mans alla celebre cronoscalata del Festival of Speed 2016 di Goodwood. In rappresentanza della squadra che ha trionfato alla 24 Ore di Le Mans il 18 e 19 giugno 2016, la Ford GT #66 fa il suo debutto alla cronoscalata di Goodwood guidata dai piloti del Ford Chip Ganassi Racing Team, Dirk Müller e Marino Franchitti. Il successo a Le Mans 2016 della Ford GT #68 del team Ford Chip Ganassi è arrivato a 50 anni esatti dalla epica vittoria di Ford a Le Mans 1966, con 3 GT40 a occupare tutti i gradini del podio. La Ford GT #69 ha completato il podio conquistando il terzo posto. Alla fine delle estenuanti 24 ore di gara, l’Ovale Blu ha portato al traguardo tutte e 4 le Ford GT, raggiungendo con la #66 e la #67 rispettivamente la quarta e la nona posizione. La Ford GT di Le Mans è spinta dal motore EcoBoost 3.5 bi-turbo che in configurazione Le Mans scaricava sull’asfalto 500 cavalli, è basata sulla versione di produzione della nuova supercar Ford.

ford-festival-speed-goodwood-6

A Goodwood si unisce a Ford anche Ken Block, pilota Ford Perfomance Rallycross, YouTube star e consulente per lo sviluppo della Focus RS, alla guida della sua Fiesta ST RX43 da oltre 650 cavalli in grado di accelerare da 0 a 60 mph in soli 1,8’’, che aggredirà la cronoscalata. Presso lo stand Ford è possibile ammirare la Focus RS RX con la quale Ken Block compete nel Campionato del Mondo Rallycross FIA. La Fiesta ST RX43 è la hero car protagonista dell’8° episodio dell’adrenalinica web series Gymkhana che ha già raggiunto oltre 300 milioni di visualizzazioni combinate. La Fiesta ST RX43 è in grado di accelerare da 0 a 0 a 60 mph (96,6 Km/h) in soli 1,8’’ spinta da un EcoBoost 2.0 elaborato da oltre 650 cavalli e 900 Nm di coppia.Livrea-Ford-Fiesta St RTX43-Ken-Block

Ford a Goodwood ha svelato anche la nuova Kuga Vignale in versione di produzione. Il SUV intermedio di Ford, nella sua interpretazione più esclusiva, amplia la gamma Vignale che si caratterizza per un’esperienza superiore di prodotto, acquisto e possesso, e sarà disponibile entro la fine dell’anno. La nuova Kuga Vignale, presentata nell’elegante colore esterno premium Milano Grigio in abbinamento agli interni in tonalità chiara Cashmere, mostra finiture di livello artigianale. Sarà offerta con un’ampia gamma di motorizzazioni, sia EcoBoost che TDCi, e con la trazione integrale intelligente (Ford Intelligent All-Wheel-Drive), che garantisce una transizione fluida della coppia fra tutte le 4 ruote, per una maggiore aderenza alla strada, specialmente in condizioni scivolose. La Kuga Vignale si affianca alle interpretazioni Vignale della S-Max, lo Sport Activity Vehicle, e della Edge, il nuovo SUV ‘full size’ dell’Ovale Blu, presentati quest’anno, dopo l’introduzione dell’ammiraglia Mondeo Vignale nel 2015. ford-festival-speed-goodwood-3

Goodwood Festival of Speed 2016 McLAREN – A proposito su supercar McLaren torna al Goodwood Festival of Speed per celebrare il suo patrimonio storico di emblematici successi nel mondo dello sport motoristico. McLaren ritorna ancora una volta nella Tenuta di Goodwood, con i piloti che hanno fatto la storia del marchio accanto alla gamma completa dei modelli della Sport Series, Super SeriesUltimate Series di McLaren. L’ampia selezione di modelli che coprono la storia di più di 50 anni del brand McLaren, è la più ampia esposizione di modelli mai vista prima. Come negli anni precedenti, la McLaren è presente anche nel Supercar Paddock con modelli delle tre gamme. La 570S Sprint nella versione speciale da circuito, annunciata di recente e che farà il suo debutto a livello globale sulla famosa Goodwood Hill, con la 570S Coupé della Sport Series, mentre il cinquantesimo anniversario del campionato Can-Am è celebrato con la 650S Can Am by MSO; al loro fianco vi è anche la Super Series rappresentata dalla 675LT Coupé (sold out). La McLaren P1 GTR completa lo schieramento. La Ultimate Series, rappresenta l’eccellenza di McLaren nel produrre vetture dalla raffinata tecnologia, e dalla eccezionale potenza. La Ultimate Series, come gamma McLaren più potente mai costruita riflette con accuratezza la ricerca infinita della potenza.festival-goodwood-speed-40

La stagione 2016 è particolarmente importante per il settore delle gare automobilistiche, e per McLaren in particolare. Alcune date sono pietre miliari per importanza storica ed includono il cinquantesimo anniversario della serie Can-Am, il centesimo anniversario della Indy 500, 40 anni dalla rocambolesca vittoria in Formula 1 del leggendario pilota britannico James Hunt e 30 anni da quando Alain Prost vinse il suo secondo titolo mondiale. I risultati – rappresentano ognuno un importante traguardo ed – hanno contribuito a dare il proprio apporto alla ricca storia delle competizioni, e fa parte del patrimonio della squadra di maggior successo nel mondo dei motori e delle corse. L’iconica McLaren M8D che debutta nella stagione del 1970, nel suo tipico colore McLaren Orange, celebra il 50° anniversario della serie Can-Am degli anni 60 e 70 dove “come si suol dire” non vi erano esclusione di colpi. Le gare Can-Am rappresentavano la massima espressione nella raffinatezza tecnologica delle vetture, nella tenuta ed affidabilità delle auto quanto nell’audacia dei piloti e queste serie consacrarono la squadra McLaren ed il suo pilota Neo Zelandese e fondatore Bruce McLaren con ben 5 campionati consecutivi vinti.festival-goodwood-speed-43

Il 2016 segna il Centenario della gara della gare, la 500 Miglia di Indianapolis, gara dove la McLaren è salita sul gradino più alto del podio in tre diverse occasioni. Da non dimenticare il debutto di McLaren nella famosa “Brickyard” avvenne con la M15, disegnata da Gordon Coppuck nel 1970. Il progetto utilizza la monoposto Can-Am come base e vennero riprese soluzioni tecniche come; la seduta singola e il disegno e concetto strutturale dello chassis; consentendo alla M15 di vincere il premio per il migliore design ed eccellenza tecnica A Goodwood vengono festeggiati i 50 anni dall’entrata di McLaren nel campionato mondiale F1. Per simboleggiare le tante vittoriose stagione in F1 la MP4-2C protagonista della stagione 86’. Guidata da Alain Prost e Keke Rosberg la MP4-2C montava la versione finale del miglior telaio mai sviluppato per le gare in F1. Nella stagione 86’ Prost vinse quattro gare che lo portarono alla conquista del secondo titolo mondiale Piloti.festival-goodwood-speed-39

Festival of Speed di Goodwood 2016 NISSAN – La nuova Nissan GT-R è fra le attrazioni più attese al Goodwood Festival of Speed di quest’anno. L’iconica supercar è stata migliorata in modo significativo per consolidare il posto che le spetta, ovvero essere nella lista delle “più desiderate” dagli appassionati di auto di tutto il mondo. A guidare la carica su per la famosa Hill Climb di Goodwood è il pilota britannico NISMO Jann Mardenborough, che ritorna ad un evento dove è stato consacrato come vera e propria “leggenda”. Nel giugno 2014 il dilettante diventato corridore polverizzò il record di tutti i tempi per auto di serie sul percorso di 1,16 miglia, quando la sua Nissan GT-R NISMO Time Attack attraversò il traguardo dopo solo 49,27 secondi. Quest’anno Mardenborough guida la nuova Nissan GT-R 2017 che è stata significativamente migliorata in aree chiave della vettura. La potenza del motore 3.8 litri V6 biturbo è stata portata a 570 CV, che insieme ad altre modifiche hanno reso ancora più esaltanti le sue prestazioni. Dal punto di vista stilistico, le modifiche più evidenti hanno riguardato l’abitacolo, che ora ha un aspetto più sofisticato e di qualità, così come l’anteriore e il posteriore della vettura per darle un aspetto più aggressivo e moderno.

nissan-festival-goodwood-speed-4

Migliaia di ospiti del Festival hanno l’opportunità di vivere l’emozionante esperienza di essere “seduti a fianco” di Mardenborough, grazie a innovative tecnologie di realtà virtuale. Nissan, infatti, ha creato il primo simulatore al mondo di guida 4D VR, utilizzando sedili dinamici all’avanguardia e le ultimissime cuffie Samsung Gear VR. Il simulatore può accogliere fino a 15 ospiti alla volta, mentre l’asso gallese mette alla frusta l’iconica GT-R. Di ritorno nel mondo reale, un altro recordman brucia gli pneumatici per gli ospiti del Festival con la GT-R NISMO da drift, detentrice del Guinness World Record. Lo scorso aprile l’auto ha battuto il record del drift più veloce di sempre, mantenendo un angolo di 30 gradi alla sbalorditiva velocità di 304,96 Km/h.nissan-festival-goodwood-speed-1

In mostra c’è anche il drone Nissan GT-R, uno dei droni da competizione FPV (First Person View) con la più rapida accelerazione al mondo. Appositamente costruito per una gara testa a testa a Silverstone con la nuova Nissan GT-R, può toccare i 100 Km/h in soli 1,3 secondi. Appositamente progettato dai Campioni del World Drone Prix, la Tornado XBlades Racing, il Drone GT-R impiega una speciale configurazione, messa a punto per le competizioni, e un tettuccio a bassa resistenza aerodinamica per raggiungere i 100 Km/h con partenza da fermo in soli 1,3 secondi. Per mostrare le capacità delle due macchine, il Drone GT-R ha affrontato la supercar stradale sull’impegnativo circuito di Silverstone. Ambedue le macchine sono il risultato di una progettazione ed una tecnologia incredibili, per ottenere le massime prestazioni, sia in linea retta che in curva. La GT-R trasferisce la potenza del suo V6 3,8 litri 24 valvole biturbo alle quattro ruote; il Drone GT-R produce una accelerazione incredibile attraverso quattro eliche accoppiate a motori XNova da 2000 kV e a un telaio quadricottero Sky-Hero con specifiche da competizione. La gara ha visto il pilota della Nissan NISMO Ricardo Sanchez prendere il volante della nuova GT-R mentre James Bowles, campione 2015 della British National Drone Racing, pilotava il Drone GT-R lungo un percorso di 1,2 miglia appositamente costruito a Silverstone. La nuova GT-R 2017 presenta le modifiche più significative apportate alla vettura dall’introduzione del modello R35 per la prima volta nel 2007. Al contrario del drone, la GT-R presenta nuove caratteristiche aerodinamiche progettate per tenerla fermamente aderente al suolo. Mentre il drone può superare l’auto in accelerazione, la macchina con le ruote raggiunge presto quella con i rotori: il Drone GT-R ha una velocità massima di circa 185 Km/h, contro i 315 Km/h dell’autovettura. Tuttavia, anche l’incredibile sistema a trazione integrale della GT-R non riesce ad uguagliare l’estrema agilità del drone che ha un diametro minimo di sterzata di soli 0,3 m. Le sue regolazioni particolari gli consentono di eseguire manovre mozzafiato con una precisione e agilità incredibili.
nissan-festival-goodwood-speed-8

Festival of Speed di Goodwood 2016 RENAULT Renault mostra una straordinaria gamma di modelli da competizione, automobili da record e veicoli di serie durante il Festival of Speed di Goodwood 2016. Sono presentati al pubblico tre modelli in anteprima mondiale e nazionale. Lo spettacolo inoltre è assicurato dalle Renault che affrontano la salita di Goodwood con, tra l’altro, la magnifica Type AK, la Nervasport dei record, una Renault Sport R.S. 01, che si distingue in tutti i circuiti d’Europa, e le monoposto che hanno fatto la storia della F1. Questo patrimonio, che ripercorre la grande avventura di Renault e il suo desiderio di far evolvere la tecnologia utilizzata in Formula 1, è esposto in un susseguirsi di monoposto pluripremiate a motore turbo. Parallelamente a questi sviluppi in gara, la nuova concept Clio R.S. 16 progettata da Renault Sport – una city car da 275 cavalli – è svelata in anteprima nazionale come precursore potenziale dell’imminente lancio di veicoli ancora più prestazionali. Sono esposti anche altri modelli, come Twingo GT. Questa city car dedicata al piacere di guida è a Goodwood in anteprima mondiale, mentre Nuova Renault Mégane Sporter – una station wagon elegante e raffinata in versione GT – e Nuova Renault Scenic – la nuova definizione di monovolume – sono svelate per la prima volta al pubblico britannico.renault-sport-storia-4

Tags

redazione

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, di tecnica motoristica e del mercato italiano.
Le prove delle auto sono realizzate dal Test Team di cui fanno parte tester/piloti che vantano una elevata sensibilità grazie ad una lunga esperienza di guida maturata su strada ed in pista dopo anni di prove realizzate anche per magazine Elaborare GT Tuning Sport Racing ed Elaborare 4×4. Dello staff fanno parte fotografi ed operati video professionali. Lo staff si avvale di strumenti di misura dedicati per i rilevamenti delle prestazioni e dei consumi.

Articoli Simili

Close