Arval Gestione Flotte Aziendali Auto Psa

Il Gruppo PSA, in collaborazione con il Gruppo Arval, offre ai gestori delle flotte aziendali l'opzione Arval Active Access per il controllo e l'ottimizzazione dei loro veicoli Peugeot, Citroën e DS.

Social

Parole Chiave

8 novembre, 2016

I Gruppi Arval e PSA hanno firmato un accordo per offrire nuovi servizi telematici ai clienti di Arval Active Link per i veicoli Peugeot, Citroën e DS. L’opzione Arval Active Access, disponibile in tutti i paesi in cui è attiva l’offerta telematica Arval Active Link (soprattutto in Francia, Italia, Spagna e Regno Unito), offre ai gestori delle flotte aziendali ulteriori possibilità di follow-up e di ottimizzazione dei loro veicoli dei marchi Peugeot, Citroën e DS.

La telematica è ormai riconosciuta come elemento efficace e innovativo per la riduzione dei rischi e dei costi delle flotte dei veicoli aziendali. Arval è tra i precursori del settore, facendo sin dal 2015 la scelta di adottare ed estendere la sua soluzione Arval Active Link a tutta la flotta. Dal canto suo, Groupe PSA dispone di un know-how riconosciuto in materia di veicoli connessi, perché è stato uno dei pionieri della chiamata di emergenza con circa 2 milioni di veicoli dotati di questo dispositivo nel mondo. Nel quadro di un’inedita collaborazione tra il costruttore e la società di noleggio, i dati tecnici raccolti da PSA permetteranno, a partire da fine 2016, di arricchire i servizi proposti da Arval. Questa collaborazione si estrinseca con la creazione di una nuova opzione di Arval Active Link, disponibile sui veicoli Peugeot, Citroën e DS compatibili: Arval Active Access.

Arval Active Access permette alle aziende di accedere ai dati raccolti all’interno dei veicoli Peugeot, Citroën e DS dei suoi clienti. Quest’opzione offre ai clienti di Arval ulteriori possibilità di ottimizzazione della loro flotta:
1. Calcolo del consumo di carburante del veicolo con una precisione a livello di tragitto. Grazie a questo livello di precisione supplementare, il gestore delle flotte può calcolare i risparmi di carburante ottenuti da ogni conducente nel caso di veicolo utilizzato da diversi conducenti (carpooling, car-sharing).
2. Individuazione di frode del carburante. Grazie all’utilizzo di informazioni provenienti direttamente dal misuratore del livello del carburante (tramite il CAN bus), il gestore del parco sarà avvisato immediatamente in caso di variazione sospetta del livello di carburante nel serbatoio, o di incoerenza con la transazione di acquisto effettuata mediante la carta carburante. Queste informazioni potranno servire come prova in caso di contestazione.
3. Avvisi di manutenzione e di avaria in tempo reale. Arval Active Access trasmetterà in tempo reale le allerte generate dai sistemi di controllo del veicolo. Il cliente potrà scegliere quali avvisi desidera ricevere, in funzione delle sue necessità.

Tutto su Citroen

Tutto su DS

Tutto su Flotte

Tutto su Psa Groupe

Seguici su Youtube

Seguici in TV

newsautoTV logo
fiat 500 forever young su newsautoTV